• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

PaoloWalter

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
L'ospite (non parente) del conduttore extracomunitario può chiedere il permesso di soggiorno per motivi di lavoro?
Il conduttore (con permesso di soggiorno regolare) mi chiede di autorizzare la permanenza di due nuovi arrivati presso il mio appartamento per il quale è stato registrato un contratto con le generalità dei familiari conviventi (anche questi ultimi regolari).
In effetti sono stato informato dal conduttore che due dei familiari conviventi sono rimpatriati ed il conduttore ha ospitato altre due persone (non della famiglia).
La mia autorizzazione servirebbe al Comune per il certificato di residenza dei nuovi arrivati da poter utilizzare per il loro permesso di soggiorno.
Io credo che debba essere il conduttore a dover dichiarare al Comune i suoi nuovi ospiti ma non saprei se ciò possa bastare per la loro richiesta di soggiorno (per la quale peraltro non ravviso controindicazioni).
Cortesemente potete darmi qualche indicazione?
Grazie
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
debba essere il conduttore a dover dichiarare al Comune i suoi nuovi ospiti
Se ho capito bene, i due nuovi arrivati sono cittadini extracomunitari.
Per cui il conduttore deve presentare all'Autorità di P.S. la comunicazione di ospitalità:
Ospitalità a cittadini extracomunitari: adempimenti per i privati che, a qualsiasi titolo, forniscono alloggio | Polizia di Stato

Essendo tu il proprietario dell'immobile, quando i due ospiti fanno la pratica per la residenza presso l'Anagrafe comunale il Comune ti chiede di firmare un modulo per autorizzazione o presa d'atto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto