1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. adrianab

    adrianab Nuovo Iscritto

    Salve a tutti!
    Ho convocato la mia prima riunione di condominio per questa sera e sono molto preoccupata. Intanto premetto quanto segue:

    Sono proprietaria di un appartamento in un condominio di tre unità (piano rialzato, primo e secondo, pressappoco uguali).
    Non abbiamo amministratore nè spese comuni, ora dovremmo rifare il tetto e siccome il mio appartamento è all'ultimo piano, potete immaginare il mio interesse per fare i lavori, giacché in presenza di notevoli infiltrazioni.
    I proprietari dell'appartamento al primo piano sono mia sorella e suo marito, e sono d'accordo con me. Già dall'anno scorso che ne abbiamo discusso verbalmente con il propr. del rialzato senza venirne a capo.
    Ho interpellato più imprese per fare i lavori e saremo orientati a fare un tipo di copertura che può usufruire della detrazione fiscale del 55%, ora i quesiti sono i seguenti:

    1.Visto che non abbiamo tabelle millesimali per la ripartizione delle spese, volevo sapere se possiamo decidere, mediante delibera assembleare (domani sera) di accollarmi i 2/3 della spesa per poter usufruire io della detrazione, magari motivando il fatto che essendo all'ultimo piano sono la più interessata a fare una copertura che garantisca l'isolamento termico.
    Temo però che in fase di un'eventuale controllo da parte dell'Agenzia delle Entrate, possano contestare la ripartizione, e perdere i benefici della detrazione fiscale, visto che il tetto e condominiale.

    2.Altrimenti pensavo in una ripartizione della spesa in base al valore catastale (che è uguale) quindi 1/3 ciascuno. Possiamo andare avanti anticipando la quote spettante al piano rialzato e poi adire per vie legali? Ci sono possibilità di recuperare i soldi dal nuovo proprietario, se il rogito viene fatto durante l'esecuzione dei lavori?

    Mi auguro di essere stata chiara, Vi prego di scusarmi se così non fosse. Vi ringrazio anticipatamente e attendo una Vostra cortese risposta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina