1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Nando

    Nando Nuovo Iscritto

    Mio padre ha un negozio di proprietà al piano terra di un condominio di mq. 28 oltre ad un seminterrato con accesso da una scala interna di mq. 190. L'unico accesso è dalla strada, non ha ingressi secondari dal cortile del condominio e il cantinato non comunica con nessun corridoio del piano interrato.
    Il cantinato è pieno di finestre per quasi 2/3 del perimetro e riceve luce indiretta dalle "bocche di lupo", queste danno sul marciapiede protette da griglie in ferro per circa mq. 23 dove tantissima gente ci passa sopra essendo il negozio al centro della città di Cologno M.se (MI).

    Fatta questa premessa vi spiego la situazione:

    Paghiamo circa € 4.000 all'anno di spese condominiali, il consumo dell'acqua come 4 appartamenti, è abbiamo solo un bagnetto che viene usato poche volte al giorno in quanto il maggior tempo del giorno sono in giro a montare porte e serramenti.
    Abbiamo montato un contatore per il consumo dell'acqua ma il condominio non ci ascolta neanchè, per forza gli conviene. Hanno rifatto di recente la pavimentazione del cortile ed altri piccoli lavori sui box e ci hanno appioppato circa
    € 4.500 di spese straordinarie senza aver mai usato il cortile in quanto non abbiamo ingressi secondari.

    Le griglie esterne comportano una tassa per l'occupazione del suolo pubblico per circa € 900 all'anno con la beffa che nel caso, ed è già successo, si rompe una griglia la spesa per la sostituzione è a nostro carico. In più dobbiamo ogni tanto entrare nelle bocche di lupo per pulire tutta l'immondizia che si crea per via della gente che passa sopra.

    Quello che chiedo è se qualcuno può aiutarmi nel trovare una soluzione contro il condominio che se ne lava sempre le mani, prima di agire legalmente. Grazie.
     
  2. Manuela Fragale

    Manuela Fragale Nuovo Iscritto

    Sull'entità delle spese condominiali è possibile pronunciarsi solo dopo aver visionato la ripartizione effettuata in base alle tabelle millesimali. Il consiglio è di chiedere, preferibilmente in forma scritta, all'amministratore un incontro finalizzato a prendere visione dei documenti contabili e a ricevere gli opportuni chiarimenti.

    Le spese riguardanti il rifacimento del cortile devono essere poste a carico di tutti i condomini (indipendentemente dall'effettivo godimento) in quanto il cortile è "parte comune"; quindi, anche a carico di chi, come nel caso in esame, non usa il cortile.
     
  3. Elisa Vicariotto

    Elisa Vicariotto Nuovo Iscritto

    Intanto, occorrerebbe prendere visione dei criteri di suddivisione delle spese condominiali; in genere, queste sono allegate al regolamento condominiale insieme con la determinazione dei millesimi (tuo padre dovrebbe però averne copia).
    Dovresti inoltre verificare se tuo padre sia o no comproprietario dell'area cortiliva; in ipotesi affermativa, le spese di manutenzione sarebbero state correttamente poste anche a suo carico. Nel consuntivo annuale inviato dall'amministratore dovresti trovare la specifica di ogni voce di spesa, e dunque verificare se ad es. vi sono state eventualmente imputate le spese per il rifacimento dei box (il che sarebbe illegittimo).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina