• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Angels

Nuovo Iscritto
Conduttore
#1
Salve spero di aver scelto la categoria giusta per esporre il mio quesito. Chiedo informazioni sul diritto di successione delle case popolari, mi spiego, il mio ragazzo fa residenza in una casa popolare con una signora amica di famiglia da sei anni in quanto lei sola e senza figli lo ha fatto per dare a mio marito in eredità la casa in quanto lo ha cresciuto. Noi dobbiamo sposarci e vorremmo sistemarci in questa casa perché la signora va a stare in Germania dalla sorella e quindi esce dalla residenza, il mio ragazzo ha diritto alla successione in quanto non parente ? E poi aggiungo, io ho una casa di proprietà, dopo sposati può influire? E come ultimo, qual è il reddito massimo per avere diritto ad una casa popolare? Scusate le troppe domande, ma non vorrei sistemarmi in una casa rischiando lo sfratto . Grazie a chi mi risponderà
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#4
il mio ragazzo fa residenza in una casa popolare con una signora amica di famiglia da sei anni in quanto lei sola e senza figli lo ha fatto per dare a mio marito in eredità la casa
l'eredità riguarda la proprietà. La signora di cui parli non risulta essere proprietaria ma assegnataria di un appartamento di edilizia economico popolare: in pratica è una affittuaria a canone agevolato. Quindi se dovesse morire non può lasciare al tuo compagno/marito alcun diritto di subentro nella assegnazione dell'appartamento. In questo caso la signora non muore ma va ad abitare altrove quindi non si può parlare di eredità. L'unico appiglio che avete è che il tuo compagno/marito, oltre ad avere la residenza in quella casa, risulti nello stato di famiglia della signora assegnataria e che questa situazione famigliare sia stata comunicata all'ente che gestisce le case popolari.
Se la signora comunica che libererà l'appartamento chi è dentro senza titolo verrà sfrattato, sopratutto se uno degli occupanti risultasse proprietario di un altro appartamento.
 

Angels

Nuovo Iscritto
Conduttore
#6
l'eredità riguarda la proprietà. La signora di cui parli non risulta essere proprietaria ma assegnataria di un appartamento di edilizia economico popolare: in pratica è una affittuaria a canone agevolato. Quindi se dovesse morire non può lasciare al tuo compagno/marito alcun diritto di subentro nella assegnazione dell'appartamento. In questo caso la signora non muore ma va ad abitare altrove quindi non si può parlare di eredità. L'unico appiglio che avete è che il tuo compagno/marito, oltre ad avere la residenza in quella casa, risulti nello stato di famiglia della signora assegnataria e che questa situazione famigliare sia stata comunicata all'ente che gestisce le case popolari.
Se la signora comunica che libererà l'appartamento chi è dentro senza titolo verrà sfrattato, sopratutto se uno degli occupanti risultasse proprietario di un altro appartamento.
Grazie per la risposta , è stato chiarissimo
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto