1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fabriziot

    fabriziot Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    buonasera,
    ho un problema con il mio inquilino.
    Non mi ha pagato l'affitto di Marzo ed Aprile (con relative spese sia condominiali sia di utenze) così come di sicuro non mi pagherà il mese di Maggio 2013. Ha un contratto registrato transitorio di 6 mesi con scadenza 31 Maggio 2013 ed ho un deposito cauzionale pari a 2 mensilità. Oggi dopo che da diverso tempo non si faceva trovare a casa, sono riuscito ad avere un colloquio e mi ha detto che ha perso il lavoro e quindi non mi può pagare. E' un extracomunitario e mi ha anche detto che posso fare quello che voglio, ma lui non mi pagherà e non mi lascerà libero l'immobile a fine Maggio perchè non sà dove andare !!!
    Mi dite cosa posso fare (a parte pregare) ?
    L'invio della raccomandata non mi risolve nulla se non mi libera l'immobile.
    Posso andare al comune e chiedere di togliere la residenza nell'immobile ?
    Visto che le utenze sono a mio nome in quanto non ha voluto fare la voltura, le posso chiudere ?
    Grazie
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se non paga e non lascia l'immobile al termine del contratto, ti consiglio di sentire un legale per avviare la procedura di sfratto.
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    così oltre a perdere i soldi della pigione e delle spese condominiali anche quelle legali, se ti ha detto che a maggio se ne va aspetta, prima di fare qualcosa che possa crearti altre spese, devi stare col fiato sul collo e vedere se mantiene quello che ha promesso, auguri, e questo è solo l'inizio per noi piccoli investitori:rabbia: :confuso: :stretta_di_mano:
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Fabriziot, ha specificato che l'inquilino ...

    - E' un extracomunitario e mi ha anche detto che posso fare quello che voglio, ma lui non mi pagherà e non mi lascerà libero l'immobile a fine Maggio perchè non sà dove andare !!!

    Che altro fare se non procedere con la richiesta di sfratto? Attendere che se ne vada spontaneamente da solo (chissà quando ... forse mai più) e non percepire neppure l'affitto, pagando naturalmente le spese condominiali e quelle dei consumi?
    Questa la procedura da seguire per la morosità;
    http://www.uppi-bologna.it/images/13lega/f2lega36.htm
    E questa per finita locazione;
    http://www.studiocataldi.it/formulario/atti-civile/intimazione-di-sfratto-per-finita-locazione.asp
     
  5. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a Voi,
    sempre da proprietaria di immobili e non professionista, quindi mi permetto di scrivere quello che farei io in una situazione del genere.
    Se ho inteso bene, trattasi di extracomunitario, moroso, senza lavoro, che non intende lasciare il locale, con un contratto che scade il 31/05.
    Considerando questa situazione lo sfratto lo otterrai quando? L'anno del mai ed il mese del poi.
    Chiudi all'ADE il contratto a far data dal 31/5 così almeno non paghi imposte su affitti non percepiti, poi chiudi le utenze.
    Saluti
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il permesso di soggiorno ce l'ha? Hai fatto a suo tempo la cessione fabbricato? Hai in mano la dichiarazione del datore di lavoro sulla natura a tempo determinato del suo lavoro, necessaria perché il contratto transitorio la richiede?
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    per fare la risoluzione di un contrato, bisogna ESSERE D'ACCORDO ENTRAMBI ALTRIMENTI rischi di trovarti il contratto rinnovato, ciao
     
  8. yoursen

    yoursen Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao io ne ho passate con un exstracomunitario. (danno certificato 15.000 euro).
    Nella sfortuna forse sei fortunato ,disdici tutte le utenze che sono a tuo nome. sarà costretto ad andare via. Lo sfratto ti costerà mediamente 1500. o 2000. euro, perché l'ufficiale giudiziario si paga a parte e nella prima uscita non effetua mai lo sfratto.
    Sempre che ci riesci ,considerando che il ministro di m.... monti ha bloccato tutti gli sfratti nel 2012.

    Auguri e un avventura molto lunga. Mi sono ripromesso non più a gli stranieri non per razzismo ma perché lo stato non tutela i piccoli proprietari.
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è ammissibile chiudere le utenze (esercizio arbitrario delle proprie ragioni).
    Inoltre è ingenuo pensare che vada via a seguito di tale mossa.
    Oltretutto potrebbe subire ritorsioni dall'inquilino.
    L'unica via è lo sfratto.
     
    A Avvocato Luigi Polidoro e condobip piace questo messaggio.
  10. ingros76

    ingros76 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Con la normativa attuale mi pare logico che non ti paga e che non vuole andarsene, ha tutto da guadagnare e niente da perdere.

    1) La residenza è lui a doverla togliere, almeno che non si dimostra l'irreperibilità in loco.
    2) Per quanto riguarda la risoluzione contrattuale per l'ADE, legalmente, la puoi esercitare se siete entrambi d'accordo oppure se lui non lo è ma hai ottenuto la convalida di sfratto.
    3) Spero di sbagliarmi ma non credo il soggetto libererà spontaneamente l'immobile, se ciò è vero l'unico modo è avviare uno sfratto per morosità, prima lo fai prima rietrerai nel possesso. A tal riguardo puoi cominiciare ad inviare RAR di messa in mora invitando a saldare entro 10-15 giorni pena l'avviamento del procedimento.
    4) Per le utenze, a mio avviso e attendendo altri pareri, essendo queste a tuo nome è legittima la tua volontà di non andare in morosità per consumi altrui... Invia RAR di messa in mora in cui premessa la morosità locativa per tutelarti da un eventuale morosità delle utenze richiedi la voltura a suo nome entro un 10-15 giorni, pena la disdetta delle utenze a tuo nome.

    Un saluto
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La voltura a suo nome non la farà mai, purtroppo! Occorre fare la lunga trafila dello sfratto. In Italia è così.
     
  12. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Chiedo una chiarimento: trattandosi di un contratto transitorio che scade il 31/05/2013, cosa impedisce al proprietario di poter procedere con la comunicazione di risoluzione contrattuale all'ADE?
    Grazie
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il contratto scade irrevocabilmente (non c'è rinnovo automatico e non cè bisogno di una comunicazione del locatore) il 31/5. Dell'obbligo del pagamento del registro (67 euro) non sono sicuro.
     
  14. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Chiudere le utenze a tuo nome non è un esercizio arbitrario delle proprie ragioni se fai precedere l'azione da un avviso tramite raccomandata a.r. in cui gli dai 8 giorni di tempo per eseguire le volture a suo nome. Questo puoi farlo indipendentemente dalla procedura di sfratto. Se non adempie vai dagli enti fornitori e chiudi i contratti. Si ritroverà almeno senza corrente elettrica e senza gas e questo, perlomeno, lo invoglierà ad andarsene.
    Con due mensilità di canone non pagate puoi comunque iniziare la procedura di sfratto per morosità. Meglio non attendere troppo.
    Prima della scadenza del contratto inviagli invece una raccomandata a.r. in cui rilevi tuttora la sussistenza dei motivi di transitorietà che hanno determinato la stipula del contratto e lo inviti contemporaneamente a lasciarti libero l'appartamento in data 31/5.
    In quanto all'AdE, al termine della locazione non devi fare nulla. Se hai registrato il contratto con scadenza 31/05 per l'AdE in quella data esso termina.
    Se l'inquilino rimane nell'appartamento contro la tua volontà dovrebbe corrisponderti un'indennità di occupazione (che potrai richiedergli per vie legali), ma tale indennità non è soggetta a registrazione. E' soggetta ad IRPEF, quando e se te la pagherà.
     
  15. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Magari fosse vero: una sparuta minoranza di inquilini sono una brutta razza!
     
  16. fabriziot

    fabriziot Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    scusate, ma se il contratto di natura transitoria scade il 31.05, di conseguenza posso cessare le utenze passate a quella data. Non vedo il bisogno di intimarlo alla voltura, come da contratto l'immobile deve essere libero dopo tale data.
    Quindi stò esercitando la chiusura utenze causa fine contratto.
     
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma l'utente effettivo forse rimarrà lì.
     
  18. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao jac0,
    sei ottimista parlando di una "sparuta minoranza".
    La mia esperienza, purtroppo mi porta a pensare il contrario, evidentemente sono io sfortunata.
    Su 8 contratti di locazione, stipulati tramite agenzia immobiliare, quindi con una certa selezione di candidati, ho 2 procedure per sfratto, 1 il cui locatore ha lasciato l'appartamento ma con un anno di arretrati ed è irreperibile, 2 per cui ogni mese devo personalmente sollecitare il canone come se chiedessi l'elemosina.......2 sono vuoti e tali rimangono. Ne salviamo 1 che paga il canone con regolarità senza solleciti.............salvo le spese condominiali!
     
  19. fabriziot

    fabriziot Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    spero di no... ma almeno le utenze se le dovrà pagare e non che le devo chiedere. poi se non le paga di sicuro non farò nessuna voltura successiva... sai non mi voglio accollare anche le morosità di ciò....
     
  20. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una sparuta minoranza, diciamo un 10%, non paga né affitto né condominio (all'inferno!);
    Una sparuta minoranza, più o meno un altro 10%, paga tutto, affitto e condominio (in paradiso!);
    La restante parte, 80%, paga l'affitto e non il condominio, oppure il condominio e non l'affitto (in purgatorio!).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina