• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sebastiancastelli

Nuovo Iscritto
Conduttore
Salve, mi e stato proposto l'aquisto dell'appartamento
Dove abito in affitto, prezzo 70.000 euro, con 50.000 euro alla stipula del compromesso, il resto 20.000 Euro alla stipula del contratto entro due anni, il venditore pretende L'affitto, sino a stipula contratto, e lecita la richiesta, dopo una somma di 50.000 euro versata alla stipula del Compromesso?.
Mille grazie
 

Fift@

Membro Attivo
Professionista
Salve, mi e stato proposto l'aquisto dell'appartamento
Dove abito in affitto, prezzo 70.000 euro, con 50.000 euro alla stipula del compromesso, il resto 20.000 Euro alla stipula del contratto entro due anni, il venditore pretende L'affitto, sino a stipula contratto, e lecita la richiesta, dopo una somma di 50.000 euro versata alla stipula del Compromesso?.
Mille grazie
Se la casa non è ancora tua, a che titolo vorresti abitarci gratis?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Secondo me o paghi l'affitto fino al raggiungimento dei 70.000 e quindi rogiti in quel momento oppure chiedi un prestito ( che può non essere un mutuo) per i 20.000 che ti mancano e rogiti subito.
Secondo me la rata d'affitto mensile + la quota mensile di accantonamento per arrivare in due anni a 20.000 € e senz'altro superiore alla rata del prestito biennale.
Se poi accendi un mutuo, la cui lunghezza può benissimo essere decennale, puoi aumentare a 35.000 (cioè il 50% del valore dell'immobile) la richiesta di mutuo; i 15.000 che ti rimarrebbero nelle tue disponibilità (50.000 - 35.000 =) saranno un gruzzolo che potrebbe alleviare le rate del mutuo per i primi due anni, consentendoti di accumulare altro denaro per pagare il mutuo. Inoltre potrai scalare parte degli interessi che paghi sul mutuo dalla dichiarazione dei redditi.
 

Fift@

Membro Attivo
Professionista
Eh no. Paga l'affitto come chiunque, entro 2 anni versa i rimanenti 20000 euro e rogita. Troppo bello così. L'affitto con riscatto si basa sullo stesso principio solo che versa anche una parte del prezzo, in ogni caso l'importo è maggiore di un normale affitto
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Va bene. Allora su 70.000 euro concordati la postante ne da 10.000 come caparra confirmatoria ed i restanti 60 entro due anni. Vediamo come reagisce il venditore.
A me sembra che il proprietario abbia bisogno dei 50.000 per fare un altro investimento; che con l'affitto pagherà, tutto o in parte, il prestito/mutuo da lui contratto e farà altrettanto con il saldo finale.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Finché l'immobile non è suo, deve pagare l'affitto come tutti viene solo spostato a 2 anni dopo il rogito col saldo
tu sai benissimo che in Italia, quando in una compravendita si accetta il pagamento differito, la volontà di comprare è disgiunta dalla volontà di pagare. Proprio per questo sono nate tante forme di pagamento a protezione del venditore. Con la formula proposta dal venditore quest'ultimo incamera subito il 70% dell'importo concordato per la vendita, il 30% entro due anni ed in più percepisce due anni di affitto. Fermo restando il diritto di chiedere l'affitto io sono intervenuto per dare dei suggerimenti al postante su come impostare la trattativa.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
il venditore pretende L'affitto, sino a stipula contratto, e lecita la richiesta, dopo una somma di 50.000 euro versata alla stipula del Compromesso?.
Fa parte della trattativa : poteva chiederti 80.000 senza affitto, forse sarebbe stato la stesso...ma fa un effetto diverso...
Tu puoi sempre trattare, e proporgli invece 65.000 , se devi continuare a pagare l’affitto..., o 75.000 se non glielo devi.
Però non hai spiegato chi vuole aspettare due anni a rogitare: chi dei due ha questa esigenza, deve essere già contento di aver trovato una controparte che è disponibile ad assecondarla. E quindi chi vuole aspettare non può tirare la corda.
Insomma, alla fine o si trova un accordo soddisfacente, o non si conclude, come per ogni affare.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
il resto in 3 Anni.
da 2 anni siamo passati a 3.
il resto 20.000 Euro alla stipula del contratto entro due anni
se sei impossibilitato a chiedere un finanziamento/mutuo lascia perdere perché pagheresti di più della somma pattuita.
Come ho già avuto modo di scrivere se paghi per intero e subito il proprietario, risparmi il pagamento dell'affitto, che va in un certo qual modo a ridurre il peso delle uscite del tuo bilancio, se accettassi la proposta del proprietario di casa. Inoltre gli interessi sul prestito/mutuo li puoi scalare dalla dichiarazione dei redditi che è un altro beneficio indiretto.
 

Sebastiancastelli

Nuovo Iscritto
Conduttore
Allora, rispondo alle persone che giustamente mi dicono di fare un mutuo, perche' sarrbbe la cosa piu' semplice, adesso vi spiego perche' non posso accedere a un mutuo.
Sono Residente in Germania dove ho lavorato per 41 anni, purtroppo ci troviamo in una Europa unita solo per pagare. Se chiedo un mutuo in Germania mi dicono di no perche' l'immobile si trova in Italia, se lo chiedo in Italia come Cittadino Italiano , mi dicono no, perche' ho la residenza in Germania , come vedet, bella Italia, e bella Europa, con queste prremesse, qualcuno ha un'idea come aiutarmi?.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Un mutuo per importo sotto i 50.000 non te lo darebbero comunque, anche se fossi residente in Italia, ma forse un prestito di diverso tipo si.
Inoltre , se vivi in Italia definitivamente, forse dovresti spostare la residenza
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Sono Residente in Germania dove ho lavorato per 41 anni,
Se hai una pensione, anche erogata da stato estero europeo, secondo me si trova la strada per avere un finanziamento di 20.000 euro da restituire in 3 anni. La banca stessa sulla quale ti viene versata la pensione, anche se tedesca, deve avere qual prodotto finanziario per i propri correntisti.
Io sono tempestato da mail di finanziarie che offrono finanziamenti ai pensionati per aiutare i propri figli: il fatto è che io, nonostante l'età ci sia, lavoro ancora e sopratutto non ho figli.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno,sono unica proprietaria di un immobile,ho una mamma di ottanta anni e due figlie che vivono con me,sono divorziata. Vorrei sapere, nel caso in cui dovessi mancare prima di mia mamma,la casa a chi andrebbe?
grazie.
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
Alto