1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. antospada

    antospada Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti.
    Sono un nuovo iscritto e vorrei sottoporvi il seguente quesito:
    uno dei condomini ha instaurato giudizio nei confronti degli altri condomini per la revisione delle tabelle millesimali.
    La causa è ancora in corso. A conclusione della perizia il giudice ha liquidato le competenze del CTU ponendo il costo a carico del condomini in "solido". Il CTU ha richiesto ai condomini la liquidazione della parcella ponemdo il costo per metà al condomino che ha iniziato la causa e per l'altra metà da dividere in parti uguali tra gli altri condomini convenuti.
    Il condomino che ha promosso la causa però ha richiesto agli altri condomini il conguaglio perchè ritiene che le quote debbano essere uguali per tutti.
    Il quesito è:
    Ha ragione il CTU che ha posto il relativo costo per metà all'attore e per metà ai convenuti?
    Ha ragione uno dei condomini che sostiene che la spesa debba essere suddivisa in base al 1° comma dell'art. 1123 del c.c. ossia in base alle tabelle millesimali?
    Oppure ha ragione l'attore sostenendo che bisogna pagare in parti uguali per tutti?
    In ogni caso , per le risposte, sarebbero graditi i riferimenti legislativi.
    Grazie a tutti per il contributo.
    Antospada
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Dovreste liquidare il CTU così come da decreto stabilito dal giudice.
    Il CTU perché ha dato una diversa ripartizione?. Può farlo qiualora i soggetti chiamati alla liquidazione non hanno ottemperato.
     
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questione di interretazione legale.
    Quando un Giudice stabilisce che la spesa venga pagata "in solido" solitamnete parla sempre in riferimento alle parti in causa:
    da una parte il proponente azione (singolo condomino)...dall'altra la controparte (l'intero Condominio escluso il ricorrente).

    Significa che il CTU ha seguito esattamente quanto stabilito dal Giudice chiedendo il 50% ad entrambe le parti.
     
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Penso che antospada voleva scrivere "A conclusione della perizia il giudice ha liquidato le competenze del CTU ponendo il costo a carico dei (errore di battitura) condomini in "solido".
    La mia risposta è stata dettata da tale lettura.
    Reputo il tuo intervento alquanto inutile e provocatorio.
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Correggo gli errori di battitura:
    E veniamo al "permaloso":

    Dovresti spiegare perchè tu sia autorizzato a "pensare" quello che intendeva dire (scrivere) @antospada... ed io non possa dire la mia su come un Giudice pone la divisione di spese in una causa.

    Di "inutile" c'è solo la tua interpretazione del senso della mia frase e nulla di "provocatorio".

    Ti presenti come professionista...ma l'essere "geometra" non ti fornisce nemmeno l'alibi di essere qualificato in ambito legale e dovresti sempre presupporre che certi "sconosciuti" potrebbero essere più preparati di te.

    Prima di "partire per la tangente" e ritenere prettamente offensivi gli appunti degli altri...potresti informati meglio.



    Cordialità.

    Ps
    Forse non hai "notato" che la causa non è ancora giunta a sentenza.
     
  6. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Dovresti spiegarlo ad antospada la tua interpretazione giuridica non a me, in quanto io ho risposto ad antospada non a te.
     
  7. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    :ok:
     
  8. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    :stretta_di_mano:
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Preso "2 piccioni con 1 fava"...ho citato il tuo messaggio perchè entrambi capiste che la richiesta del CTU era legittima e coerente.

    Della questione trovi anche ampia giurisprudenza in merito.

    Poi a sentenza definita si potrà capire se e chi dovrà rimborsare la controparte.
     
  10. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Occorre verificare che la tua interpretazione di quanto descritto da parte di antospada sia corretta.
    Solo allora potrai afferrmare di averli presi i piccioni.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Credimi che se scrivo una cosa è perchè sono ampiamente informato sulla questione.
    Tu sarai certamente più preparato del sottoscritto su altre materie specifiche della tua attività...ma il "Diritto" è più dalla mia.

    Il CTU potrebbe chiedere il pagamento anche ad 1 sola della parti perchè appunto "solidali".

    Non hai che da leggere:
    Tribunale, Torino, sez. III civile, sentenza 30/12/2011 n° 7654 oppure
    L'obbligazione relativa al pagamento di quanto dovuto al consulente tecnico, fatto salvo il diritto di rivalsa, grava, in solido, su tutte le parti del processo, indipendentemente da quanto stabilito in merito alla ripartizione delle spese processuali tra le parti, che è regolata dal principio della soccombenza, che non trova applicazione nei confronti dell'ausiliario del giudice (Cass. n. 6199/1996; n. 1022/1994; n. 573/1973) (GdP Napoli 31 gennaio 2014).
    tanto per citarne di recenti.

    Ho pure la "certezza" che @antospada (a quanto pare amministratore interno) abbia posto la stessa domanda, in un sito dove una volta intervenivo, ricevendo una risposta, sibillina e fuorviante, da un "personaggio" che continua a parlare di cose di cui non capisce nulla.:^^:
     
  12. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    :ok:
    :stretta_di_mano:
    :domanda:
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    senza voler contraddire @Dimaraz ma alla luce delle mie esperieze di solito il Giudice pone il costo della CTU a carico della parte attrice. Il costo della CTU viene determinato dal Giudice al momento della nomina del CTU, saldi sull'importo concordato devono essere seriamente motivati ed approvati dal Giudice. A volte, su istanza della parte attrice, il costo della CTU viene divisa a metà tra parte attrice e parte convenuta. C'é sempre da tener presente che con il principio della soccombenza chi perde dovrà accolarsi le spese di giudizio quindi anche il costo della CTU. Il CTU nella sua Relazione scrive se è stato pagato e da chi. Mi giunge nuovo il fatto che il CTU chieda il compenso a fine del suo incarico.
    Per quanto riguarda la suddivisione delle spese legali in ambito condominiale si usano i m/m di proprietà; tuttavia in questo caso trattandosi di tabelle millesimali di proprietà si potrebbe applicare una ripartizione che tenga presente il numero di vani che costituiscono la proprietà e se la proprietà è composta dal solo appartamento oppure da appartamento+cantina+box/posto auto.
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Nessun problema..."contraddire" è il succo del dibattito...ma vorrei semplicemente far notare che qui è il Giudice stesso ad aver stabilito il "concorso in solido"...e il procedimento è tutt'ora in corso.
    Per il momento il pagamento è solo a titolo di "anticipo"...alla sentenza il Giudice eventualmente dispone se la spese vadano "compensate" fra le parti o addebitate al perdente.

    Trattandosi di causa fra un condominio ed il Condominio si scinde l'appartenenza del primo rispetto alla compagine.
    Qualora il Condominio risultasse perdente e tutte le spese vengano ad esso addebitate saranno ripartite fra tutti i condomini eccetto la controparte in causa.

    Se saranno "compensate fra le parti" metà resta a carico del "solitario" e metà ripartita fra gli altri (e non solo quelle del CTU ma di tutto il procedimento).

    Se la causa è difornte ad un Giudice/Mediatore...le spese sono solitamente "compensate fra le parti".
     
  15. antospada

    antospada Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Sono pienamente d'accordo con te Diramaz. Le tue argomentazioni sono convincenti e coerenti. A mio avviso sbaglia il condomino attore che ha confuso "in solido" con parti uguali per tutti i condomini. In "solido" presuppone che il creditore (nel caso in esame il CTU) poteva rivolgersi, per la riscossione delle sue competenze, sia ad uno solo che a tutte le parti in causa mentre la suddivisione dell'importo deve dividersi fra le "parti" che in questo caso sono due di cui una è formata da tanti condomini.
    Comunque grazie a tutti per il contributo.
    Un cordiale saluto
    Antospada
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina