• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
se il condominio non riesce ad eleggere un amministratore e ha più di 8 condomini basta che uno solo dei condomini si rivolga ad un giudice che ci penserà lui a nominarne uno giudiziale che rimarrà in carica almeno un anno. Al termine anche questo amministratore dovrà essere rinnovato o sostituito: se si ricade nella situazione che ha scaturito la sua nomina baserà che l'amministratore non rinnovato si rivolga al giudice per essere rinnovato giudizialmente.
 

Ivan Longo

Membro Junior
Proprietario Casa
Grazie ad entrambi; vi terrò informati (anche per utilità di altri eventuali lettori interessati) a valle della prossima assemblea del 16 p.v.
Buona domenica,
Ivan
 

Ivan Longo

Membro Junior
Proprietario Casa
Scusate se riprendo questo mio thread: in questi ultimi giorni alcuni condomini hanno fatto notare che nell'ultima assemblea condominiale è stato approvato il consuntivo che però non è stato accompagnato, a differenza degli esercizi precedenti, dal riparto spese tra i condomini.
Per questa ragione alcuni condomini stanno pensando di chiedere l'annullamento del consuntivo approvato, proprio in virtù che per la prima volta l'amministratore (non confermato) non ha prodotto il riparto, dicendo che sarebbe poi seguito ...
Io vorrei semplicemente sapere se esiste nel Codice Civile un articolo che imponga all'amministratore la contestuale pubblicazione del bilancio consuntivo e il relativo riparto spese. Questo è per noi un'informazione molto importante per sapere come comportarsi alla prossima assemblea.
Grazie ancora,
Ivan
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non esiste alcun obbligo di approvare il riparto perché lo stesso è una semplice applicazione matematica di un criterio fissato dalle norme (Codice Civile e/o Reg. di Condominio).

Solo una suddivisione in deroga (rispetto al "consueto") necessita di votazione ...ma in tal caso servirebbe l'unanimità (1000/1000) pena la nullità.

Evitate di perdere tempo e soldi in inutili azioni legali.

Se volete "modificare" l'approvazione serve una nuova votazione ...ma solo se siano stati riscontrati errori.
 

Ivan Longo

Membro Junior
Proprietario Casa
Grazie Dimaraz, chiarissimo.

Avevo posto questa domanda perché avevo fatto tra me e me le seguenti due riflessioni:
  1. l'assemblea, anche se ha approvato il rendiconto presentato dall'amministratore, potrebbe bocciare il riparto perché fatto con un criterio diverso da quello legale. Ma se non ho il riparto (e ad oggi non l'ho ancora), come faccio a bocciarlo?
  2. Se non abbiamo il riparto, non c'è nemmeno la relativa approvazione e quindi manca il titolo per richiedere i conguagli di gestione e non si possono chiedere forzosamente conguagli ai condòmini che hanno chiuso a debito.

Come siamo contorti! :)
Una buona serata,
Ivan
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto