• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Purtroppo a causa dell'emergenza sanitaria in corso e non ancora superata (speriamo non peggiori nei prossimi mesi!) i Tribunali lavorano a rilento.
Qui a Torino un mio conoscente vuole iniziare una procedura di sfratto per morosità e il suo avvocato l'ha avvisato che si prevedono ritardi nella calendarizzazione delle udienze.

Questo per dire che, ove possibile, gli accordi bonari stragiudiziali sono la soluzione consigliabile: più rapida e meno costosa.
 
Ultima modifica:
U

User_55644

Ospite
Il mio avvocato mi disse che alcuni debitori presentano opposizione al decreto ingiuntivo anche senza motivi fondati, solo per prendere tempo.
Non è una spesa anche per il debitore fare opposizione? Conviene farla se i motivi addotti sono futili?

Mi darebbe fastidio se inventasse cose non vere, tipo: la casa era disastrata e quindi ho dovuto spendere molti soldi per abitarci.
 

BJMAKER

Nuovo Iscritto
Professionista
Non è una spesa anche per il debitore fare opposizione? Conviene farla se i motivi addotti sono futili?

Mi darebbe fastidio se inventasse cose non vere, tipo: la casa era disastrata e quindi ho dovuto spendere molti soldi per abitarci.
Devi avere tu le idee chiare, quello che farà lui non ti deve preoccupare o impensierire. Mi sembri molto tentennante ed incerto
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
è una spesa anche per il debitore fare opposizione? Conviene farla se i motivi addotti sono futili?
Certamente è una spesa anche per il debitore.

Ma siccome avevi scritto
il suo avvocato (la sorella...)
credo che l'ex inquilino dirà a sua sorella avvocatessa di trovare qualsiasi cavillo per fare opposizione.

Tra di voi potrebbe diventare una questione di principio, per cui nessuno dei due vuole desistere per non "darla vinta" all'altro.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
per avere il resto.
Concordo con te @Franci63 , ma dipende molto dall'ammontare del debito che ha lasciato il conduttore
è andato via senza pagare l'ultimo mese e lasciando tutta una serie di oneri accessori non saldati.
Anche a me è capitato un inquilino furbetto che mi pagava i canoni di locazione ma non gli oneri accessori, sapendo che l'obbligo di pagare il Condominio grava sul proprietario.
Alla fine l'ho convinto ad andare via e mi ha rimborsato a rate circa l'80% del debito per riscaldamento e spese condominiali a suo carico.

Se l'ex conduttore di @Francesca_carey accampa motivi futili come i 30 euro del tavolo ho l'impressione abbia poca voglia di pagare il dovuto, aiutato dalla sorella che gli svolge le pratiche.
In questi casi purtroppo il locatore ha poca scelta: o ha tempo e denaro per pagarsi l'avvocato e tentare il recupero coattivo, o lascia perdere.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Se l'ex conduttore di @Francesca_carey accampa motivi futili come i 30 euro del tavolo ho l'impressione abbia poca voglia di pagare il dovuto, aiutato dalla sorella che gli svolge le pratiche.
e'molto probabile che sia come dici tu, sei tu l'esperta di locazioni, ma questo
A me fa ridere come motivazione, perché nonostante il tavolo a 3 gambe lui della casa ha fruito normalmente.
mi pare altrettanto futile come argomento; se la casa doveva essere arredata, un tavolo a 3 gambe non mi pare il massimo ...
Se hanno aspettato per errori dell'ikea, non ne risponde l'ikea, ma chi doveva fornire la casa arredata.
Trovo che impuntarsi per 30 euro non faccia altro che esasperare gli animi, già sufficientemente bellicosi.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Vai avanti con lo sfratto. Alla fine pagherà anche le spese del tuo avvocato, quando non si sa ma pagherà.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Vai avanti con lo sfratto.
Non è uno sfratto, l'inquilino è già andato via:
ex inquilino moroso, che è andato via senza pagare l'ultimo mese e lasciando tutta una serie di oneri accessori non saldati.
Ora si tratta di decidere se procedere al recupero del credito per oneri accessori insoluti tramite decreto ingiuntivo, al quale l'ex inquilino potrà fare opposizione.
Oppure tentare un accordo bonario riconoscendogli le spese (se può dimostrarle) che ha sostenuto per cambiare il tavolo e altre eventuali riparazioni fatte da lui.
 
U

User_55644

Ospite
Non è che non voglio riconoscergli i 30 euro. Durante la locazione non ha mai obiettato nulla, è andato via (lasciando debiti vari) senza mai avanzare pretese. Dopo la telefonata al mio avvocato, conclusasi con la nostra richiesta di mettere per iscritto ciò che chiedevano, non si sono fatti più sentire per trovare un accordo bonario. Non penso che il mio avvocato debba inseguirli e richiamarli. Lui suggerisce di procedere col decreto.

Si, lo so che la sorella è avvocato ma ci sono dei costi fissi per opporsi al decreto che comunque dovrà sostenere.

Non ha fatto alcuna riparazione in casa perché questa era nuova, e intendo nuova nel senso che è stato il primo in assoluto ad abitarla! Semmai ha rotto qualcosa.

Quindi qualsiasi cosa possa avere da ridire, a parte un misero tavolo di 30 euro che comunque ha lasciato lì spontaneamente, è frutto della sua fantasia. Non ho un singolo messaggio in cui si lamentava di qualcosa, perché obiettivamente la casa era perfetta, quindi cosa poteva dire.
 
Ultima modifica di un moderatore:

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Lui suggerisce di procedere col decreto.
Allora segui il suggerimento del tuo avvocato e procedi, senza preoccuparti preventivamente delle mosse della controparte.

obiettivamente la casa era perfetta, quindi cosa poteva dire.
Se dirà qualcosa, nel senso che si opporrà al decreto ingiuntivo, dovrà dimostrare quanto sostiene. E il giudice valuterà se i motivi da lui addotti sono fondati oppure no.

Se lo desideri facci poi sapere come procede questa vicenda; speriamo che tu riesca a recuperare il tuo credito!
 
U

User_55644

Ospite
Sì certo..aggiornerò il post casomai possa interessare. L'avvocato mi sembra tranquillo, ma ovviamente loro vivono di questo, quindi chiaramente spinge in quella direzione.
Leggevo che per le locazioni i tempi sono più brevi (nel senso che ci sono solo 10 giorni, e non 40, per fare opposizione, in quanto il decreto viene considerato provvisoriamente esecutivo).
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Leggevo che per le locazioni i tempi sono più brevi (nel senso che ci sono solo 10 giorni, e non 40, per fare opposizione,
Questo non lo sapevo.
Quando alcuni anni fa feci la pratica col mio avvocato per recuperare i canoni insoluti dall'ex inquilino sfrattato per morosità, il termine per opporsi al decreto ingiuntivo era di 40 giorni.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Leggevo che per le locazioni i tempi sono più brevi (nel senso che ci sono solo 10 giorni, e non 40, per fare opposizione,
Non è esatto. Non esiste un termine più breve per le locazioni. Il termine può essere ridotto, ex art. 641, comma 2 c.p.c., fino a dieci (oppure aumentato a sessanta) giorni, quando concorrono giusti motivi.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva
U

User_55644

Ospite
L'art. 664 c.3 specifica che per i canoni di locazione in caso di morosità, il decreto è provvisoriamente esecutivo, dunque ci sono solo 10 gg per opporsi.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
L'art. 664 c.3 specifica che per i canoni di locazione in caso di morosità, il decreto è provvisoriamente esecutivo, dunque ci sono solo 10 gg per opporsi.
No!
L'opposizione a decreto ingiuntivo emesso per un credito afferente a un rapporto di locazione di immobile urbano si configura quale controversia rientrante fra quelle soggette al rito locatizio, sicché essa va proposta con ricorso ex art. 414 c.p.c., da depositarsi entro il termine di cui all'art. 641 c.p.c.
 
U

User_55644

Ospite
OK, io procederò in qualsiasi dei casi. Dato che sembra tu abbia molta esperienza in materia, mi puoi spiegare allora questo passaggio a cosa si riferisce? Riporto da "Decreto ingiuntivo: la guida completa" su https://www.altalex.com/guide/par6.2

Nei casi previsti dalla legge (art. 642 c. 1 c.p.c.), il decreto può essere provvisoriamente esecutivo, ossia il giudice ingiunge il pagamento non già entro 40 giorni ma immediatamente, cioè entro 10 giorni dalla notifica titolo esecutivo e del precetto. Ciò si verifica se il credito è fondato su:

(elenco di casi non pertinenti)

Al di fuori delle ipotesi succitate, vi sono casi di provvisoria esecuzione ex lege, ossia esistono specifiche disposizioni in cui il decreto ingiuntivo viene considerato immediatamente esecutivo per legge. A titolo di esempio, ricordiamo:
  • il decreto emesso per il pagamento dei canoni di locazione dovuti in caso di morosità (art. 664 c. 3 c.p.c.),
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Nei casi previsti dalla legge (art. 642 c. 1 c.p.c.), il decreto può essere provvisoriamente esecutivo, ossia il giudice ingiunge il pagamento non già entro 40 giorni ma immediatamente, cioè entro 10 giorni dalla notifica titolo esecutivo e del precetto
Infatti. Sospettavo facessi confusione tra il termine per l'opposizione a decreto ingiuntivo e il termine assegnato dal precetto, che ex art. 480 c.p.c. è l'intimazione di adempiere l'obbligo risultante dal titolo esecutivo entro un termine non minore di dieci giorni, salva l'autorizzazione di cui all'articolo 482, con l'avvertimento che, in mancanza, si procederà a esecuzione forzata.
 
Ultima modifica:
U

User_55644

Ospite
Proprio prima che mi recassi a firmare dall'avvocato, è arrivata la "risposta" della controparte. Sono furibonda! Si sono inventati una marea di bugie!

1) il contratto lo avrebbe registrato lui a sue spese, e non ha mai ricevuto prova della registrazione da me (false entrambe le cose: l'ho registrato io, interamente a mie spese, e gli inviai subito la ricevuta via mail)
2) ha dovuto attivare lui luce e acqua (come da contratto sottoscritto, le utenze e relative spese di attivazione erano a carico dell'inquilino)
3) ha dovuto fare a sue spese gli allacci degli elettrodomestici: falso! era tutto collegato e funzionante perché ho pagato io il tecnico ben prima del suo arrivo.
4) ha dovuto acquistare tavolo e sedie (unica cosa vera, ma le sedie erano già vecchissime e certamente non appena comprate, e il tavolo costa 30 euro)
5) causa inagibilità dell'appartamento (???) per il primo mese avrebbe viaggiato avanti e indietro dalla sua residenza di orgine per andare a lavoro, subendo molti "disagi"
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Si sono inventati una marea di bugie!
Tu puoi rispondere documentando le loro affermazioni palesemente false e chiarendo i punti controversi.

Per esempio:

1) Se hai registrato tu il contratto a tue spese, produci la ricevuta del pagamento che hai effettuato (addebito diretto sul tuo c/c oppure mod. F24elide quietanzato).

2) Invia copia del contratto di locazione evidenziando la clausola che pone a carico del conduttore i costi di attivazione delle utenze.

3) Produci la fattura del tecnico che ha allacciato gli elettrodomestici in data anteriore all'inizio della locazione.

4) Se hai affittato l'appartamento ammobiliato il costo di tavolo (funzionante, non senza una gamba!) e delle sedie è a tuo carico: riconoscigli l'importo pagato da lui, che pare non sia una cifra esorbitante!

5) Chiedi di specificare meglio in cosa consisteva "l'inagibilità dell'appartamento" durante il primo mese di locazione, per poter valutare le sue considerazioni.

Al tuo posto io come proprietaria procederei così, prima di spendere soldi per lettere e pratiche legali.

O raggiungete un accordo bonario stragiudiziale, oppure le parcelle dei vostri avvocati sono destinate ad aumentare...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto