1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. MimmoP

    MimmoP Nuovo Iscritto

    Salve a tutti gli amici,
    vengo subito al dunque chiedendo aiuto su di un piccolo (grande perchè su ha a che fare con i condomini - sic!) problema. Dunque, nel mio condominio, alcuni anni fa (circa 4) in una assemblea condominiale fu deciso (almeno i presenti decisero) di far costruiore un nuovo ascensore per insufficienza dell'unico esistente (trattasi di un edificio di 13 piani), Tale decisione fu comunicata anche agli assenti, provvedendo ad inviare copia del verbale di riunione, e a cui nessuno fece opposizione salvo due che, pur opponendosi, hanno poi di fartto pagato regolarmente le regative quote per l'accantonamento delle quote fino a formare la somma necessaria sufficiente alla costruzione del tanto agogniato ascensore. Il punto:
    - le quote sono state calcolate in base alla tabella uso ascensore (50% per i millesimi di proprietà e 50% per l'altezza) mentre le stesse avrebbero dovute essere trattenute, trattandosi di innovazione, in base alle quote millesimali di proprietà così come previsto nel regolamento di condominio e dalla legge;
    - dopo circa 4 anni un condomino dei piani alti si accorge dell'errore e chiede all'amministratore di apportare le dovute correzione provvedendo a conguagliare il tutto;
    Cio significa, quindi che i prprietari dei piani bassi debbono reintegrare le somme non pagate mentre ai proprietari dei piani alti deve essere rimborsato ciò che hanno pagato in più.
    A questo punto i due condomini che si erano opposti al la costruzione del nuovo ascensore minacciano di ricorrfere agli avviocati adducendo che loro avevano accettato di pagare solo perchè la quota era quella (nell'assemblea non fu stabilita la tabella da applicare in quanto tale tabella era già stabilita dal vigente regolamento di condominio) e, pertanto le trattenute effettuate sono state effettuate peer mero errore e non perchè determinate specificatamente in assemblea).
    Sperando di essere stato chiaro chiedo un vostro parere sull'argomento ed, inoltre, se sono previsti dei millesimi per poter rendere attuabile la decisione di erigere un nuovo ascensore. Ringrazio e resto in attesa di un vostro parere e deisponibile a fornire qualunque informazione che possa rendersi utile.
    MimmoP:rabbia:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina