• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
Salve,
avrei bisogno di una semplice informazione : nel caso un amministratore di condominio ricevesse una notifica da parte di un condomino di una violazione da parte di un altro condomino (violazione documentata) cosa è tenuto a fare?
Ha bisogno di autorizzazioni dell'assemblea o puo' agire in maniera autonoma?

grazie
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Può solo segnalare al trasgressore che ha fatto qualcosa non consentito dal regolamento.
Non ha nessun vero potere per far interrompere la violazione.
Questo in generale: poi dipende dal tipo di violazione , più o meno grave o dannosa per altri.
 

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
ho accertato che un condomino ha uno studio di consulenza e non gli sarebbe consentito da regolamento. ovviamente questo prevede viavai di gente esterna al condominio con relativi rischi e vorremmo porre fine a questa storia
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Sei sicuro che non sia consentito?
Se si, l’amministratore può mandare raccomandata in cui si fa presente il divieto regolamentare, e si dice che , se continuerà ad usare il suo immobile in modo non consentito , il condominio potrà adire le vie legali per far interrompere questo abuso, e richiedere gli eventuali danni provocati.
Ma per procedere bisogna poi che la maggioranza dei condomini sia d’accordo, votando in assemblea apposita delibera.
Sono sempre situazioni sgradevoli, e di non facile soluzione
 

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
si e ribadito in due punti : divieto di utilizzo dell'immobile per usi diversi da quello residenziale, divieto di usare l'immobile per fare industria(ossia produzione di beni o servizi) in piu' a sostegno della violazione pubblicita' in pagine bianche e accatastamento non conforme (A3
e non A10)
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Se non sei il solo a lamentarti, cerca di capire quanti siete e nella prossima assemblea chiedete che questo argomento sia messo all’ordine del giorno.
 

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
gia fatto..almeno due volte...speriamo ma se l'amministratore non puo agire in autonomia la vedo dura
 

Adriano Giacomelli

Membro dello Staff
Proprietario Casa
Attenzione che una limitazione inserita nel regolamento condominiale no può essere una limitazione del diritto generale di una persona, ovvero quella di poter utilizzare un suo bene immobile per uso abitazione e promiscuo uso ufficio. Inoltre credo che se i regolamenti comunali lo permettono, un proprietario potrebbe mutare la destinazione urbanistica ad ufficio.
In genere nei regolamenti condominiali si nega la possibilità di aprire studi medici di malattie infettive o attività produttive per i rumori derivanti.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Se lo studio è usato come ufficio direzionale, vale l'art. 1102 c.c. pertanto può esercitare
 

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
Attenzione che una limitazione inserita nel regolamento condominiale no può essere una limitazione del diritto generale di una persona, ovvero quella di poter utilizzare un suo bene immobile per uso abitazione e promiscuo uso ufficio. Inoltre credo che se i regolamenti comunali lo permettono, un proprietario potrebbe mutare la destinazione urbanistica ad ufficio.
In genere nei regolamenti condominiali si nega la possibilità di aprire studi medici di malattie infettive o attività produttive per i rumori derivanti.
Salve
l'immobile non è a uso promiscuo (il condomino risiede in altra abitazione) quindi è SOLO uso ufficio.Per modificare tale disposizione del regolamento occorre l'unanimita' dei condomini e il riaccatastamento in A10 dell'appartamento cosa che dubito avverra'.Quindi piu leggo e piu temo che in caso di problemi sara' coinvolto il condominio in toto in barba a leggi e regolamenti
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Non a importanza, se non effettua modifiche sostanziali nel locale, può essere usato come direzionale e al condominio non deve interessare per niente, sono ininfluenti le presunte visite di eventuali clienti, come se un appartamento di 2 persone devono utilizzare meno le scale di uno di 3, chi lo può vietare
 

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
pero' il condominio risponde se uno dei clienti si fa male giusto ad esempio inciampando su uno scalino
 

moralista

Membro Senior
Professionista
INCIAMPA SU UNA SCALINO, uno potrebbe anche inciampare su un marciapiede, sia privato che pubblico a chi vai ad incolpare se non sai camminare o se nel frattempo guardi le stelle:)
 

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
non credo..se cosi fosse i costi sarebbero diversi..come assicurare un camion e una macchina ..i rischi non sono gli stessi e cosi le tariffe:)
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Se non sai camminare con le tua gambe a chi devi chiedere i danni, lo scalino è fatto per salire e scendere non per inciampare, come pure i marciapiedi
 

fog68

Membro Junior
Proprietario Casa
ehh vero..ma se lo scalino non è illuminato oppure è ghiacciato cambia...quanto cambia..
p.s ho le scale a cielo aperto ovviamente
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Aperto o coperto non a importanza, se non presenta rotture devi solo stare attento che stai usando una scala, come pure su un marciapiedi
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il divieto ad adibire l'appartamento ad uso ufficio (come anche promiscuo) è operante a tutti gli effetti se stabilito da un regolamento di natura "contrattuale" cioè espressamente richiamato come tale negli atti di acquisto. In tal senso è l'orientamento tribunalizio (ad es: Trib.Roma n.16742/2016). L'azione per farlo valere la può promuovere l'amministratore su congrua delibera del condominio; ritengo che non possa invece agire in proprio un singolo condomino.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto