• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

moralista

Membro Senior
Professionista
In um impianto centralizzato di riscaldamento, in un condominio, al piano terra e all'ultimo piano viene calcolato una dispersione di calore in ogni unità immobiliare per il raggiundimento dei 20/21 gradi.
nel locale a piano terra l'impianto è sottodimensionato del 60%, la dispersione si calcola va calcolata sui 13/14 gradi o su come viene citato dalle normi UNI 20/21 gradi, ringrazio chi mi vorrà chiarire l'ingarbugliata matassa
 

Hug

Membro Attivo
Proprietario Casa
A suo tempo un professionista abilitato (ingegnere o architetto) avrà redatto la tabella dei cosiddetti 'nuovi millesimi' che quantifica i consumi involontari di ogni u.i.
Quella fa testo.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
nel locale a piano terra l'impianto è sottodimensionato del 60%, la dispersione si calcola va calcolata sui 13/14 gradi o su come viene citato dalle normi UNI 20/21 gradi
permetti una puntualizzazione se il locale (esposizione di mobili?) ha un impianto sottodimensionato del 60% rispetto al necessario, i 13/14 gradi dell'ambiente è in funzione del sottodimensionamento dell'impianto, magari acuito dalle dispersioni, ma non dovuto alle dispersioni.
Le dispersioni di un impianto di riscaldamento centralizzato dipende da come è stato progettato: colonne montanti per ogni singolo calorifero piuttosto che distribuzione orizzontale; distanza del generatore di calore ecc... ecc... .
Per calcolare la dispersione di calore basta montare un contabilizzatore di calore sulla mandata dell'acqua calda in prossimità del generatore di calore e sottrarre a questa lettura le letture di tutti i contabilizzatori montati sui caloriferi. Quello che rimane è la dispersione dell'impianto.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
ex esposizione di mobili, ora negozio di vestiti per giovani (ragazzi) fino 12 anni
elenco il riparto che mi è stato consegnato,
quota consumo da valvole contabilizzatrici al 64% €. 777,00 quota fissa 36% su mm. 38,019 €.930,94, quota di manutenzione riscaldamento mm. 38,019 €. 359,52 come è possibile con un consumo così bassi €. 777,00 le spese fisse e accessorie ammontano a €. 1290,46
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Mi sembra impossibile che tra manutenzione e quota fissa si paga il doppio, in questi giorni dovrei avere un incontro con l'amm. re vedremo il da farsi, per ora ti ringrazio
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Sono @Gianco, sto cercando di collegarmi con un altro computer, ma non ci riesco. Potete mandarmi un messaggio che leggerò con l'altro computer. Grazie.
dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto