• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

etneo

Nuovo Iscritto
Salve :applauso: complimenti x il sito ed il forum,e' la prima volta che scrivo su questo forum che trovo interessantissimo.Il mio quesito e' il seguente:io e mia moglie abbiamo in comunione di beni, circa 15 anni fa comprato un immobile con le agevolazioni 1° casa, adesso vorremmo comprare un secondo immobile senza vendere il primo,quindi dato che la vendita verrebbe da una ditta pagare il 10% di i.v.a..Io vi chiedo se fosse possibile intestare previo separazione dei beni,il 1° immobile ad uno solo dei coniugi in modo che l'altro potrebbe comprare l'altro immobile come prima casa.E' fattibile tale mia idea? e se si quali sarebbe il rapporto costi/benefici? Vi ringrazio anticipatamente x la risposta :sorrisone:
 
L

Loretta Grazia

Ospite
La soluzione da te proposta è fattibile...ma a conti fatti non credo sia conveniente. Prima bisogna sostenere i costi dell'atto di separazione dei beni, poi bisogna che un coniuge VENDA all' altro la metà dell'appartamento (ti sconsiglio vivamente la donazione, per i motivi che puoi leggere in tante risposte di questo forum) con i costi conseguenti. Per poter quantificare i costi dei vari passaggi devi chiedere il preventivo a un notaio, ma credo che l'eventuale convenienza sia minima, a meno che il prezzo del nuovo appartamento non sia molto elevato. Ciao
 

etneo

Nuovo Iscritto
Loretta Grazia ha scritto:
La soluzione da te proposta è fattibile...ma a conti fatti non credo sia conveniente. Prima bisogna sostenere i costi dell'atto di separazione dei beni, poi bisogna che un coniuge VENDA all' altro la metà dell'appartamento (ti sconsiglio vivamente la donazione, per i motivi che puoi leggere in tante risposte di questo forum) con i costi conseguenti. Per poter quantificare i costi dei vari passaggi devi chiedere il preventivo a un notaio, ma credo che l'eventuale convenienza sia minima, a meno che il prezzo del nuovo appartamento non sia molto elevato. Ciao
Grazie x la risposta...l'importante e' al momento che la cosa sia fattibile...x la convenienza dovro' valutarne i costi,ma visto che si tratterebbe di comperare su un valore attorno ai 350.000 euro x 10% IVA sarebbero 35.000 contro il 4% 18.000,qundi una differenza di circa 19.000 euro..potrei risparmiare un bel po' credo..Grazie ancora :ok: ;)
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
A parere di chi scrive bisogna valutare anche gli effetti civilistici . In sostanza a prescindere dal risparmio fiscale bisogna che la quota di proprietà sia il riflesso del rispettivo sforzo finanziario. Troppo spesso si assiste a coppie che per mere ragioni di convenienza fiscale intestano beni "a caso" solo per risparmio fiscale appunto; In sede di separazione e/o divorzio poi si pagano le conseguenze.



cordialità
www.realessandro.it
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
etneo ha scritto:
........E' fattibile tale mia idea? .......:
Sicuramente si..... ma tieni in considerazione le interessanti osservazioni di Loretta Grazia e di realessandro che a mio parere hanno scritto cose molto sensate.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto