1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. waruchan

    waruchan Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti e scusatemi per questa mia intromissione nel forum.
    Probabilmente è un argomento già trattato ma non sono granché a navigare gli argomenti.
    Vorrei sottoporvi una questione e cercherò di esser breve.
    Ho dato da circa un mese l'incarico di vendita ad un agenzia che inizialmente ha stimato in circa 115000€ il valore, poi al momento della sottoscrizione dell'incarico l'ha abbassato a 99000€ come prezzo di pubblicazione annuncio "per venderla prima" attestandosi poi su 95000€ come cifra minima di vendita.
    Ora, è vero che ho una leggera premura di vendere perché attendo un terzo figlio e potrebbe successivamente essere più difficile accedere ad un mutuo per via del reddito minimo di sussistenza o menate del genere.
    Ma la domanda che mi angustia è:
    servono dei presupposti o particolari ragioni per alzare il prezzo di vendita del mio immobile?
    Vorrei portarlo alla prima cifra stimata dall'agente immobiliare e cioè 110000-115000€.
    Visto che non mi è ancora pervenuta nessuna offerta a 95000€ ma solo più basse, anche perché l'agente non fa nulla per tentare di venderla al prezzo pattuito, ma sembra un po' troppo interessata a svenderla.
    Spero di essere stato esauriente e vi ringrazio fin d'ora per il tempo che mi avete concesso.
    Ciao a tutti e buone feste!
    Walter
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    All'Agenzia interessa solo incassare le commissioni al più presto possibile. Sono tutti uguali, prima di dar loro l'incarico tendono a sopravvalutare il prezzo di mercato, poi, non appena si presenta un potenziale acquirente, pur di accaparrarselo, giocano un'altra partita, abbassandolo all'inverosimile. Pochi, maledetti e subito, senza tanta fatica.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. waruchan

    waruchan Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    :risata: Non nutri troppa simpatia x la categoria mi sembra!
     
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ha ragione a non nutrire troppa simpatia.

    Lo scaltro Agente Immobiliare valuta che il 3% su 115.000 Euro è 3.450 Euro, e che il 3% su 95.000 Euro è 2.850 Euro. Lasciamo stare l'IVA al 22%, che tanto la paga l'acquirente e poi l'agenzia la deve versare allo Stato. La differenza è di 600 Euro, bruscolini. L'Agente tende a incassare prima possibile i 2.850 Euro, gliene importa poco se la venditrice svende.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non serve alcun presupposto.
    Tu non sei obbligata a vendere al prezzo che suggerisce l'agenzia...e anche se vi fossero state offerte, fintanto che non ne accetti una, puoi sempre cambiare idea.
     
    A waruchan e alberto bianchi piace questo messaggio.
  6. waruchan

    waruchan Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ti ringrazio, ma se dovesse rifiutare adducendo scuse? C'è una qualche regola scritta?
    Beninteso che la comunicazione la farò scritta al fine di evitare "malintesi".
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non ci sono scuse e le uniche regole, in tema di prezzo, diventano cogenti solo dopo che hai accettato una proposta.
     
  8. Miciogatto

    Miciogatto Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Quello, evidentemente, è il prezzo che il mercato è disposto a spendere per il tuo immobile. Se aumenti il prezzo forse non arriveranno più offerte.
     
  9. Gimmiboy

    Gimmiboy Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Se arrivasse un offerta al prezzo pattuito ovvero 95.000 tu sei obbligato a vendere? a meno di pagare la provvigione all'agenzia.
    Ho paura che se c'è scritto nel mandato a vendere l'agente farà storie
     
  10. moralista

    moralista Membro Assiduo

    Professionista
    se non ti ha portato nessun probabile acquirente a 95.000, a 110.00 come puoi pretendere di fare in fretta a vendere
     
    A Miciogatto piace questo elemento.
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ???
     
  12. Miciogatto

    Miciogatto Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Se al proprietario viene sottoposta una proposta perfettamente conforme all'incarico, non puo' essere rifiutata senza conseguenze (penale o quello che dice il contratto).

    Per essere definita conforme non si guarda solo il prezzo ma anche le altre condizioni sottoscritte.
     
  13. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'unica conseguenza è che la compravendita non si esegue.
     
  14. Miciogatto

    Miciogatto Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Se non ci sono contratti, ma se c'è un incarico scritto bisogna leggere cosa è stato sottoscritto dalle parti.
     
  15. waruchan

    waruchan Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    La questione è che non mi garba essere preso x i fondelli. Ci ho lavorato parecchio in questa casa. Al punto in cui siamo il fatto di vendere in fretta passa in secondo piano. Il primo punto è non farmelo spingere in quel posto.
     
  16. waruchan

    waruchan Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Se mi portasse un cliente che mi offrisse una proposta pari all'incarico sottoscritto accetterei.
    Mi da fastidio che continui a tirare al ribasso. È diventata una questione di principio.
     
  17. waruchan

    waruchan Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Visto che vuol far la furba mi chiedevo se non potessi a sto punto fare il furbo anch'io e rendergliela più difficile.
    Come ho già detto il vendere in fretta è passato in secondo piano e se il mercato non è disposto ad aumentare l'offerta tanto vale tenermela. Il posto per i marmocchi non manca.
     
  18. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    si tratta di capire bene cosa avete pattuito, il prezzo da proporre viene accordato ma sei tu che lo decidi, sta all'agente decidere se accettare l'incarico di vendere a quel prezzo o no, proposte al ribasso possono essere valutate ma l'agenzia non può proporre un prezzo sul quale non sei d'accordo. E' evidente però che se si accorda di proporre un prezzo più basso poi se arriva un compratore non puoi decidere di rifiutare perchè la cifra non ti piace. Quindi: il prezzo a 95.000 ti ha trovato d'accordo oppure è stata un'iniziativa dell'agente?
    Rimane che se nessuno è interessato ad acquistare a quel prezzo per un ragionevole periodo, il prezzo non è corretto per il mercato nel quale si colloca l'oggetto in vendita
     
    A waruchan piace questo elemento.
  19. waruchan

    waruchan Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta, il prezzo con il quale la casa è stata messa sul mercato (99000€ fino ad un minimo di 95000€) è stata un'imposizione dell'agenzia xchè avrebbe avuto maggior risalto.
    Io avrei voluto provare a metterla con almeno 110000€ per poi abbassare man mano nel caso non si fossero presentati potenziali acquirenti.
    Il prezzo di 110000 è corretto visto anche quello delle altre case in vendita.
     
  20. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    nelle tue descrizioni non hai mai detto da quanto tempo è in vendita che è un dato importante ma se il mercato non recepisce il prezzo a 95.000, come pensi possa recepirlo a 110.000?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina