1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Maxximo

    Maxximo Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Madre e figlio, propietari per eredità di terreno agricolo in vendita in altra regione. Impossibilità di recarsi in loco. Procura a dipendente società acquirente. Come cautelarci?

    Mi son letto pagine di discussioni sulla procura.
    Avuta la conferma, dopo il colloquio con il notaio, della medievale inutilità di questa lobby che non si assume nessuna responsabilità, neanche della domiciliazione degli assegni,
    il punto cruciale è la temporalità e modalità del pagamento.
    Di prassi, le parti in condizioni normali,siedono allo stesso tavolo, una firma il contratto, l'altra gli assegni.

    Ma in questo caso?
    Bonifico irrevocabile nello stesso giorno del contratto? Comunicato a chi? Alla nostra banca?
    Secondo punto cruciale. Il procuratore è vincolato esclusivamente a quel contratto, ma una volta inviata la procura, lui può firmar quando vuole.
    Quindi, come ci si regola con l'invio della procura?

    Ringrazio per le risposte e ogni suggerimento è gradito e le critiche ben accette.
     
  2. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Di solito si da procura ad una persona di fiducia, non a un dipendente della controparte.
    Se dai procura a persona di tua fiducia,in sede di rogito riceve gli assegni e firma , proprio come faresti tu in prima persona.

    Se è impossibilità fisica dovuta a qualche infermità ok, se è per altri motivi di comodità......non condivido, a meno di incaricare persona di totale fiducia.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La procura deve essere limitata a quella operazione ed il pagamento dovrà avvenire mediante assegni circolari intestati ai venditori di importo pari alle quote di diritto degli stessi. Detti assegni saranno indicati nell'atto.
     
  4. Maxximo

    Maxximo Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Specifico meglio per inquadrare la situazione e ringrazio per la risposta celere.

    Si, sono motivazioni fisiche che limitano tale spostamento in sede di rogito.

    La società acquirente è di propietà di parenti ed il dipendente è l'amministratore della stessa e colui che ha istruito tutta la compravendita con grande disponibilità.

    Il problema nasce nel pagamento e nella temporalità dello stesso.

    La banca mi ha consigliato due soluzioni che il notaio non ha ancora preso in considerazione.

    Banca:
    - due assegni bancari non trasferibili, intestati ai venditori da ritirare in sede di firma da parte del procuratore che successivamente deve inviarli a mezzo corriere ai suddetti intestatari dei medesimi assegni;
    - bonifici irrevocabili intestati come sopra con comunicazione istantanea alla altra banca con estremi operazione, attestazione avvenuto versamento a loro favore.

    Notaio:
    - assegni circolari intestati perchè solo l'assegno circolare garantisce la copertura.

    Noi:
    fidarsi è bene, ma cautelarsi è meglio.
    A noi la soluzione migliore pare il bonifico, perchè l'assegno circolare può essere smerciato, quello bancario no, ma impegna ancora procuratore e mette in mezzo un corriere.
    Mentre bonifico è immediatamente verificabile ed impegna la parte acquirente direttamente.

    Chiedo venia su quanto sopra e sul come far coincidere i tempi?
    Ringrazio per tutte le eventuali soluzioni o suggerimenti.
     
  5. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non capisco cosa intendi a proposito degli assegni circolari, che sono il mezzo più comune per i pagamenti sicuri al rogito.
    Il procuratore potrebbe incassare gli assegni, poi portarli a voi ( non mi pare il procuratore sia infermo, e se è stato disponibile potrebbe esserlo anche per l'ultimo tassello). Eviterei anch'io il corriere.

    Per quanto riguarda il bonifico, io per un acquisto all'estero ho fatto un bonifico irrevocabile dando l'ordine telefonico ( con chiamata registrata dalla banca) dallo studio del notaio estero.
    In un quarto d'ora la banca del venditore ha ricevuto conferma, e il venditore ha firmato per la vendita.
     
  6. Maxximo

    Maxximo Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Il procuratore non può recarsi appositamente presso il nostro domicilio, siamo troppo distanti e ha già fatto molto, è chiedere abusando della sua disponibilità.
    Dovremmo pagargli la trasferta, allora tanto valeva, daremandato a un avvocato con procura che si recava in loco, ma la parcella sta sui € 3.000.=.

    Assegni circolari possono essere eventualmente girati.

    Continuo a preferire la soluzione del bonifico, anche alla luce della sua testimonianza, solo che quì è a parti invertite e son io venditore che ho bisogno di istruire nella procura, tale passaggio, definendone tempi e modalità.

    Come porreste in essere Voi tale passaggio?
    Ringrazio e apprezzo sempre ogni utile miglioria a tale intricata situazione.
     
  7. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Basterebbe prevedere assegni circolari con la dicitura “non trasferibile”.
    Chiedendo al notaio di compilare procura speciale che autorizzi il procuratore a firmare per la vendita solo dopo aver ricevuto dalla banca del venditore (con cui anche tu sarai in contatto) la conferma dell’avvenuta ricezione dell’ordine di bonifico irrevocabile, tramite invio immediato di numero di Cro o quant’altro serva alla banca.
    Se c’è un clima di fiducia da parte dell’acquirente (che dovrebbe essere certo che il procuratore firmerà per la vendita) il bonifico potrebbe essere fatto anche in anticipo, con la causale della vendita.
    La modalità di pagamento prescelta andrà in ogni caso inserita nel rogito.
    Il notaio che preparerà la procura e quello che si occuperà del rogito sapranno gestire al meglio questa situazione.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Gli assegni circolari, vaglia postali e cambiari sono emessi con l'indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola di non trasferibilità.
    Il rilascio di assegni circolari, vaglia postali e cambiari senza la clausola di non trasferibilità può essere richiesto, per iscritto dal cliente, solamente se di importo inferiore a 1.000 euro (e per ciascun rilascio è dovuta dal richiedente, a titolo di imposta di bollo, la somma di 1,50 euro).
     
    Ultima modifica: 21 Aprile 2018
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Qualcuno si è perso il post #3.
     
  10. Maxximo

    Maxximo Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Perfetto, era quel che volevo. Provvederò a segnalare tale modalità da inserire nel rogito e nella procura anche alla controparte, in modo da non avere sorprese dai notai.

    Ultima cosa, ho letto del prezzo sui € 100,00.= per una procura speciale. Ma in altre discussioni parlate anche di procura reggistrata. Devo chiederla per avere maggiore utela o non c'entra nulla con questo tipo di vendita?

    Buona domenica e un grazie sincero per ilVostro tempo offerto agli altri.
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La procura speciale (rilasciata per il compimento di un solo atto), che è quella che serve per quanto in discussione, è soggetta a registrazione solamente in caso d’uso.
    Non è il tuo caso.
    Infatti si ha caso d'uso quando un atto si deposita, per essere acquisito agli atti, presso le cancellerie giudiziarie nell'esplicazione di attività amministrative o presso le amministrazioni dello Stato o degli enti pubblici territoriali e i rispettivi organi di controllo, salvo che il deposito avvenga ai fini dell'adempimento di un'obbligazione delle suddette amministrazioni, enti o organi ovvero sia obbligatorio per legge o regolamento.
     
    Ultima modifica: 21 Aprile 2018
  12. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    In tanti casi è successo che il notaio si è recato al domicilio dal venditore
     
  13. Maxximo

    Maxximo Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Gentilissimi, sapete se le spese notarili godono di qualche agevolazione in quanto disabile uno dei due propietari? Grazie.
     
  14. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non mi risultano agevolazioni per disabili.
    Come venditore dovrai sostenere solo i costi della procura, che sono nell'ordine di un centinaio di euro.
     
  15. moralista

    moralista Membro Senior

    Professionista
    La procura a vendere deve essere notarile, e i costi sono leggermente più salati
     
  16. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ovvio, se no di cosa stiamo parlando ?
    Io ho speso 90 euro per una procura a comprare.
     
  17. Maxximo

    Maxximo Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    abbiamo sempre parlato solo di notai, anche perchè il notaio che redige la compravendita, non credo accetti procure in forma di scrittura privata, non tirerebbe acqua al mulino della sua categoria ;)
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Art. 1392 c.c.:
    La procura non ha effetto se non è conferita con le forme prescritte per il contratto che il rappresentante deve concludere.
     
  19. Maxximo

    Maxximo Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Non farmi crollare le certezze.
    Dunque, riassumento, da quanto quì scritto e da quanto sentito dal notaio, sulla base della bozza del contratto, il notaio redige la procura e se non erro, poi pure il contratto riporterà gli estremi della procura.
    Questo è quel che so, almeno credo.
     
  20. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il notaio redige la procura nella forma dell'atto pubblico o autentica la sottoscrizione della scrittura privata. Quindi la procura ha una delle forme prescritte per il contratto di compravendita del bene immobile che il rappresentato dovrà concludere.
    Il notaio che procederà all'atto pubblico di compravendita certamente citerà nell'atto la procura che gli dovrà essere presentata.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi