• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

medicol

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il mio inquilino mi ha informato che lo scaldabagno elettrico ha una perdita
gli ho dato il numero di telefono dell´ idraulico del condominio
hanno fissato appuntamento verificato che il boiler e´ da cambiare
ho quindi approvato la sostituzione a mie spese
chiamo idraulico per capire se sostituzione e´ stata effettuata e mi risponde no perche´ inquilino e´ partito per vacanze di Pasqua
per due settimane circa quindi l´ appartamento e´ rimasto inabitato
il giorno del suo ritorno il proprietario dell´ appartamento del piano di sotto ha reclamato una macchia sul soffitto
l´ inquilino ha confermato che acqua era fuoriuscita dalle bacinelle che avrebbero dovuto contenere la perdita, acqua che si e´ fermata sul pavimento.
si e´ appurato che la macchia del piano di sotto e´ dovuta alla perdita dello scaldabagno
ora il proprietario dell´ appartamento del piano di sotto reclama il danno a me che sono proprietario dell´ appartamento ma che dandolo in locazione non avrei potuto fare niente se non provvedere alla sostituzione dello scaldabagno difettoso (cosa che ho immediatamente autorizzato)
e´ normale che chieda i danni a me?
puo´ farmi causa per chiedere i danni?
cosa posso fare io?
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
e´ normale che chieda i danni a me?
L'accesso all'appartamento, a mio avviso, era giustificato per cause di forza maggiore.
Avresti dovuto solo avere l'accortezza di entrare con due testimoni non familiari, che dichiarassero che non è stato portato via niente.
E' normale che chieda i danni a te, il proprietario dell'appartamento sei tu. "Domattina" il locatario può stare alle Hawaii, tu invece sarai ancora lì perché l'appartamento è tuo.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
puo´ farmi causa per chiedere i danni?
Puoi provare a non rispondere alla sua richiesta di danni, lui può fare due cose:

a) Lascia perdere e se la prende in quel posto pagandosi i suoi danni, oppure:
b) Ci metterà l'avvocato e dovrai farlo anche tu. Trattandosi di una causa civile andrà alla lunga 7/10 anni, durante i quali dovrete entrambi anticipare le spese per i rispettivi legali. Fra 7/10 anni si saprà chi ha vinto la causa, ma nel frattempo avete dovuto anticipare le spese.
Secondo te, cosa ti conviene fare?
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
La responsabilità dei danni causati da un immobile e dai suoi impianti a un altro immobile è del proprietario. Però, siccome in questo caso il danno si è creato per negligenza dell'inquilino, tu dovresti risarcire il proprietario dell'appartamento sottostante e poi rivalerti sull'inquilino, il quale non ha osservato l'ordinaria diligenza nella custodia dell'immobile. Vale quanto ha detto @possessore ovvero, data l'urgenza, avendo le chiavi avresti dovuto accedere all'immobile e provvedere alla riparazione se l'inquilino era assente.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
e poi rivalerti sull'inquilino, il quale non ha osservato l'ordinaria diligenza nella custodia dell'immobile
Sicuramente giusto, ma anche qui FORSE ci vorrebbe un legale (coi suoi ovvi costi perché anche lui sta lavorando, quando fa il legale), perché spontaneamente l'inquilino solo se è una persona ragionevole risarcirà.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Leggo solo ora che il postante scrive dalla GERMANIA, quindi fisicamente non poteva entrare lui in casa, con due testimoni non familiari.

Comunque la cosa sarebbe stata ovviabile se il postante avesse avuto un suo familiare persona di fiducia, che comunque avrebbe dovuto contattare 2 estranei alla famiglia per avere dei testimoni per l'accesso all'appartamento.

Ce ne sta di gente che poi ti dice che dentro l'appartamento c'erano 2 milioni di euro in contanti...
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Se fosse persona per bene, risarcirebbe direttamente quello sotto, senza tante storie
Hai detto molto bene, Francesca. La RESPONSABILITA' e' dell'INQUILINO che, SE FOSSE UNA PERSONA CORRETTA E CIVILE, risarcirebbe senza profferir parola (come farei io e come faresti tu se capitasse a noi un pasticcio del genere, anche se a noi è difficile che capita perché siamo molto attenti, dovrebbe essere davvero sfortuna!).

Siccome però il vivere civile a volte c'è e a volte no, nel caso in cui il locatario faccia orecchie da mercante o faccia spallucce, o lo si cita con un legale (più gli ovvi costi per gestire la pratica), o ci si fa carico del tutto.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'accesso all'appartamento, a mio avviso, era giustificato per cause di forza maggiore.
Avresti dovuto solo avere l'accortezza di entrare con due testimoni non familiari, che dichiarassero che non è stato portato via niente.
Non credo che l'accesso con l'impiego di chiavi duplicate possa essere considerato regolare, tranne che non sia autorizzato dal conduttore. A mio parere potrebbe passare per una violazione di domicilio.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Siccome però il vivere civile a volte c'è e a volte no, nel caso in cui il locatario faccia orecchie da mercante o faccia spallucce, o lo si cita con un legale (più gli ovvi costi per gestire la pratica), o ci si fa carico del tutto.
Se non risarcisce direttamente, il proprietario si farà carico del danno, e poi, prima di intervenire con un legale, farà opera di convincimento con l'inquilino.
Il legale, come dico spesso, mi pare prematuro, e forse più costoso del danno stesso.
Il proprietario dovrebbe avere la cauzuine, da cui scalerà l'importo del danno, quando sarà il momento.
 

medicol

Membro Attivo
Proprietario Casa
Leggo solo ora che il postante scrive dalla GERMANIA, quindi fisicamente non poteva entrare lui in casa, con due testimoni non familiari.

Comunque la cosa sarebbe stata ovviabile se il postante avesse avuto un suo familiare persona di fiducia, che comunque avrebbe dovuto contattare 2 estranei alla famiglia per avere dei testimoni per l'accesso all'appartamento.

Ce ne sta di gente che poi ti dice che dentro l'appartamento c'erano 2 milioni di euro in contanti...
appunto, non sono li´ ma al di la´ delle alpi, ed inoltre vigono tutte le restrizioni COVID per entrare ed uscire da Germania-Austria-Italia (non posseggo automobile)
inoltre i miei famigliari sono ultraottantenni, risiedono in altra regione ed appunto c´e´ la pandemia
2 testimoni non famigliari, io non conosco nessuno
duplicato chiavi? potrebbe pure aver cambiato serratura, non so, e non mi permetterei mai di entrare in appartamento dato in locazione
 

medicol

Membro Attivo
Proprietario Casa
La responsabilità dei danni causati da un immobile e dai suoi impianti a un altro immobile è del proprietario. Però, siccome in questo caso il danno si è creato per negligenza dell'inquilino, tu dovresti risarcire il proprietario dell'appartamento sottostante e poi rivalerti sull'inquilino, il quale non ha osservato l'ordinaria diligenza nella custodia dell'immobile. Vale quanto ha detto @possessore ovvero, data l'urgenza, avendo le chiavi avresti dovuto accedere all'immobile e provvedere alla riparazione se l'inquilino era assente.
come gia´ detto vivo in Germania, comunque mi e´ stata notificato il danno all´ appartamento sottostante il giorno stesso del rientro dell´ inquilino
non e´ che potevo sapere che la perdita causava un danno sotto
aggiungo che a Natale di due anni fa altra perdita con sempre inquilino che se ne e´ andato
fortunatamente assicurazione condominiale ha risarcito perche´ erano tubi interni (almeno credo perche´ il proprietario non mi ha chiesto danno fino ad oggi)
 

medicol

Membro Attivo
Proprietario Casa
Puoi provare a non rispondere alla sua richiesta di danni, lui può fare due cose:

a) Lascia perdere e se la prende in quel posto pagandosi i suoi danni, oppure:
b) Ci metterà l'avvocato e dovrai farlo anche tu. Trattandosi di una causa civile andrà alla lunga 7/10 anni, durante i quali dovrete entrambi anticipare le spese per i rispettivi legali. Fra 7/10 anni si saprà chi ha vinto la causa, ma nel frattempo avete dovuto anticipare le spese.
Secondo te, cosa ti conviene fare?
dipende da quanto mi chiedera´
gia´ mi parla di umidita´ in altri punti scovati con termocamera
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
l'inquilino non ha avuto neanche l'accortezza di chiudere il rubinetto dell'acqua dell'appartamento: con il rubinetto chiuso non ci sarebbero state ulteriori perdite. Quindi la colpa e dell'inquilino. Poi la sostituzione dello scalda acqua, secondo me è a tuo carico solo nel caso di affitto di appartamento ammobiliato. E' come il piano di cottura tu consegni la casa da affittare con gli allacci il resto ce li mette l'inquilino.
 

medicol

Membro Attivo
Proprietario Casa
l'inquilino non ha avuto neanche l'accortezza di chiudere il rubinetto dell'acqua dell'appartamento: con il rubinetto chiuso non ci sarebbero state ulteriori perdite. Quindi la colpa e dell'inquilino. Poi la sostituzione dello scalda acqua, secondo me è a tuo carico solo nel caso di affitto di appartamento ammobiliato. E' come il piano di cottura tu consegni la casa da affittare con gli allacci il resto ce li mette l'inquilino.
appartamento ammobiliato
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Purtroppo quando si affitta un immobile situato in una località lontana è sempre necessario avere sul posto una persona di fiducia a cui lasciare le chiavi e a cui affidare la risoluzione immediata di eventuali problematiche che possono sorgere inaspettate.
 

medicol

Membro Attivo
Proprietario Casa
Purtroppo quando si affitta un immobile situato in una località lontana è sempre necessario avere sul posto una persona di fiducia a cui lasciare le chiavi e a cui affidare la risoluzione immediata di eventuali problematiche che possono sorgere inaspettate.
l´ inquilino deve averla, non il proprietario
non posso entrare in appartamento affittato
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
l´ inquilino deve averla, non il proprietario
non posso entrare in appartamento affittato
Con l'autorizzazione dell'inquilino, se questo non è in condizione di risolvere il problema urgente poiché è assente, il tuo incaricato può certamente accedere.
Se nega l'autorizzazione risponderà lui dei danni causati a terzi.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto