• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Evelinviper1578

Membro Junior
Proprietario Casa
#41
Ti auguro che l'ufficiale giudiziario ne tenga conto!

Però dai tuoi post precedenti n. #9 e #11 non risulta un particolare importante.
Hai scritto che sei in fase di separazione e dovrai lasciare la casa dove vivi col tuo compagno e con vostro figlio. La casa è di proprietà del tuo (a questo punto ex)compagno.

Ma non è chiaro se è stato fissato un termine entro il quale tu e il figlio dovrete obbligatoriamente lasciare quella casa.
Perché se non c'è un termine preciso (visto che nella vostra separazione consensuale non siete andati davanti al Giudice, forse non è stato stabilito "ufficialmente"), è più difficile che l'ufficiale giudiziario prenda in considerazione la tua urgenza.

Potrebbe prevalere l'emergenza abitativa dell'inquilino moroso e del suo figlio minore (anche se non si capisce se quel figlio vive abitualmente lì oppure altrove) che non sanno dove andare, rispetto alla tua urgenza. Perché comunque tu hai una casa a tua disposizione.
Capisco che eticamente non è corretto, perché stai subendo un danno economico e l'inquilino moroso ha torto, ma sono comunque fatti da tenere in considerazione.
Grazie x la risposta uva noi non siamo andati da nessun giudice per la nostra separazione visto che non siamo sposati è vero che non c'è una data di scadenza ma è anche vero che vivere sotto lo stesso tetto con una persona con cui non si ha più niente da condividere è anche brutto e magari anche non volendo si trasmettino cose negative anche al bambino ed è x wquest motivo che io voglio rientrare a casa mia, io mi arrabbio molto quando ci penso perché non è possibile questa gente è in torto si tutto ma la legge li tutela sempre , questo è la nostra rovina, comunque adesso mi metto nelle mani dell'ufficiale giudiziario e vedremo cosa fará
 
Piaciuto: uva

Evelinviper1578

Membro Junior
Proprietario Casa
#42
Buongiorno a tutti ormai siamo agli sgoccioli e tra qualche giorno vi farò sapere come andrà lo sfratto intanto avrei bisogno di togliermi un dubbio, se i figli minori non risultano residenti con lui ma lui li fa trovare in casa apposta x usarli come scusante l'ufficiale giudiziario può proseguire con lo sfratto? Perché se nel caso i minori non risiedono li li v dire che vivono sicuramente da un'altra parte voi cosa dite?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#43
nel caso i minori non risiedono li li v dire che vivono sicuramente da un'altra parte
Secondo me non è determinante la residenza dei figli minori.

Dai tuoi post precedenti si evince che il nucleo familiare oggetto di sfratto è composto da una sola persona (hai sempre parlato dell'inquilino, appunto come se fosse un solo individuo) che ha un figlio minore non convivente abituale.
Se questo inquilino è un padre separato/divorziato è probabile abbia raggiunto con l'ex moglie un accordo per tenere il figlio con sé alcuni giorni al mese.

Ora parli di figli (al plurale) minori: non è chiaro come è composta la famiglia che deve sgomberare la tua casa!

E' difficile dimostrare che l'inquilino faccia trovare in casa apposta il figlio per ritardare lo sfratto!
Magari è vero, ma non si può impedire ad un genitore di ospitare un figlio minore, anche se residente altrove.

Questa è solo la mia opinione, comunque ti auguro che lo sfratto venga eseguito senza rinvii.
 

Evelinviper1578

Membro Junior
Proprietario Casa
#44
Secondo me non è determinante la residenza dei figli minori.

Dai tuoi post precedenti si evince che il nucleo familiare oggetto di sfratto è composto da una sola persona (hai sempre parlato dell'inquilino, appunto come se fosse un solo individuo) che ha un figlio minore non convivente abituale.
Se questo inquilino è un padre separato/divorziato è probabile abbia raggiunto con l'ex moglie un accordo per tenere il figlio con sé alcuni giorni al mese.

Ora parli di figli (al plurale) minori: non è chiaro come è composta la famiglia che deve sgomberare la tua casa!

E' difficile dimostrare che l'inquilino faccia trovare in casa apposta il figlio per ritardare lo sfratto!
Magari è vero, ma non si può impedire ad un genitore di ospitare un figlio minore, anche se residente altrove.

Questa è solo la mia opinione, comunque ti auguro che lo sfratto venga eseguito senza rinvii.
In casa doveva esserci lui con la sua compagna e il figlio minore scusa prima scrivendo ho parlato al plurale pensando in generale ai minori... Però se ci fossero certezze che non vivano li e sono lì solo saltuariamente ? Magari C'è qualche probabilità vedremo anche perché io credo che se non ce la residenza del figlio da qualche parte dovrà pur vivere questo bambino quindi si può appoggiare li comunque vedremo come andrà grazie uva
 

Excalibur

Membro Attivo
Proprietario Casa
#45
Concordo con Uva: la residenza del minore non è importante. Se hanno un affido congiunto con il figlio che deve stare lo stesso tempo dall'uno e dall'altro, credo sia possibile venga ritardato lo sfratto. Anche se poi magari il minore dal papà ci sta poco. Poi dipende anche dall'età di questo minore: un bambino di otto anni in affido congiunto è un conto, un quattordicenne un altro. Nel secondo caso se la madre non ha problemi abitativi, l'ufficiale giudiziario non lo sta mettendo in strada e a quell'età può decidere con più autonomia con chi passare il suo tempo.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
#46
Sinceramente non ho compreso tutta la diatriba intervenuta sull'impedimento all'esecuzione dello sfratto basato sulla presenza d'un minore nell'alloggio. Il caso in questione verte su una lunga e persistente morosità che come tale costituisce un grave e crescente pregiudizio a danno del locatore, sicché non ci sono ragioni che tengano. Per quel che mi risulta, almeno qui a Genova, in una situazione del genere dopo solo un paio d'accessi viene concessa la forza pubblica.
 

Excalibur

Membro Attivo
Proprietario Casa
#47
A Roma (senza minori o altre persone in situazioni di fragilità) la forza pubblica non è concessa prima del terzo accesso e il tempo tra un'accesso è l'altro è a insindacabile giudizio dell'ufficiale giudiziario: se ci sono minori o persone in stato di fragilità (anziani, malati, persone con handicap) tra un'accesso e l'altro possono passare anche 90 giorni. Capisci bene che non è questione di lana caprina.
 

Evelinviper1578

Membro Junior
Proprietario Casa
#48
L'ufficiale giudiziario è uscito lunedì come previsto lui ha fatto trovare il figlio in compagnia di un maggiorenne perché lui non si è presentato e stato anche chiamato dalla polizia, risultato èl'ufficiale giudiziario esce nuovamente senza preavviso me lo farà sapere solo a mè e ha già detto che non fara passare molto tempo vedremo come andrà la prossima volta...... Io sono arrabbiatissima perché oltre al grave danno economico che mi sta creando ho bisogno di rientrare con mio figlio e questa gente non si vergogna nemmeno un po' dello schifo che fa
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#54
La tua richiesta iniziale era, da 8 mesi non mi paga i canoni, e chiedevi info, senza citare la tua necessità di riavere l'immobile, che è tuo diritto riaverlo, ora dici che necessita a te personalmente e che ti serve per viverci con tuo figlio minorenne
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#57
Questo lo visto, ma la storia dei figli è uscita dopo, con questo non cambia nulla ma qualcosa non mi torna, dice anche che non è sposata, pertanto quale separazione se non una semplice divisione, con questo era solo un mio chiarimento, e se la storia dei figli serve per accelerare la burocrazia, che di solito protegge chi non paga il canone che fino allo sfratto è oneroso, verso uno stato che ci dovrebbe proteggerci invece ci tartassa per quattro muri immobili (fissi) e noi fessi.
 

Evelinviper1578

Membro Junior
Proprietario Casa
#58
Questo lo visto, ma la storia dei figli è uscita dopo, con questo non cambia nulla ma qualcosa non mi torna, dice anche che non è sposata, pertanto quale separazione se non una semplice divisione, con questo era solo un mio chiarimento, e se la storia dei figli serve per accelerare la burocrazia, che di solito protegge chi non paga il canone che fino allo sfratto è oneroso, verso uno stato che ci dovrebbe proteggerci invece ci tartassa per quattro muri immobili (fissi) e noi fessi.
Resta sempre una situazione in cui ci sono due persone che anche se non sono sposate si lasciano e per mè è una separazione a tutti gli effetti e quello che ho detto io e semplicemente che voglio che venga accolta anche la mia di situazione visto che ho un figlio minore anche io e non solo la situazione del bravissimo signore che vive in casa mia senza sborsare un euro tutto li, se poi si deve puntualizzare che è una divisione perché non sono sposata forse sarebbe opportuno aprire un'altra conversazione
 
Piaciuto: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#59
pertanto quale separazione se non una semplice divisione,
Cambia la forma, ma non la sostanza.

Come ho scritto nel post n,#40, se @Evelinviper1578 potesse dimostrare che in fase di separazione legale il Giudice le ha intimato di lasciare l'attuale abitazione entro un certo termine, allora forse l'ufficiale giudiziario ne terrebbe conto.
Ma purtroppo così non è, perché appunto la coppia ha deciso di "dividersi" senza rivolgersi al Tribunale.

Secondo me ciò non toglie che @Evelinviper1578 ha il sacrosanto diritto di poter abitare nella propria casa con suo figlio!
 

Evelinviper1578

Membro Junior
Proprietario Casa
#60
Rieccomi buongiorno a tutti vi volevo informare che finalmente sono riuscita a liberarmi di questi individui luffl'uffic giudiziario ha fatto una bella sorpresa ieri mattina accompagnato da due carabinieri e devo dire anche molto in gamba tutti e due non si sono lasciati ne impietosire né convincere dalle loro mille storielle inventate ....il figlio come già si sapeva in casa non c'era perché non vive lì e l'altra volta la usato x allungare la cosa sta di fatto che loro non si aspettavano assolutamente questa bella sorpresa così ravvicinata diciamo tra una fata e l'altra non erano preparati a niente anno dovuto lasciare tutto li gli anno permesso di prendere giusto il necessario effetti personali cambi di vestiti e medicinali necessari se ne assumevano , lui è incacchiato nero e ho un po' paura di questo ma io sono nel giusto e ho fatto solo quello che andava fatto per salvaguardare mé e mio figlio adesso c'è solo la trattativa per accordarsi di venire a svuotare la casa della sua roba, e riguardo a questo fatto vi chiedevo una cosa io posso chiedere che mi venga fatto il bonifico del debito che lui ha nei miei confronti prima che lui venga a riprendersi le sue cose?
 
Piaciuto: uva

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, volevo dirvi che è in dirittura di arrivo l'acquisto dell'appartamentino attiguo a quello in cui abita mia figlia. dovendo procedere alla fusione mi chiedevo se fosse possibile aprire una porta tra i due balconi piuttosto che all'interno degli appartamenti. Grazie a chi mi darà una risposta circostanziata.
moralista ha scritto sul profilo di Tiziano71.
Avete steso un verbale della situazione dell'immobile, cosa avete concordato al momento della consegna?
Alto