1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. andreina

    andreina Membro Attivo

    L'amministratrice del condominio, ai fini della detrazione del 36% per spese straordinarie, ha rilasciato una dichiarazione a mio nome che coincide con l'importo complessivo delle prime tre rate di spese da me anticipate e pagate nel 2008, cioè 1.641,00 euro.

    Per essere tranquilla, sapendo che l'amministratrice è un po' pasticciona, ho richiesto copia delle fatture ricevute e dei bonifici emessi nel 2009, ma l'importo di spesa che mi spetterebbe, in base ai miei millesimi, è solo 1.022,60

    Sono stata all'Agenzia delle entrate ed ho posto il quesito, risposta: Non so come viene effettuato il controllo in caso di richiesta della documentazione (cioè non so se gli addeddi rifanno tutti i calcoli in base ai documenti allegati o semplicemente guardano la dichiarzione dell'amministratore), se lei si sente più tranquilla a dichiarare la cifra minore dichiari quella"

    Tenete presente che sono un soggetto a cui già due volte è stata richiesta tutta la documentazione da allegare all'unico e ogni volta è andato tutto bene.

    Il beneficio fiscale che perderei nel caso dichiarazione inferiore è di circa 36 euro all'anno per 10 anni, cosa mi consigliate di fare?
    Secondo voi, quali rischi corro se detraggo l'importo dichiarato dall'amministratrice? "(Sono ancora in tempo a dichiarare qualsiasi importo perchè, essendo a credito l'invio telematico dell'unico può essere fatto entro settembre)

    Grazie anticipate a chi mi risponderà
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Credo che il contribuente sia "terzo" e non direttamente coinvolto nella valutazione della dichiarazione dell' amministratore.
    Ma è una mia valutazione valutazione....., qualche preoccupazione mi sorge per le passate dichiarazioni....
    :daccordo:
    P.S. ho trovato questo supporto :
    Come ha chiarito l'Agenzia delle Entrate con Circolare n. 122 del 1999, paragrafo 4.6, nel caso di lavori condominiali, la certificazione dell'amministratore che attesta di aver ottemperato a tutti gli adempimenti richiesti al fine della detrazione, e' sufficiente perche' il contribuente possa beneficiare di detta detrazione.
    Infatti se e' pur vero che generalmente e' necessario esibire la documentazione relativa alle spese sostenute (costituita dalle ricevute dei bonifici bancari, dalle quietanze di pagamento degli oneri di urbanizzazione, dagli attestati di versamento delle ritenute operate dal condominio sui compensi dei professionisti, nonche' dalla quietanza rilasciata dal condominio attestante il pagamento delle spese imputate al singolo condomino e, inoltre, dalla ricevuta postale della raccomandata con la quale e' stata trasmessa al Centro di Servizio delle imposte dirette e indirette competente la comunicazione di inizio lavori), con la sopra menzionata circolare e' stato precisato che per gli interventi realizzati sulle parti comuni, e' consentita la detrazione utilizzando la certificazione dell'amministratore del condominio che attesti di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti ai fini della detrazione fiscale del 36% e la somma (che rappresenta la quota millesimale attribuibile al condomino) di cui il contribuente puo' tenere conto ai fini della detrazione.
     
    A andreina piace questo elemento.
  3. andreina

    andreina Membro Attivo

    Grazie infinite Maidealista!!! Le tue risposte sono sempre tempestive ed esaurienti.
    Credo che non ci sia alcun problema per le passate dichiarazioni perchè è dalla dichiarazione di quest'anno che iniziamo a detrarre le spese, penso che sia ininfluente il fatto che i condomini abbiano versato acconti nel 2008, di fatto i lavori sono iniziati nel 2009 e prime fatture (con relativi bonifici) sono state emesse nel 2009, nel 2010 sono state pagate altre fatture che detrarremo il prossimo anno.
    Sei d'accordo?
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Scusa, facevo riferimento alle MIE detrazioni precedenti.....
    :daccordo:
     
  5. andreina

    andreina Membro Attivo

    Vista la competenza da te dimostrata nelle tue numerose risposte che ho avuto modo di leggere, sono certa che non hai nulla da temere.....comunque auguri!!!!
    Grazie ancora
     
  6. akillea

    akillea Ospite

    scusate la domanda,ma dopo quanto tempo queste detrazioni vengono incassate, chi dice 5 chi 10 anni,e quali sono le spese straordinarie per le quali vige la detrazione del 36% e quali al 55% ?
     
  7. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dalle istruzioni Unico 2010 :
    La detrazione deve essere ripartita in 10 rate di pari importo.
    Si ricorda che dall’anno 2003 i contribuenti di età non inferiore a 75 anni, titolari di un diritto reale sull’immobile oggetto dell’intervento edilizio (ad esclusione quindi di inquilini e comodatari), possono optare per una diversa ripartizione della spesa. In particolare:
    – coloro che alla data del 31 dicembre 2009 hanno compiuto 75 anni, possono optare per la ripartizione in 5 rate annuali di pari importo (invece che in 10);
    – coloro che alla data del 31 dicembre 2009 hanno compiuto 80 anni, possono optare per la ripartizione in 3 o 5 rate annuali di pari importo (invece che in 10).
    Tale modalità può essere utilizzata anche per le spese sostenute in anni precedenti.

    Le detrazioni del 55 % sono quelle relative ad interventi per il risparmio energetico.
    http://www.agenziaentrate.it/wps/wc...&CACHEID=4d5ba980426dc22898a09bc065cef0e8
    :daccordo:
     
  8. akillea

    akillea Ospite

    grazie,ma se i lavori vengono eseguiti nel 2010,in quanti anni verranno esaurite le rate?
     
  9. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    I lavori svolti nel 2010 potranno essere detratti secondo le istruzioni dell' Unico 2011, ad oggi in base a quanto sopra indicato.
    :daccordo:
     
  10. andreina

    andreina Membro Attivo

    Le detrazioni non si incassano, ma vanno a diminuire le imposte che dovresti pagare.
    Se, per effetto delle detrazioni, hai un credito d'imposta, questo lo incassi a Luglio (credo!) dal sostituto d'imposta (datore di lavoro o ente che ti paga la pensione) se fai il 730; se invece fai l'Unico lo puoi mantenere per compensare eventuali debiti futuri, oppure puoi chiederne il rimborso, di solito i soldi arrivano (aumentati degli interessi) nell'arco di 5 anni
    Spero di essere stata chiara!!
     
  11. akillea

    akillea Ospite

    questo lo so, ma intendevo quando ci sono spese straordinarie nel condominio queste detrazioni a chi vanno, all'amministratore o al singolo condomino?
     
  12. andreina

    andreina Membro Attivo

    al singolo condomino, a cui vengono attribuite in base ai millesimi di proprietà
     
    A maidealista piace questo elemento.
  13. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Dipende dall'età del contribuente:
    - età al 1 gennaio dell'anno della dichiarazione inferiore a 75 anni: 10
    - età al 1 gennaio dell'anno della dichiarazione non inferiore a 75 anni e inferiore a 80 anni: 5
    - età al 1 gennaio dell'anno della dichiarazione non inferiore a 80 anni: 3

    Auspico che prossimamente non ci sia più questa complicazione e che il periodo sia solo uno!
    Auspico anche che la dichiarazione sia semplificata in tante altre parti per consentire al contribuente di farsi la dichiarazione da solo e anzi si limiti a completare una dichiarazione precompilata dall'Agenzia delle Entrate.
     
  14. greco

    greco Nuovo Iscritto

    salve, e se per caso io sono disoccupato?
     
  15. akillea

    akillea Ospite

    eh, ed io che ho solo la pensione,non faccio la dichiarazione,ho il red,quindi la detrazione me la mangio?!
     
  16. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Le detrazioni possono essere utilizzate se si ha un reddito tassato (anche come pensionato).
    Chi ne ha interesse può presentare la dichiarazione dei redditi per fruire delle detrazioni.
    La detraibilità :
    – coloro che alla data del 31 dicembre 2009 hanno compiuto 75 anni, possono optare per la ripartizione in 5 rate annuali di pari importo (invece che in 10);
    – coloro che alla data del 31 dicembre 2009 hanno compiuto 80 anni, possono optare per la ripartizione in 3 o 5 rate annuali di pari importo (invece che in 10).

    Queste "opzioni" servono per poter detrarre completamente quanto di diritto in considerazione del proprio reddito.
     
  17. akillea

    akillea Ospite

    i pensionati con la minima non fanno la dichiarazione,quindi non usufruiscono delle detrazioni.........
     
  18. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Se lei non produce reddito, non paga imposte, quindi in questo caso non va a pagare meno imposte: come sempre, non paga proprio niente.
     
  19. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Un pensionato con pensione elevata può non dover presentare la dichiarazione dei redditi ma, per poter fruire di detrazioni, la dovrà presentare.
    "Il contribuente ha comunque la possibilità di presentare la dichiarazione per far valere eventuali oneri sostenuti o detrazioni non attribuite, oppure di chiedere il rimborso di eccedenze di imposta che risultano da dichiarazioni presentate
    negli anni precedenti o derivanti da acconti versati per il 2009.
    Il contribuente che ha l’obbligo (oppure l’interesse) di presentare la dichiarazione, deve controllare se può utilizzare il modello 730 o se invece deve presentare il modello UNICO PF."

    In assenza di reddito imponibile non si avranno detrazioni.
     
  20. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Quindi, se l'imposta netta (differenza tra imposta lorda e somma delle detrazioni) è negativa, si ha può chiedere il rimborso?
    Grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina