• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Non posso dire altrettanto di Daniele 78 che a me, che curo la pagina sul condominio con 1298 aderenti, mi ricorda la distinzione tra lavori straordinari ed ordinari, forse a lui finora sconosciuta.
Il sentimento è reciproco! Parli come se fossi tu un amministratore di condominio! Ma se sei così brava cosa aspetti a fare l’amministratrice di condominio?
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Assente il mio legale, data la festività, per farmi aiutare, ho pagato confesso intimorita. Mi sono dovuta poi adoperare per ottenere il rimborso.
Ti posso capire umanamente, ma secondo non avresti dovuto pagare, perlomeno non subito.
Prima avresti dovuto inviare l'avviso di richiesta pagamento spese straordinarie al nudo proprietario, e poi aspettare le mosse dell'amministratore, se questo non avesse saldato.
Più ti fai vedere remissiva e pronta a pagare, più ne approfitteranno.
Credo che, più che cercare di modificare la legge, ti convenga metterti una corazza più resistente :)
In ogni caso, complimenti per la "verve"...
 

BJMAKER

Nuovo Iscritto
Professionista
Secondo me amministratore e nudo proprietario si conoscono, sanno che sei molliccia e ti appioppano tutto. Di solito di ha l'usufrutto lascia l'immobile distrutto e cadente, poco manca che gli lucidi i marmi e gli monti l'idromassaggio.
 

fiorenza

Membro Attivo
Conduttore
tutt'altro che molliccia Sei sempre così arbitrario nel giudicare il tuo prossimo? Ho lottato tutta la vita anche nell'ambiente lavorativo, dove non ero considerata davvero molliccia. Certo che amministratore e nudo proprietario si conoscono e l'amministratore vuole fare gli interessi del nudo proprietario, ma al mio reclamo questo amministratore e' stato ripreso dall'Unai, che tra l'altro tutela gli anziani. Dati gli incontri che ho su propit, stai tranquillo, ho detto tutto e non apparirò più.
 
Ultima modifica:

fiorenza

Membro Attivo
Conduttore
Usufrutto : la riforma è piu’ garantista per il condominio ed aggrava la posizione piu’ del Nudo proprietario che dell’ usufruttuario . Tanto è che prima delle riforma era aggredibile solo l’usufruttuario per le spese ordinarie ; dal 18 giugno 2013 ne risponde in solido il Nudo proprietario; questa è la filosofia della innovazione . Negli ultimi tempi si sta accentuando la tendenza a cedere la nuda proprietà da parte di anziani poco abbienti solo proprietari di casa che cosi’ facendo divengono nulla tenenti (salvo piccola pensione di sopravvivenza che talvolta neppure è pignorabile); per cui paradossalmente questa nuova schiera di usufruttuari potrebbe non pagare nessuna spesa condominiale, pure quelle ordinarie che si troverebbe sulle spalle il Nudo Proprietario. Comunque in caso si insolvenza se foste nei panni dell ‘ AC nel’interesse del condominio , cosa fareste ? : aggredireste la pensioncina (andando a cercare il conto corrente da pignorare e sapendo che potete pignorare il quinto della porzione superiore la minima, ossia qualche decina di euro) oppure la nuda proprietà ? A Voi la Non ardua risposta ( a meno che AC e proprietario non siano “ compagni di merende “…….e allora è un’altra storia)
Puo' scegliere l'usufruttuario per i lavori straordinari solo un amministratore pirla
codice civile : Art. 2033.
Indebito oggettivo.
Chi ha eseguito un pagamento non dovuto ha diritto di ripetere ciò che ha pagato. Ha inoltre diritto ai frutti e agli interessi dal giorno del pagamento, se chi lo ha ricevuto era in mala fede, oppure, se questi era in buona fede, dal giorno della domanda.
Cassazione Civile, Sez. VI – 2 (Ord.), 24.04.2013, n. 10021: E' possibile l'impugnazione del decreto ingiuntivo in cui vengono chieste in solido le spese in caso di usufrutto anche se non è stata impugnata la delibera
Nella ripartizione delle spese in sede di rendiconto, l'amministratore deve specificare, in caso di usufrutto, quali siano a carico del nudo proprietario e quali a carico dell'usufruttuario. In difetto di ciò vi è carenza di interesse ad agire in capo ai titolari del diritto nell'impugnazione del rendiconto. Tale interesse, sorge, invece, nel momento della notifica del decreto ingiuntivo quando le spese vengono pretese, in solido da entrambi
Usufrutto : la riforma è piu’ garantista per il condominio ed aggrava la posizione piu’ del Nudo proprietario che dell’ usufruttuario . Tanto è che prima delle riforma era aggredibile solo l’usufruttuario per le spese ordinarie ; dal 18 giugno 2013 ne risponde in solido il Nudo proprietario; questa è la filosofia della innovazione .
: ↑
Ora non rimane che affidarsi all'intelligenza del nudo proprietario, oppure adire a causa, richiedendo anche la revoca dell'amministratore che non applica diligentemente le partizioni tra nudo proprietario e usufruttuario.
Quì si tratta di grave inadempienza.
 
Ultima modifica di un moderatore:

fiorenza

Membro Attivo
Conduttore
Un disguido nel riportare il testo sull'usufrutto, che è stato ieri qui oggetto di disquisizione, ma qui riprodotto automaticamente ed erroneamente più volte.
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
@fiorenza sei un disco rotto. Goditi gli anni che ti restano e non pagare più le spese straordinarie che non ti competono. Sui forum non ne vinci battaglie
E visto che la sa anche lunga, parecchio lunga, che chieda formalmente in assemblea la revoca dell’amministratore visto che ha tutto questo seguito.
Non solo io le ho proposto di mettersi ella in posizione di AC!
 

fiorenza

Membro Attivo
Conduttore
Essendo stato assodato quanto segue, viene meno la richiesta di emendamento dell'art. 67:

"Usufrutto : la riforma è piu’ garantista per il condominio ed aggrava la posizione piu’ del Nudo proprietario che dell’ usufruttuario . Tanto è che prima delle riforma era aggredibile solo l’usufruttuario per le spese ordinarie ; dal 18 giugno 2013 ne risponde in solido il Nudo proprietario; questa è la filosofia della innovazione . Negli ultimi tempi si sta accentuando la tendenza a cedere la nuda proprietà da parte di anziani poco abbienti solo proprietari di casa che cosi’ facendo divengono nulla tenenti (salvo piccola pensione di sopravvivenza che talvolta neppure è pignorabile); per cui paradossalmente questa nuova schiera di usufruttuari potrebbe non pagare nessuna spesa condominiale, pure quelle ordinarie che si troverebbe sulle spalle il Nudo Proprietario. Comunque in caso si insolvenza se foste nei panni dell ‘ AC nel’interesse del condominio , cosa fareste ? : aggredireste la pensioncina (andando a cercare il conto corrente da pignorare e sapendo che potete pignorare il quinto della porzione superiore la minima, ossia qualche decina di euro) oppure la nuda proprietà ? A Voi la Non ardua risposta ( a meno che AC e proprietario non siano “ compagni di merende “…….e allora è un’altra storia)
Puo' scegliere l'usufruttuario per i lavori straordinari solo un amministratore pirla
codice civile : Art. 2033.
Indebito oggettivo.
Chi ha eseguito un pagamento non dovuto ha diritto di ripetere ciò che ha pagato. Ha inoltre diritto ai frutti e agli interessi dal giorno del pagamento, se chi lo ha ricevuto era in mala fede, oppure, se questi era in buona fede, dal giorno della domanda.
Cassazione Civile, Sez. VI – 2 (Ord.), 24.04.2013, n. 10021: E' possibile l'impugnazione del decreto ingiuntivo in cui vengono chieste in solido le spese in caso di usufrutto anche se non è stata impugnata la delibera
Nella ripartizione delle spese in sede di rendiconto, l'amministratore deve specificare, in caso di usufrutto, quali siano a carico del nudo proprietario e quali a carico dell'usufruttuario. In difetto di ciò vi è carenza di interesse ad agire in capo ai titolari del diritto nell'impugnazione del rendiconto. Tale interesse, sorge, invece, nel momento della notifica del decreto ingiuntivo quando le spese vengono pretese, in solido da entrambi
Usufrutto : la riforma è piu’ garantista per il condominio ed aggrava la posizione piu’ del Nudo proprietario che dell’ usufruttuario . Tanto è che prima delle riforma era aggredibile solo l’usufruttuario per le spese ordinarie ; dal 18 giugno 2013 ne risponde in solido il Nudo proprietario; questa è la filosofia della innovazione .
: ↑
Ora non rimane che affidarsi all'intelligenza del nudo proprietario, oppure adire a causa, richiedendo anche la revoca dell'amministratore che non applica diligentemente le partizioni tra nudo proprietario e usufruttuario.
Quì si tratta di grave inadempienza."
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Alto