1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Cindy64

    Cindy64 Nuovo Iscritto

    Buon giorno. ho una casa che è regolarmente data in affitto con un contratto 4+4 e quest'anno al 31/10/2011 scadrà il contratto, ma l'affittuario mi ha già detto che non andrà via..
    Io vorrei sapere...lui vive ed ha la residenza in un'altra casa...nella casa di mia proprietà ci vive una signora che è la sua compagna quindi non regolarmente sposati...ed io la casa la sto vendendo e al 15/04/2012 devo fare il rogito di vendita con il compratore..
    Io risiedo nel Comune di Ravenna in Emilia-Romagna...
    Vorrei sapere per attivare lo sfratto è meglia che parta ora con la burocrazia che c'è in Italia per stare dentro i termini della vendita e che possibilità ho che tutto si concluda per il meglio dal momento che lui è residente e proprietario di un'altra casa?
    Grazie aiutatemi
     
  2. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai dato regolare disdetta, con sei mesi di anticipo? Ti è tornata indietro la cartolina firmata?
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    credo che lo sfratto non possa cominciare prima della scadenza del contratto se non per giustificati motivi. in ogni caso hai comunicato ufficialmente all'inquilino la tua volontà di non rinnovare il contratto? gli hai fatto ufficialmente esercitare il diritto di prelazione?
     
  4. Cindy64

    Cindy64 Nuovo Iscritto

    Ciao. si...l'inquilino è già informato con varie raccomandate inviate regolarmente entro le date di scadenza...cioè 1 anno prima e 6 mesi prima...addirittura avevo fatto proposta di acquisto..da lui rifiutata..
    Comunque ti informo che nel frattempo ho parlato con un avvocato il quale mi ha consigliato che è meglio iniziare prima le pratiche così alla scadenza del contratto entro massimo 2 mesi deve andarsene...
    La storia è che prima la causa la devo pagare io, dopo la scadenza invece diventa moroso e deve pagare lui...
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma entro due mesi dalla scadenza se ne andrà?
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie. ho imparato una cosa nuova.
     
  7. ciccio111

    ciccio111 Nuovo Iscritto

    Ciao, ti confermo che puoi iniziare lo sfratto prima del termine del contratto, è lo sfratto per finita locazione.
    È una delle poche procedure esecutive che possono essere iniziate prima che il contratto sia effettivamente concluso. Con l'inizio della procedura manifesti la volontà di non rinnovarlo e soprattutto a fine processo hai un titolo esecutivo per far uscire l'inquilino già dal giorno dopo la scadenza del contratto.
    quindi prima parti meglio è! :)

    La norma di riferimento è l'art. 657 c.p.c.:
    "Il locatore o il concedente può intimare al conduttore, all'affittuario coltivatore diretto, al mezzadro o al colono licenza per finita locazione, prima della scadenza del contratto, con la contestuale citazione per la convalida, rispettando i termini prescritti dal contratto, dalla legge o dagli usi locali."
     
  8. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    L'intimazione di sfratto per finita locazione ti permette di avere già un tuìitolo esecutivo all'effettiva scadenza del contratto, il problema e il rispetto della scadenza che si è posta per fare il rogito.
    Ove il conduttore non rilasci l'immobile spontaneamente ed occorra l'intervento della forza pubblica, dubito fortemente che nei tempi prefissati possa riuscire a liberare l'immobile, nonostante l'intimazione di sfratto.
    Inoltre occorre fare la seguente precisazione: il conduttore se non rilascia l'immobile alla scadenza non diventa moroso, ma occupante, e per questa ragione oltre al 20% in più del canone a titolo d'indennizzo dovrà pagare le spese legali.
     
  9. ciccio111

    ciccio111 Nuovo Iscritto

    Dipende in che rapporti è con il futuro acquirente, nulla vieta di vendere un'immobile già locato, sarà da inserire una clausola in atto in cui si rende esplicita la situazione, che è stata fatta offerta d'acquisto rifiutata al conduttore, e che l'acquirente potrà subentrare nell'azione processuale.

    Ripeto, dipende tutto dalla voglia dell'acquirente di sobbarcarsi questo onere.:occhi_al_cielo:
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    senza un più che sostanzioso sconto non credo che qualcuno possa anche solo considerare una cosa del genere. e con i temopi della giuistizia italiana io non lo considererei nemmeno con il sostanzioso sconto.
     
  11. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista

    Dopo la scadenza, non è detto che lui sarà moroso, perchè anzi credo che continuerà a pagare il canone: l'accorgimento che dovrai avere intanto che matura lo sfratto escutivo è fargli le ricevute per "occupazione senza titolo".

    Silvana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina