• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
non è che qualcuno dice che è nullo quindi è automatico, va avviata una procedura giudiziaria che dimostri che l'atto è annullabile, poi sarà nullo, ma può farlo, nel caso, solo chi ha acquistato in quanto "parte lesa", tu potresti essere lesa nel morale ma non vale :)
Capito, grazie 🙂
 

marinoernesto

Membro Attivo
Proprietario Casa
Purtroppo non è così semplice... Perché per entrare dentro casa devo passare dal "suo" terreno e già mi ha dato problemi... Per questo sto cercando di ricomprarlo...
Non è stata prevista una servitù di passaggio? Magari c'è scritto qualcosa sull'atto di vendita. Il notaio che ha redatto l'atto è stato sentito?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho sbagliato a scrivere la risposta nella citazione... 🙄
Ho capito male allora?
Ma non vorrei annullarlo, nel senso che se fosse nullo non sarebbe comunque valido a prescindere
Come ti ha spiegato @griz anche se tale contratto fosse affetto da "nullità" non è che automaticamente sia come mai stato fatto
Devi fare ricorso ad un Giudice che sentenzi tale "nullità"....solo che ci sono diverse questioni da chiarire per le quali diventa arduo rispondere da dietro un pc.

Trascuriamo per un attimo la questione dei costi cui devi andare incontro (acconti per un avvocato e ulteriori spese qualora la sentenza ti sia avversa)...tieni conto che prima di qualche anno non ne verresti a capo.
Nodo cruciale è se tu possa essere qualificato come "terzo interessato" dal far annullare (per "nullità") quella compravendita.
Anche se recente (2019) sentenza di Cassazione a Sez. Unite ha fatto chiarezza su un caso simile...non è detto che i Giudici di primo grado ravvisino gli stessi fondamenti.

Perché per entrare dentro casa devo passare dal "suo" terreno e già mi ha dato problemi... Per questo sto cercando di ricomprarlo
Se la tua casa ora non ha accesso diretto alla strada e sei costretto a transitare nel suo terreno (fondo intercluso) ...allora non esistono alternative: tu hai diritto di godere della servitù di passaggio.

Se sei certo che il vicino abbia incrementato abusivamente hai ulteriore posizione di forza per strappargli qualcosa.
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
In realtà ieri, proprio grazie alle risposte che mi hanno dato Dimaraz e Plutarco, che ringrazio ancora, mi sono informata e ho scoperto che un atto nullo può essere impugnato da chiunque ne abbia interesse. Art 1421 c. C.
Quindi, se fosse nullo protrei procedere anche io...
No
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
Come ti ha spiegato @griz anche se tale contratto fosse affetto da "nullità" non è che automaticamente sia come mai stato fatto
Devi fare ricorso ad un Giudice che sentenzi tale "nullità"....solo che ci sono diverse questioni da chiarire per le quali diventa arduo rispondere da dietro un pc.

Trascuriamo per un attimo la questione dei costi cui devi andare incontro (acconti per un avvocato e ulteriori spese qualora la sentenza ti sia avversa)...tieni conto che prima di qualche anno non ne verresti a capo.
Nodo cruciale è se tu possa essere qualificato come "terzo interessato" dal far annullare (per "nullità") quella compravendita.
Anche se recente (2019) sentenza di Cassazione a Sez. Unite ha fatto chiarezza su un caso simile...non è detto che i Giudici di primo grado ravvisino gli stessi fondamenti.


Se la tua casa ora non ha accesso diretto alla strada e sei costretto a transitare nel suo terreno (fondo intercluso) ...allora non esistono alternative: tu hai diritto di godere della servitù di passaggio.

Se sei certo che il vicino abbia incrementato abusivamente hai ulteriore posizione di forza per strappargli qualcosa.
Guarda ho passato tutto il pomeriggio a guardare carte e planimetrie, la settimana prossima vado dall' avvocato. Per la servitù di passaggio il nuovo proprietario intanto mi ha costruito un fabbricato davanti l'ingresso carrabile al mio box e quindi non posso più utilizzarlo, poi mi sono accorta che dalle piantine risulta sul suo terreno anche una parte della casa, in regola, che era di proprietà di mio padre, ma non è menzionata nell'atto e lui rivendica la proprietà anche di questa casa... È un macello e io non so da che parte girarmi....
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Guarda ho passato tutto il pomeriggio a guardare carte e planimetrie, la settimana prossima vado dall' avvocato. Per la servitù di passaggio il nuovo proprietario intanto mi ha costruito un fabbricato davanti l'ingresso carrabile al mio box e quindi non posso più utilizzarlo, poi mi sono accorta che dalle piantine risulta sul suo terreno anche una parte della casa, in regola, che era di proprietà di mio padre, ma non è menzionata nell'atto e lui rivendica la proprietà anche di questa casa... È un macello e io non so da che parte girarmi....
L'unica cosa che puoi fare è segnalare i manufatti abusivi al comune ed eventualmente iniziare qualche causa infinita per servitù o altro
 

griz

Membro Storico
Professionista
No non c'è scritto nulla, devo ancora sentire l'avvocato....
la servitù è per forza sempre esistita, certo potrebbe anche essere precisata in un atto ma non ti può negare il passaggio/accesso, può delimitarlo creando una strada che di solito è la più breve possibile
 

griz

Membro Storico
Professionista
Guarda ho passato tutto il pomeriggio a guardare carte e planimetrie, la settimana prossima vado dall' avvocato. Per la servitù di passaggio il nuovo proprietario intanto mi ha costruito un fabbricato davanti l'ingresso carrabile al mio box e quindi non posso più utilizzarlo, poi mi sono accorta che dalle piantine risulta sul suo terreno anche una parte della casa, in regola, che era di proprietà di mio padre, ma non è menzionata nell'atto e lui rivendica la proprietà anche di questa casa... È un macello e io non so da che parte girarmi....
fatti assistere anche da un tecnico, comunque se il tipo ha costruito davanti al tuo box è ora di denunciarlo, è molto semplice anche senza avvocato: vai in comune, o ufficio tecnico ma meglio i Vigili Urbani e presenti il tuo esposto
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
fatti assistere anche da un tecnico, comunque se il tipo ha costruito davanti al tuo box è ora di denunciarlo
Infatti sto pensando a cosa fare, da un lato vorrei denunciarlo, dall' altro onestamente penso anche alle ripercussioni che potrebbe avere questo gesto visto che comunque me lo ritroverei come vicino di casa per sempre... Ecco perché ho pensato che rientrare in possesso del terreno fosse la soluzione migliore....
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'unico che potrebbe invocare la "nullità" è il compratore.
Scusate se arrivo solo ora e sono costretto ad esaminare tutti i passaggi nella loro evoluzione, dando gli opportuni consigli.
No, avendo acquistato un terreno conscio dell'esistenza del fabbricato non può sostenere di essere stato raggirato, imputando la responsabilità al solo venditore.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Sì, non solo lo sapeva già, ma quando gli ho proposto di rivendermi il terreno "candidamente" mi ha risposto che non ne aveva alcuna intenzione perché aveva acquistato proprio per i fabbricati e addirittura li ha ampliati costruendone in fretta e furia un altro accanto, ovviamente anche questo abusivamente
Conferma ed aggrava la sua posizione rispetto a quanto scritto sopra.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Grazie per la risposta, non è che siccome il signore mi ha risposto così allora legalmente sia sicuramente così... Ho fatto questa domanda perché un avvocato, che non riesco a rintracciare, mi disse che nel 2019 una sentenza della Corte di Cassazione stabilì che in assenza del titolo di costruzione un atto è nullo. Visto che in proporzione alla grandezza del terreno il fabbricato sopra è significativo, ho pensato che magari anche in questo caso si potesse far qualcosa...
E' vero l'atto è nullo in presenza di un fabbricato abusivo. Il problema è diverso dal momento che l'acquirente ha ampliato l'abuso.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Purtroppo non è così semplice... Perché per entrare dentro casa devo passare dal "suo" terreno e già mi ha dato problemi... Per questo sto cercando di ricomprarlo...
La vendita del terreno con l'esistenza di una servitù di passaggio, sebbene non menzionata e non essendo prevista un'alternativa, resta a vantaggio del fondo dominante. Ancor più se siamo in zona agricola.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Guarda ho passato tutto il pomeriggio a guardare carte e planimetrie, la settimana prossima vado dall' avvocato. Per la servitù di passaggio il nuovo proprietario intanto mi ha costruito un fabbricato davanti l'ingresso carrabile al mio box e quindi non posso più utilizzarlo, poi mi sono accorta che dalle piantine risulta sul suo terreno anche una parte della casa, in regola, che era di proprietà di mio padre, ma non è menzionata nell'atto e lui rivendica la proprietà anche di questa casa... È un macello e io non so da che parte girarmi....
Con tutti questi casini avresti dovuto già interpellare un tecnico. Per noi è difficile capire com'è la situazione senza planimetrie, schizzi illustrativi o fotografie. Sembra ombra di dubbio hai bisogno di assistenza tecnica in loco.
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
Scusate se arrivo solo ora e sono costretto ad esaminare tutti i passaggi nella loro evoluzione, dando gli opportuni consigli.
No, avendo acquistato un terreno conscio dell'esistenza del fabbricato non può sostenere di essere stato raggirato, imputando la responsabilità al solo venditore.
Grazie mille, le sono davvero grata di tutte le sue risposte 🙏
Quindi se ho capito bene da ciò che ha scritto la compravendita è comunque valida?
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
E' vero l'atto è nullo in presenza di un fabbricato abusivo. Il problema è diverso dal momento che l'acquirente ha ampliato l'abuso.
Scusi, come non detto il commento precedente... Dunque, l'atto sarebbe nullo, però nel frattempo ha costruito abusivamente quindi...🙄.... Cosa implicherebbe?
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
Con tutti questi casini avresti dovuto già interpellare un tecnico. Per noi è difficile capire com'è la situazione senza planimetrie, schizzi illustrativi o fotografie. Sembra ombra di dubbio hai bisogno di assistenza tecnica in loco.
Sì ha perfettamente ragione, mi sono già rivolta a un architetto del posto, la prossima settimana lo incontro con l'avvocato, solo che tra ieri e oggi ho scoperto altri documenti e azioni che ha fatto nel frattempo quella persona, che cambiano la situazione che sa l'architetto e sto cercando di capire... E poi credo che confrontarsi in un forum come questo, con tante persone e professionisti esperti sia una cosa preziosa...
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
No, avendo acquistato un terreno conscio dell'esistenza del fabbricato non può sostenere di essere stato raggirato, imputando la responsabilità al solo venditore.
Spiace smentirti ma vale sempre quanto è espresso in un "Atto" (scritto) e non quanto si presume le parti sia siano precisato (oralmente)...quindi ribadisco quanto espresso.

Hai comunque frainteso la mia affermazione su chi può contestare la nullità della vendita.

Solo il compratore può impugnare...o chi ne abbia "interesse" (esempio il creditore che viene privato del bene pignorabile al debitore che aliena illecitamente).
 
Ultima modifica:

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
La servitù è per forza sempre esistita,
La vendita del terreno con l'esistenza di una servitù di passaggio...
Forse entrambi non avete prestato attenzione alla descrizione fatta da @Vivì.

Originariamente non esisteva alcuna servitù di passaggio perché il terreno e la casa appartenevano ad una unica persona...il padre della postante...ed il tutto si è determinato qualche mese fa.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto