1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giuseppe fina

    giuseppe fina Nuovo Iscritto

    Alcuni anni fa i miei genitori essendo in comunione di beni, hanno venduto ad una nipote l'appartamento in cui vivevano, riservandosi la nuda proprietà. Circa un mese fa è venuto a mancare mio padre, pensavo che alla sua morte il diritto si estingue automaticamente, qualcuno mi ha detto che mia madre deve fare la domanda di successione ed accorpare l'usufrutto al catasto pur non avendo altri beni (bot - cct- soldi in banca).
    Potete essermi di aiuto a chiarire questo dubbio?
    grazie.
     
  2. felixgiovanni

    felixgiovanni Nuovo Iscritto

    Forse volevi dire "...riservandosi l'usufrutto".... Se così fosse tale tale diritto reale, come correttamente pensi, essendo un diritto "a tempo", si estingue con la morte del beneficiario-titolare, significando che non va in successione... Per quanto riguarda il diritto di tua madre, per poter vederci meglio, bisognerebbe controllare nell'atto di provenienza se al superstite dei coniugi venne attribuito e riservato il diritto di accrescimento... nel qual caso tua madre, automaticamente, è passata dal 50% di usufrutto al 100%, traendo dal momento del decesso del coniuge in poi l'intero frutto e sostenendo tutte le spese ordinarie dell'appartamento, compreso gli oneri fiscali..(prima aveva tutto al 50%). In ogni caso, diversamente, sempre dal momento del decesso, tua madre ha comunque acquistato il diritto di abitazione se quella casa era residenza familiare...per cui può usarla per intero solo per tale finalità (con l'usufrutto potrebbe fittarla tutta o in parte, col diritto di abitazione no, può goderne solo direttamente). Essendo prima ed unica casa (credo) e avendo come reddito solo la pensione... non dovrebbe essere soggetta ad alcuna imposta....a meno che l'appartamento non sia catalogato di lusso....Ciao
     
    A Jrogin e giuseppe fina piace questo messaggio.
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Felixgiovanni ha a mio parere inquadrato bene la situazione ed ha dato una risposta chiara, semplice e soprattutto utile.:applauso:
     
    A felixgiovanni piace questo elemento.
  4. giuseppe fina

    giuseppe fina Nuovo Iscritto

    Si, mi correggo " volevo dire riservandosi l'usufrutto" purtroppo non avendo copia di atto notarile non posso con certezza sapere se alla stipula dell'atto il notaio incluso e/o riservato in caso di morte di uno dei coniugi superstiti il diritto di accrescimento.
    per il resto hai detto bene , essendo unica casa e vivendo solo della pensione non dovrebbe essere soggetta ad alcuna imposta.
    grazia ancora.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina