1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non dubitare: questo lo immaginavo. Pochi hanno oggi deliberato spese straordinarie consistenti, per ragranellare qualche ritorno.

    La maggior parte del fotovoltaico oggi installato è conseguente l'obbligo legislativo di installazione di una certa quota percentuale di fotovoltaico o altre fonti rinnovabili; questo non cambia il discorso: chi ha comprato l'appartamento, corredato anche di questo servizio centralizzato? Il locatore o il conduttore?

    Ora il locatore ha due strade: una, suggerita qui da qualcuno, di chiedere un canone superiore alla media del mercato adducendo la presenza del fotovoltaio, i cui benefici, non quantizzabili ad inizio esercizio, sarebbero riconosciuti al conduttore.
    L'altra, molto più lineare, quella di esigere un canone ai prezzi di mercato, farsi rimborsare le spese di gestione e manutenzione e sobbarcarsi il netto tra le uscite e le entrate di proprietà.

    Non avrei dubbi su quale sia il percorso più lineare e oggettivo.
     
  2. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ti sbagli per circa 8 anni ho affittato un appartamento. L'unica accortezza è che il mio inquilino pagava a me le spese condominiali.
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    secondo te l'affitto di un appartamento inserito in un edificio in Classe A+ è lo stesso di un appartamento in Classe G?
     
  4. mogheghe

    mogheghe Membro Attivo

    in via teorica non dovrebbe esserlo, ma sul canone di locazione se è libero, incidono altri fattori come ad esempio la posizione di un edificio e la richiesta che ha l'appartamento.
     
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi sembra di percepire si voglia alimentare la polemica per il gusto di ..... partecipare.

    Il canone è soggetto alle condizioni di mercato: ed è il risultato dell'incontro tra domanda ed offerta.

    Se invece cambi la domanda e chiedi a me inquilino se sia disposto a pagare il medesimo canone per un alloggio in classe G o A+, ti risponderei di no.

    Ora ti confesso che non so se la presenza di fotovoltaico incida sulla classe della singola u.i. o piuttosto sulla analisi energetica dell'edificio.
    La mia risposta, come mi pare di aver detto, presupponeva che queste installazioni, così come aggiungerei la concessione di spazio sul tetto per la posa di antenne per reti cellulari mobili o affini, producessero un profitto per i comproprietari dell'edificio.
    Ho anche aggiunto "salvo patti appositi" tra locatore e conduttore.
     
  6. Hug

    Hug Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E' il Colombo dell'uovo, si evitano anche discussioni con l'amministratore, che (nel ruolo di amministratore) deve occuparsi solo dei condòmini e non fa figurare gli inquilini neanche nelle ripartizioni a preventivo e a consuntivo. L'amministratore deve avere solo il registro dell'anagrafe condominiale per conoscere gli inquilini.
     
  7. mogheghe

    mogheghe Membro Attivo

    certamente incide sulla classe energetica di ogni singola unita immobiliare
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    si incide anche se il fotovoltaico è condominiale
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Qui non si tratta di avere ragione o torto: il problema si traduce in una semplice operazione algebrica. Basta essere coerenti (onesti se preferite)

    Fabbisogni per riscaldamento sono quelli che l'inquilino consuma
    Idem per i consumi elettrici.

    Dopodichè, se il canone è stato stabilito più alto (mi pare ipotizzaste così) perchè c'è il beneficio del fotovoltaico, significherà che lascierete l'introito all'inquilino.

    Se il canone prevede l'addebito dei consumi termici al conduttore, e si paga il consumo elettrico individuale.

    Immagino che il fotovoltaico abbia un contatore condominiale che lavora in bidirezionale: cioè sia in grado di quantizzare l'energia consumata in loco e/o rivenduta al gestore.
    Poi a parer mio l'amministratore dovrebbe attribuire i ricavi come risorse della proprietà; i consumi effettivi, autoprodotti + quelli erogati dal gestore , agli utilizzatori.

    Starà poi agli accordi tra locatore e conduttore, come trattare canone, consumi condominiali e ricavi eventuali.
     
  10. Hug

    Hug Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non lo prevede il canone, ma il contratto.
     
  11. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Pardon...: allora scriviamo anche "potrebbe prevederlo il contratto"
     
  12. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Le "spese generali" quali assicurazione fabbricato, amministratore, sala assemblea, fotocopie, conto corrente ecc. sono a carico del locatore come a suo favore sono l'eventuale affitto dell'ex-portineria o di altre parti comuni. L'inquilino paga in base ai suoi consumi e il locatore "incassa" in base al suo investimento, salvo diversi patti tra le parti. Il fotovoltaico non è gratis, lo paghi se lo installi e lo paghi anche se lo trovi già installato con un maggior prezzo dell'immobile.
     
    A alberto bianchi e basty piace questo messaggio.
  13. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ancora una volta sembra che il NW abbia un diverso modo di vedere le cose
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quella classe non esiste più (fa anche rima). :)
     
  15. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    @Nemesis , dai facci la grazia e poni fine a questa discussione dichiarando (f)Urbi et Orbi il tuo pensiero sul rimborso Enel per l'energia prodotta dal fotovoltaico.
    Grazie in anticipo.
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ecco incominciamo a scriverlo nel contratto d'affitto che i profitti derivanti dal possesso del proprietà immobiliare anche se inseriti nel conteggio della gestione ordinaria del condominio sono ad appannaggio del proprietario di casa, perché se non c'è scritto nulla è vero tutto ed il contrario di tutto.
    Il contratto d'affitto tra locatore e locatario riguarda l'uso di un appartamento ed il pagamento delle spese connesse per il mantenimento ed il funzionamento delle parti comuni.
    Il fotovoltaico condominiale serve principalmente per produrre energia da usare per le parti comuni.
    Se l'assemblea ha deciso di usare gli introiti derivanti dalla cessione del surplus di energia prodotto (come l'introito dell'affitto dell'appartamento condominiale) per ridurre ,e quindi pagare meno spese generali, mi dispiace io rimango dell'opinione che il locatario paga il risultato.
    Altro discorso sarebbe se il condominio avesse deciso di accreditare separatamente a ciascun condòmino gli introiti.
     
    Ultima modifica: 30 Novembre 2016
  17. Hug

    Hug Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Questa regola vale per un 3+2, per un 4+4, contratto libero, potrebbe non valere.
     
  18. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io consiglierei di guardare alla trave e non alla pagliuzza.

    ma stando al gioco potremmo anche precisare:
    Delle spese elencate sotto la voce proprietà, non c'è dubbio che sia difficile addossare al conduttore la polizza assicurativa globale fabbricati.
    Tutto il resto è negoziabile
    In ogni caso tutte le citate sono spese normalmente ripartite con i millesimi di proprietà.
    Di qui la convenzione di chiamarle spese di proprietà: poi se locatore e conduttore hanno contrattato una particolare regola di attribuzione, faranno uno specifico distinguo.

    Ma resta la questione: il conduttore paga per il consumo che utilizza o no?
     
  19. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se proprio volete approfondire leggete la Circolare sul fotovoltaico.
     

    Files Allegati:

    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    LA Circolare postata non contempla il caso posto dall' O.P. tuttavia fa capire che se l'impianto è condominiale tutta l'energia prodotta in eccesso e venduta al GSE viene fatturata al condominio il quale dovrà mettere tali introiti nella dichiarazione dei redditi del condominio medesimo come "redditi diversi" . Quindi tutta la discussione sull' investimento della proprietà e sulla riscossione dei proventi dell'investimento a favore del proprietario della u.i. secondo me vanno a farsi benedire.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina