1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Sono in procinto di essere nominato "Amministratore di sostegno" per un mio cugino ricoverato in Istituto per disabili. La proposta al Tribunale è partita dalla direzione dell'Istituto perché sia salvaguardato il suo patrimonio. Con mio cugino diversi anni fa avevamo aperto un libretto di risparmio postale intestato a lui, a me e a mia moglie con pari facoltà. Nella prima udienza alla presenza di mio cugino, mia e dell'assistente sociale, il giudice ha voluto sapere spiegazioni circa alcuni movimenti di una certa rilevanza fatti alcuni mesi addietro, minacciandomi quasi di non nominarmi "amministratore di sostegno" qualora non l'avessi fatto, e per far ciò mi ha dato appuntamento fra dodici giorni. La mia domanda è questa: è facoltà del giudice chiedermi di chiarire circa questi movimenti fatti quando ancora non ero amministratore di sostegno? Secondo me, essendo d'accordo con mio cugino di poter usare il libretto qualora ne avessi avuto bisogno, non devo dare spiegazioni a nessuno, se no a mio cugino e basta. Aggiungo anche che mio cugino è capace di intendere e volere e che, proprio oggi ha firmato un contratto di affitto di un appartamento che lui possiede e per il quale ha fatto testamento mesi fa in favore dei miei due figli; riguardo a questo mio cugino è obbligato a mettere al corrente il giudice di questo testamento? Grazie per la vostra risposta.
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    premessa che puoi anche saltare
    Chi scrive ha fatto esperienza diretta di amministratore di sostegno (nominato dal tribunale di Brescia ), esperienza terminata con la morte del soggetto a maggio del 2013 che era pure padre di tre figli handicappati psichici e di una moglie catetica deceduta poco prima della mia nomina . La mia nomina è stata fatta dal Tribunale pescando a caso fra gli iscritti dell'ordine professionale cui appartengo . La richiesta, (visti gli interessi economici -un piccolo patrimonio da amministrare ) è partita dagli assistenti sociali di xxxxx (BS) per il caso direi io piu' difficile della Provincia ed in qualche modo "da manuale " E' stata durissima e quando la racconto agli (senza fare nomi ) amici sono imbarazzato perché non sembra vera. Di ogni , di piu . ( uno dei figli ha tentato un rapina, arrestati; gli altri due hanno picchiato il padre etc. etc. ) ; ho rischiato a mia volta di chiedere un amministratore d sostegno (psicologico) per me -E' stata durissima
    . Qui l' ho fatta breve ma c'è stato di molto e di piu'

    Cosi come nel mio caso (confrontabile ) la chiesta ovviamente di un A.S: è partita dalle assistenti sociali per cui se il giudice accoglie l'istanza e non ritiene idonea la sua nomina passa ad altri ( in genere professionisti che lo devono fare gratis ,un po' come il giudice popolare per capirci )
    Quanto sopra per significare che scrivo a ragion veduta . Il Giudice che è il supervisore degli interessi del debole ha tutto il potere di capire ed indagare
    il perché e per come di ogni comportamento passato . Il perché è evidente: vuole capire se sono state fatte (prima della nomina dell' AS ) manovre strane a scapito dell'amministrato sottoposto alla sua tutela che seppure parzialmente capace potrebbe essere stato sottoposto a pressioni subite passivamente a causa dello stato di dipendenza oggettiva e sudditanza psicologia ( E' il G. in fatto il responsabile della procedura; l' AS è solo "il braccio " esecutivo che opera sotto la sua direzione )
    Questo per il passato.


    Per il futuro (post nomina) i limiti ed i poteri dell' AS sono chiaramente disciplinati nel decreto di nomina : in particolare li' vi è indicato quanto l' AS può fare senza preventiva autorizzazione (in genere spese quotidiane sotto ad una certa soglia ), quanto puo' fare l'amministrato autonomamente , e quanto invece deve essere preceduto da redazione di apposita istanza- ricorso (piu' marche da Bollo ( 2) e coda di 3-4 ore in cancelleria per la presentazione e poi 3-4 ore per il ritiro ) : in genere la preventiva approvazione serve per autorizzare spese rilevanti, trasferimenti di fondi, investimenti, disinvestimenti , compresi contratti di locazione, vendite di immobili . etc ) ; per queste si potrà procedere solo dopo aver ottenuto l'autorizzazione del Magistrato
    Pertanto è li' (nel decreto di nomina ) che bisogna rintracciare le aree di autonomia e potere dei protagonisti - In linea generale ( ma ripeto rimando alla lettura del decreto di nomina) la locazione è soggetta a preventiva autorizzazione


    ALLEGO una delle istanze da me presentate (senza riferimenti a persone e cose) per avere una traccia di impostazione che è bene contenga mille chiarimenti preventivi atti ad agevolare l'assenso del Giudice ( se non ha sufficienti elementi non capisce bene manda a chiamare . Rectius 3 ore di attesa per udienza , + 3 ore di attesa per ripresentazione corretta + 3 ore per ritiro dell'autorizzazione alla spesa )
    Buona fortuna
    [DOUBLEPOST=1394464111,1394463813][/DOUBLEPOST]allego fac simile citato
     

    Files Allegati:

    A Pitiuso e mariafuga piace questo messaggio.
  3. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Se ho ben capito devo rendere conto dei movimenti fatti sul libretto in precedenza anche se mio cugino, ripeto capace di intendere e di volere, era al corrente di questi movimenti. Quindi darò conto delle spese documentabili e, per il resto, dirò le cose come stanno, cioè che ho ricevuto da mio cugino, in passato, degli aiuti economici.
    Grazie, e attendo altre risposte.
     
  4. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    ps:
    ogni hanno bisogna poi fare il rendiconto ( di tutto l'operato-entrate ed uscite, dettaglio attività residue, debiti residui non saldati etc. ) e riproporlo al Giudice per l'approvazione
    Per cui fai estratto conto, prepari istanza , 3/4 ore per attesa-presentazione._ dopo 15 gg circa (loro non ti avvisano ) altre 3 ore di attesa ; se l' autorizzazione è pronta ok, diversamente si ripassa: 3 ore di attesa.....
    se non pronta si ripassa : 3 ore di attesa ......vado avanti amici o è chiaro ?[DOUBLEPOST=1394464643,1394464581][/DOUBLEPOST]
    si se il Giudice lo ordina s ' ha da fare
     
    A mariafuga piace questo elemento.
  5. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Quello che dovrò fare se verrò nominato A.S. l'ho capito; ma quello che desidero sapere è se dico la pura verità al giudice circa i movimenti del libretto, faccio bene? E cosa potrà succedere. Non ho ricevuto risposta riguardo al mettere al corrente o no del testamento redatto da mio cugino. Grazie.
     
    A mariafuga piace questo elemento.
  6. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    MEGLIO essere trasparenti anche perché ogni azione che coinvolgesse l'amministrato dovrà passare il vaglio del giudice
     
    A mariafuga piace questo elemento.
  7. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Rispondo a Ennio.
    Se il testamento è stato fatto quando il soggetto non era ancora "amministrato", perché deve dirlo al Giudice?
     
  8. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Perché è un dovere anche giuridico dell' A.S. essere trasparente e sicuramente non avendo tu nulla da nascondere non avrai difficoltà ad esserlo.
    Nell' improbabile caso che chiunque avesse qualcosa da temere o nascondere non troverà né conforto né "dritte " in questo forum, almeno da parte mia
     
  9. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Non vorrei essere frainteso; ho chiesto lumi circa il testamento solo perché è stato redatto prima di essere chiamato ad assumere la carica di A.S., e il testamento è a favore dei miei figli. Ribadisco inoltre che mio cugino è favorevole al 100% che io venga nominato A.S.
     
  10. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Fallo comunque presente al Giudice. Una volta ottenuta l'approvazione sei in una botte di ferro.
     
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Legalmente sei in una botte di ferro. Il conto corrente intestato anche a te ti permetteva di fare qualsiasi operazione. Ora che viene in campo il giudice tutelare dovrai far riconoscere quali soldi sono i tuoi e quali i suoi. generalmente un conto corrente di due persone viene riconosciuto al 50% di proprietà di ognuno. In questo caso io credo che tutti noi possiamo dirti solo di essere completamente trasparente. Tu ti sei occupato e ti stai occupando di tuo cugino e nulla ti vietava di operare sul conto. Al giudice, mi darai atto, interessa sapere a quali mani affida quest'uomo
     
  12. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie Arciera, tutto chiaro. Per capire bene la mia situazione dico questo: se, in passato, è venuto in mio aiuto mio cugino finanziariamente per problemi miei, penso che lo abbia fatto con sincerità e riconoscenza verso di me, visto che mi occupo di lui da 22 anni. Il problema mio è proprio questo come far capire al giudice tutto questo, con l'ansia di rischiare di non essere nominato A.S. ! E' logico che, se qualora venissi nominato A.S. e me lo auguro, presterò giuramento davanti al giudice e dirò che assisterò mio cugino nel rispetto della legge e rendendo conto annualmente al giudice del mio operato. L'unico dubbio che mi rimane è se mettere al corrente il giudice del testamento che mio cugino ha fatto in favore dei miei figli. (Potrei anche non saperlo che c'è depositato un testamento). Comunque grazie ancora per l'aiuto.
     
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Paro paro come mi hai scritto. Sul testamento non sei obbligato a riferire. Se io fossi il giudice tutelare sarei lieta di questo perché vuol significare il forte legame che vi lega. Ma sai com'è non siamo tutti intelligenti. In ogni caso se salta fuori la necessità di dirlo, che si dica. Un viso aperto senza timore e' ben accolto in giudizio.
     
  14. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie ancora Arciera, il tuo contributo è stato prezioso. In questo momento mi è venuto in mente anche questo: alla seconda convocazione il giudice ha detto a mio cugino di non presentarsi, però penso sarebbe stato utile per me che mio cugino potesse dimostrare il rapporto di fiducia esistente tra noi.
     
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    tu digli anche questo.
     
  16. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Carissima Arciera, si è concluso l'iter burocratico della nomina dell'A.d.S. per mio cugino, forse ricorderai. L'Istituto aveva proposto me, ma il Giudice ha deciso diversamente e ha nominato un avvocato. Sono venuto a saperlo in via informale dall' Assistente Sociale dell'Istituto. Ora mi domando: non si doveva interpellare i fratelli, cugini ecc... fino al 4° grado per chiedere loro se erano d'accordo a questa nomina? Un mio amico, vicino di casa, è stato nominato A.d.S. per sua figlia disabile, e ha dovuto compilare un modulo citando i parenti più prossimi i quali hanno dichiarato e firmato che sono d'accordo per questa nomina. Nel mio caso perché non si è proceduto nello stesso modo? Grazie per la risposta.
     
  17. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ritengo che il Giudice abbia commesso un abuso di potere se non vi sono altre ragioni che lo hanno indotto a procedere in questo senso.
    Anni fa avevo affidato la tutela di mia figlia ad altra mia figlia; essendosi quest'ultima comportata male, ho costretto il Giudice a ridarla a me, padre legittimo.
     
  18. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Mago Merlino, grazie per la risposta. Ma allora cosa devo fare per far valere i diritti di mio cugino circa il fatto che il Giudice non ha interpellato i parenti prossimi di mio cugino per sentire la loro opinione? Grazie.
     
  19. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Devi opporti - motivandola molto chiaramente - alla decisione del Giudice. Un buon avvocato potrà consigliarti meglio circa la procedura da seguire.
    Se entri in HandYLex.org potrai trovare, navigando, ulteriori chiarimenti e - forse - anche un avvocato "dedicato" che potrà aiutarti. Auguri e cordialità. Fammi sapere.
     
  20. tunisino

    tunisino Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie, Mago Merlino. Ho un avvocato amico di fiducia, ma probabilmente è in ferie. Cmq aprirò il link suggerito. Grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina