• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Antoer

Nuovo Iscritto
Conduttore
Ciao a tutti,
mi sono imbattuto in questo forum casualmente cercando informazioni su un tema di cui non riesco a venire a capo. Riassumo brevemente di seguito:
Siamo una coppia sui 30, entrambi con lavoro a tempo indet. e uno dei due dipendente di un primario gruppo bancario; abbiamo individuato l'immobile che potrebbe fare al caso nostro, ancora in costruzione, da accatastare verso giugno 2019, con fine lavori prevista verso novembre dello stesso anno e rogito entro i primi mesi del 2020. Costo dell'immobile 500K circa. Nostra disponibilità di anticipo ca il 35% del valore, quindi dovremmo chiedere un mutuo per il restante 65%. Condizioni di vendita: 40K al compromesso, il restante a rogito.
La filiale ha comunicato verbalmente che non dovrebbero esserci problemi a concederci il mutuo. Provando a fare la proposta di acquisto, la nostra intenzione era di inserire all'interno delle condizioni una sospensiva a tal riguardo. L'agente ci dice che non è fattibile in quanto attualmente siamo nella condizione di poter scegliere e personalizzare l'immobile, ma poi, nel peggiore dei casi possibili (non concessione del mutuo), il venditore si ritroverebbe a dover piazzare sul mercato l'immobile personalizzato ad hoc per noi. Come posso tutelarmi in una situazione simile?
Grazie a chi vorrà darmi un prezioso supporto.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Direi che impelagarsi su un immobile in costruzione da mezzo milione di Euro con le tue poche certezze sia rischioso.
Conta che alla cifra indicata devi aggiungere anche tutto il resto...e non sono noccioline.
Parimenti diventa difficile pretendere che accettino clausole sospensive senza che tu sia disposto a perdere quantomeno il controvalore delle personalizzazioni.
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
E’ difficile che un costruttore accetti proposta con sospensiva, soprattutto se l’immobile è da personalizzare.
Direi che se volete procedere dovreste rinunciare alla condizione sospensiva relativa al mutuo, dopo aver approfondito molto seriamente con la banca la vostra finanziabilita per la cifra che vi serve.
Al massimo potreste inserire condizione sospensiva riferita alla regolarità urbanistica, che, dipendendo dal costruttore, non dovrebbe essere per lui un ostacolo.

Verificate che il costruttore rilasci fideiussione per la caparra, e valutate sestipulare il contratto preliminare dal notaio, in modo da trascriverlo ( cosa saggia in caso di acquisto da costruttore , oltretutto dopoparecchio tempo dalla firma del preliminare).
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
quando si compra un appartamento che non c'è ci si deve sopratutto cautelare contro il fallimento del costruttore.
Francamente per quanto riguarda la personalizzazione della distribuzione dei locali a meno che tu non abbia costretto l'imprenditore a modificare la disposizione delle finestre e/o dei balconi la trovo una scusa da parte del costruttore stesso. L'appartamento è stato costruito diversamente dagli altri ma il nuovo acquirente o gli va bene così come è stato costruito oppure si paga le sue modifiche prima di entrare. Anche tu dovresti pagare il costo delle modifiche.
 

Antoer

Nuovo Iscritto
Conduttore
Ringrazio tutti voi per i contributi. Visioni diverse che però possono essere utili elementi per trarre le considerazioni. Vi terrò aggiornati sugli sviluppi, abbiamo fissato un appuntamento in banca per approfondire l'argomento e avere maggiori informazioni a riguardo. Intanto grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto