• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Agata16

Nuovo Iscritto
Conduttore
salve
ho sottoscritto un contratto di affitto a canone libero di 4 +4 e dopo un anno mi è arrivata una raccomandata dals proprietario con cui mi si informava che lo stesso intendeva optare per la cedolare secca e pertanto nulla era dovuto da quel momento come imposta di registro .
Dopo 3 anni invece mi arriva un avviso di pagamento dall'Agenzia delle Entrate chiedendomi il pagamento di tale imposta + interessi e mora in solido col proprietario.
Sono andata all'Agenzia delle Entrate facendo prendere visione della raccomandata da me ricevuta, ma l'impiegato mi risponde che loro non hanno ricevuto alcuna comunicazione dal proprietario.
a questo punto mi chiedo non dovrebbero riversare il pagamento solo al proprietario considerato che era suo esclusivo onere inviare la comunicazione alla agenzia delle entrate
 

eleonora buda

Membro Attivo
Proprietario Casa
Optare per la cedolare secca in corso di locazione implica per il proprietario oltre alla raccomandata al conduttore anche la comunicazione all'Agenzia delle Entrate di opzione per la cedolare secca.
Ti consiglio di contattare il proprietario informandolo di quanto ricevuto dall'Agenzia delle Entrate e chiedere copia della comunicazione di opzione alla CS fatta all'epoca.
Se non fu fatta credo proprio che l'imposta sia da versare e di competenza al 50% fra le parti compresi gli interessi.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Ti consiglio di contattare il proprietario informandolo di quanto ricevuto dall'Agenzia delle Entrate
Anche il locatore avrà ricevuto l'avviso di liquidazione dell'imposta e di irrogazione delle sanzioni.
e chiedere copia della comunicazione di opzione alla CS fatta all'epoca.
Il Mod. RLI non sarà stato presentato.
credo proprio che l'imposta sia da versare e di competenza al 50% fra le parti compresi gli interessi.
Dato che l'inadempienza è del locatore, è questi che dovrà farsene carico.
 

eleonora buda

Membro Attivo
Proprietario Casa
Dato che l'inadempienza è del locatore, è questi che dovrà farsene carico.[/QUOTE]
Domanda: perché l'Agenzia delle Entrate scrive anche al locatario considerandolo responsabile in solido con il locatore?
Grazie
 

eleonora buda

Membro Attivo
Proprietario Casa
Infatti..... per cui entrambi sono coinvolti e non sarà solo il locatore a prendersi in carico l'inadempienza, ma anche il locatario, almeno per quanto concerne l'imposta di registro, mentre gli interessi dovrebbero essere pagati solo dal proprietario se ha dimenticato di fare regolare comunicazione di opzione.... ma qui entriamo nella sfera del buon senso.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
entrambi sono coinvolti e non sarà solo il locatore a prendersi in carico l'inadempienza
Il conduttore ha ricevuto formale comunicazione del locatore della sua adesione alla cedolare secca. Quindi il locatore non può pretendere dal conduttore nessuna quota dell'imposta di registro e delle sanzioni relative.
E se il conduttore dovesse pagare all'Agenzia delle Entrate quanto richiesto, avrebbe diritto di regresso verso il locatore, che è l'unico inadempiente nei rapporti inter partes.
 

Agata16

Nuovo Iscritto
Conduttore
io ho sottoscritto un contratto a tassazione ordinaria e di quello posso essere responsabile in solido, ma l'opzione della cedolare secca è un opzione a sola volontà del locatore.
 

Hug

Membro Attivo
Proprietario Casa
È la legge, che prevede che le parti contraenti sono solidalmente obbligate al pagamento dell'imposta.
Capisco che l'inquilino debba pagare metà imposta, non capisco perché debba pagare sanzioni e mora, visto che la colpa del tutto è del locatore.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
COME VENIVA DICHIARATO IL CANONE nelle dichiarazioni dei redditi, come canone libero o a cedolare secca?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Capisco che l'inquilino debba pagare metà imposta, non capisco perché debba pagare sanzioni e mora, visto che la colpa del tutto è del locatore.
Lo si capisce, in situazioni normali: se il proprietario non avesse mai inviato la raccomandata al conduttore, non ci sarebbero state scuse: questi doveva metà del tirbuto, e direi anche degli interssi e sanzioni, non essendosi interessato a richiedere la ricevuta per tempo.

Ma se il locatore informa e promette al conduttore l'applicazione della cedolare con tutte le conseguenze del caso, e poi si dimentica di completare la procedura verso la Agenzia delle Entrate, mi sembra ovvio che nulla avrà da pretendere dal conduttore.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto