• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

edal

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
l mio condominio è composto da tre fabbricati a forma di U distinti da A - B- C- nel fabbricato C al piano terra insiste un vano che viene adibito a sala condominiale. Dovendo effettuare lavori straordinari con il rifacimento delle facciate, la spesa per il rifacimento delle pareti che circonda la sala condominiale devono essere attribuite ai proprietari della Pal. C oppure all'intero condominio in base alla tab. di proprietà?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
nel fabbricato C al piano terra insiste un vano che viene adibito a sala condominiale
Se nulla viene precisato nei rogiti o in un RdC contrattuale la spesa compete unicamente ai proprietari del locale...quindi presumibilmente solo al Condominio C.

Eventualmente potreste fissare un "canone" per l'utilizzo supercondominiale da corrispondere per ogni riunione.
 
Ultima modifica:

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Dovendo effettuare lavori straordinari con il rifacimento delle facciate, la spesa per il rifacimento delle pareti che circonda la sala condominiale devono essere attribuite ai proprietari della Pal. C oppure all'intero condominio in base alla tab. di proprietà?
da come è formulata la domanda sembrerebbe che il vano condominiale sia una propaggine dell'edificio C e non una unita immobiliare inserita nella forma dell'edificio.

Quando si decidono interventi sulle facciate degli edifici condominiali, siccome queste sono beni comuni, le spese vengono suddivise per mm di proprietà e non per mq di perimetrazione di ogni singolo appartamento.
La gestione di questo locale di uso comune ai tre condomini parziali A;B;C dovrebbe essere regolamentata dal Regolamento di Condominio e la proprietà dovrebbe risultare catastalmente intestata al condominio (A+B+C). Nelle tabelle millesimali di ogni condominio parziale A;B;C ci dovrebbe essere la parte millesimale di competenza relativa al locale. Cioè la somma dei millesimi di proprietà di ogni condominio parziale non dovrebbe essere 1000 ma 1000-X dove X rappresentano i mm di proprietà del locale comune a carico di ogni condominio parziale.
Quindi quando si mette mano alla facciata della palazzina dove c'è il locale comune la parte di spesa a carico di questo locale deve essere coperta da tutti i condomini parziali.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Risposta corretta, ma che elude la domanda. Che potrebbe essere così riscritta:
Chi sono i proprietari della sala riunioni presente nella palazzina C?
Chi vi può accedere liberamente? Chi detiene le chiavi?
 

moralista

Membro Senior
Professionista
La saletta del condominio è ha disposizione per assemblee varie di tutti i 3 i condomini, pertanto i mm. di detto locale se sono evidenziato devono essere divisi x tutti gli utilizzatori, almeno questo sono riuscito a individuare nella domanda
 

edal

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Infatti nel regolamento di condominio nulla risulta a favore della Pal. C. mentre risulta e te lo trascrivo integralmente:" Sono di proprietà ed uso comune a tutti i condomini tutte quelle parti, locali, case, impianti dell'edificio che, in base agli atti di assegnazione definitiva, non risultano di proprietà singola di un condomino",
e quindi ne deduco che dovremmo partecipare tutti i condomini delle tre palazzine, anche se ricade sotto la palazzina C nel farne parte integrale.
Inoltre preciso che ogni palazzina ha la sua tabella millesimale, e il suo ascensore.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
l mio condominio è composto da tre fabbricati a forma di U distinti da A - B- C- nel fabbricato C al piano terra insiste un vano che viene adibito a sala condominiale.
ho opportunamente evidenziato le espressioni:
> tre fabbricati e
> distinti
che dovrebbero qualificare la morfologia ad U, in pratica posso supporre un qualcosa come segue
1575482309471.png
quindi se la detta sala è ubicata nell'edificio C ed è usata dai soli condòmini C allora la sala compete al solo edificio C
 

edal

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Per Marcantonio.
E' esatto quello che dici solamente che la sala è usata dai condomini delle pal. A- B - C in quanto si tratta di un solo condominio, anche se sono separate tabelle millesimali, ascensore separato e solo alcuni servizi in comuni, come autoclave e vano garages.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Sono di proprietà ed uso comune a tutti i condomini tutte quelle parti, locali, case, impianti dell'edificio che, in base agli atti di assegnazione definitiva, non risultano di proprietà singola di un condomino",
Purtroppo la "clausola" citata è ambigua e poco chiara.

Se il significato fosse quello "esteso" che intendi attribuirle ... significa che (per esempio) se le scale della palazzina A necessitano manutenzione...oppure il portone di ingresso della C, oppure il tetto della B ...alla spesa dovrebbero partecipare tutti.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Purtroppo la "clausola" citata è ambigua e poco chiara.

Se il significato fosse quello "esteso" che intendi attribuirle ... significa che (per esempio) se le scale della palazzina A necessitano manutenzione...oppure il portone di ingresso della C, oppure il tetto della B ...alla spesa dovrebbero partecipare tutti.
Mah, mi sembra che anche questa interpretazione sia tirata per i capelli. Ma si sa: giudici ed avvocati sono abilissimi a rivoltar la torta.
La interpretazione di cui sopra presumo si riallacci all’art. 2123: dimenticando che l’ultimo comma che tratta il condominio parziale, specifica che tale trattamento è riferito a parti e impianti destinati a servire una parte del fabbricato, le cui spese sono a carico di chi ne trae utilità.
Ma il Rdc specifica che sono di proprietà ed uso condominiali i “locali” non assegnati ai condómini. Non mi pare molto ambigua
 

edal

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Per CRISCUOLO.
Il grafico rispecchia esattamente la posizione dei fabbricati.
Ed è esatto quello che dici solamente che la sala è usata dai condomini delle pal. A- B - C in quanto si tratta di un solo condominio, anche se sono separate tabelle millesimali, ascensore separato e solo alcuni servizi in comuni, come autoclave e vano garages.
Infatti la costruzione è nata come Cooperativa e dopo è stata convertita in condominio.
 

edal

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Per MARCANDO
l grafico rispecchia esattamente la posizione dei fabbricati come esattamente è stato disegnato da CRISCUOLO.
Ed è esatto quello che dici solamente che la sala è usata dai condomini delle pal. A- B - C in quanto si tratta di un solo condominio, anche se sono separate tabelle millesimali, ascensore separato e solo alcuni servizi in comuni, come autoclave e vano garages.
Infatti la costruzione è nata come Cooperativa e dopo è stata convertita in condominio.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
io invece direi che si tratta di 3 condomini distinti:
A, B, e C > ciascuno costituito dai condòmini e dalle parti comuni che interessano ogni singolo edificio.
poi, al contempo esiste un super-condominio costituito dalle parti comuni che sono di interesse di tutti e tre gli edifici, appunto come "autoclave e vano garage".
Quindi. la richiamata sala, sarebbe una parte comune del super-condominio benché localizzata nell'edificio C.

ti riesce tanto difficile leggere e scrivere "marcanto"
ne marcanDo .......ne marcantonio
 

edal

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Marcanto grazie per il celere riscontro.
Ne deduci, quindi, che la spesa dovrebbe essere ripartita tra tutti i 26 condomini?
E sarebbe opportuno farlo rilevare e trascriverlo come parte comune nel RdC?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ne deduci, quindi, che la spesa dovrebbe essere ripartita tra tutti i 26 condomini?
Se alludi alla spesa per la manutenzione della facciata dell'edificio in cui si trova questo locale la risposta è: se il locale ha le dimensioni di 20 mq chiedere la compartecipazione alle spese agli altri due condomini è una questione di puntiglio; se invece il locale è di 200 mq forse chiedere la compartecipazione è un questione di regolarità. Diverso sarebbe il discorso se si dovesse rifare la pavimentazione del locale, mettere una porta blindata ecc... ecc... .
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
si la sala è comune al super condominio, ossia ai tre edifici.
sin ora fai sempre parlato di RdC ......ma si tratta di quello dei singoli edifici oppure è il regolamento del super condominio.

se fosse quello del super condominio allora avrebbe anche più senso la frase citata
" Sono di proprietà ed uso comune a tutti i condòmini tutte quelle parti, locali, case, impianti dell'edificio che, in base agli atti di assegnazione definitiva, non risultano di proprietà singola di un condòmino"

quindi se quella sala non è menzionata in nessun atto di proprietà, per la richiamata frase facente parte del Regolamento del super condominio, sarebbe assoggettata alla stessa comunione del super condominio
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
guarda che il super condominio è una pseudo trovata degli ultimi 10 anni prima si faceva lo stesso con il buon senso. Ho vissuto per 30 anni della mia vita in quello che oggi è definito super condominio formato da tre edifici con 3 scale per ogni edificio. Ma ti posso assicurare che anche agli inizi degli anni'60 c'erano due amministrazioni una per i primi due palazzi ed una per il terzo l'amministrazione delle parti comuni (riscaldamento, portineria, una villetta con coppia di portieri,) è andata avanti con riunioni tra i due amministratori. Con il trascorrere del tempo, anni '80, i condòmini hanno deciso per l'unificazione e si è fatto un condominio solo; dal 2005 si chiama supercondomino ma l'amministratore amministra i tre edifici ed il supercondominio, sono stati nominati i rappresentanti di ciascun edificio. Ma siccome ogni edifico ha tre scale indipendenti si sono creati praticamente 9 condomini parziali e qualcuno voleva far nominare un rappresentante per scale; meno male che ha desistito.
 

edal

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Per Marcanto
Esatto. Il Rdc riflette tutte e tre i fabbricati. Tanto che è allegato anche un "Regolamento Speciale della Sala Condominiale"
Infatti l'art. 1 così recita " La Sala Condominiale sarà usata per scopi sociali e ricreativi a favore dei condomini e delle loro famiglie", e dopo vengono indicati l'uso e le ricorrenze.
Lo stesso fu firmato da tutti i condomini e registrato all'Ufficio del Registro.
Preciso, ancora, che la costruzione è nata come "Cooperativa Edilizia".
Grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto