• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sono il signor Paolo di Corsico proprio in questi giorni mi stavo accingendo a vendere il box che ho acquistato circa 5 anni fa e ci siamo accorti con la parte acquirente che sul rogito la metratura del mio box non coincide né con la planimetria che ho richiesto in comune e neanche con i metri che sono stati trascritti dal notaio sul rogito infatti Infatti il mio box doppio è a forma di L ed è circa 35 36 m e invece sul rogito è scritto 15 m purtroppo 4 anni e mezzo fa circa non mi sono accorto di questa cosa sono stato un po' superficiale Ora chiedo a qualcuno di voi ha qualche geometra a qualcuno che può darmi un consiglio Cosa fare cercando di spendere il meno possibile visto che devo risolvere il problema prima della vendita Vi ringrazio degli interventi.
 

Jan80

Membro Junior
Professionista
Per poter rispondere si dovrebbero visionare tutti i documenti, sia i precedenti edilizi depositati in Comune, sia i documenti catastali (compreso il quadro dimostrativo dei subalterni) e anche la situazione reale.

Comunque da quello che è stato scritto sembrerebbe che il precedente proprietario abbia unito un altro locale al suo box auto, fondendoli di fatto ma non seguendo l'iter consono.

Serve sapere cosa appare nello stato legittimo del fabbricato depositato in Comune e cosa sia rappresentato sulla planimetria catastale allegata al rogito.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Concordo con @Jan80, lo stato dei luoghi deve corrispondere con l'autorizzazione edilizia e con la planimetria depositata in catasto. Ogni discordanza va sanata. Se, come immagina Jan80 la discordanza è dovuta alla fusione di due unità immobiliari, occorre capire cos'è successo e richiedere dal venditore l'atto dell'altro immobile. Successivamente va presentata la fusione sia al comune che al catasto, solo a quel punto tu potrai rivendere il box che possiedi. Se invece il locale corrispondesse al progetto ed alla planimetria, ma l'errore dipendesse da un'errato valore dichiarato, occorrerebbe ripresentare la planimetria con il valore esatto.
 

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Dunque devo andare x prima in comune a chiarire il problema? Non può essere un errore di trascrizione? Comunque ho richiesto i documenti anche al vecchio proprietario per vedere se ci sono delle incoerenze se è uguale a quello che ho io oggi me li dovrebbe dare o domani
 

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Comunque riguardo al box singolo che poi era diventato box doppio non ne sono convinto perché praticamente l'entrata è sempre una
 

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Per poter rispondere si dovrebbero visionare tutti i documenti, sia i precedenti edilizi depositati in Comune, sia i documenti catastali (compreso il quadro dimostrativo dei subalterni) e anche la situazione reale.

Comunque da quello che è stato scritto sembrerebbe che il precedente proprietario abbia unito un altro locale al suo box auto, fondendoli di fatto ma non seguendo l'iter consono.

Serve sapere cosa appare nello stato legittimo del fabbricato depositato in Comune e cosa sia rappresentato sulla planimetria catastale allegata al rogito.
la planimetria e giusta
 

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ora mi ha appena chiamato il vecchio proprietario del mio box mi ha fatto le foto del suo vecchio rogito quando lo aveva comprato e mi ha fatto notare che praticamente sul suo rogito e scritto 36 metri quadri sul mio rogito 15 Dunque per concludere la storia sembra che il notaio abbia sbagliato a trascrivere i metri Dunque ora come muovermi penso che devo andare dal notaio e lui debba accollarsi la situazione e gli eventuali oneri Cosa ne pensate?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se gli identificativi catastali sono esatti, l'errore della superficie non pone problemi, anche perché in catasto dovresti trovare la particella con la superficie presente nei registri, quindi mq 36.
La verifica della rispondenza fra lo stato attuale lo puoi fare richiedendo in catasto la copia della planimetria ed eventualmente facendo un accesso agli atti per consultare la pratica edilizia dove verificherai l'ultima variazione relativa alla fusione dei due box.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Cosa ne pensate?
se riesci a far traferire gli oneri della correzione al notaio sarai stato non bravo ma bravissimo.
Ma quando si rogita il notaio legge ad alta voce il contenuto del documento come è possibile che chi ti ha venduto il box e tu che l'hai comprato non vi siate accorti dell' errore?
Per sistemare la faccenda segui i consigli che ti sono stati dati.
 

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Se gli identificativi catastali sono esatti, l'errore della superficie non pone problemi, anche perché in catasto dovresti trovare la particella con la superficie presente nei registri, quindi mq 36.
La verifica della rispondenza fra lo stato attuale lo puoi fare richiedendo in catasto la copia della planimetria ed eventualmente facendo un accesso agli atti per consultare la pratica edilizia dove verificherai l'ultima variazione relativa alla fusione dei due box.
Ma a quanto capitoli è stato il notaio a sbagliare non c'è nessuna fusione di box dunque alla fin fine dovrebbe essere il notaio a sistemare la faccenda visto che sul rogito del mio vecchio venditore da cui lo acquistate scritto 36 metri è il boxer è rimasto uguale come era Dunque è il notaio penso che deve sbrigare questa cosa giusto?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ma a quanto capitoli è stato il notaio a sbagliare non c'è nessuna fusione di box dunque alla fin fine dovrebbe essere il notaio a sistemare la faccenda visto che sul rogito del mio vecchio venditore da cui lo acquistate scritto 36 metri è il boxer è rimasto uguale come era Dunque è il notaio penso che deve sbrigare questa cosa giusto?
Tante volte ho scritto quello che ci ricorda @Luigi Criscuolo:
Ma quando si rogita il notaio legge ad alta voce il contenuto del documento come è possibile che chi ti ha venduto il box e tu che l'hai comprato non vi siate accorti dell' errore?
Per sistemare la faccenda segui i consigli che ti sono stati dati.
Comunque prima di smuovere mari e monti fai quelle semplici verifiche che ti ho consigliato, che sono a costo zero.
 

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ho appena chiamato il notaio e mi ha detto di rivolgermi al catasto perché il notaio ha detto che quando lui inserisce i dati prende i dati catastali e sicuramente li hanno sbagliato in catasto Dunque io giovedì mattina che sono a casa porterò tutta la documentazione del vecchio rogito in catasto In modo tale che spero mi correggano l'errore a costo zero
 

Paolo adragna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sì Dunque una volta che ho la planimetria in mano e loro ci hanno la loro che è uguale alla mia sicuramente verificheranno loro stessi immagino e dovrebbero modificarmi i dati vero?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Probabilmente l'errore è limitato alla digitazione della superficie nell'atto. Pertanto, se la visura riporta la superficie differente da quella indicata in atti, l'errore dovrebbe essere dovuto all'atto ed in tal caso, verificati tutti i documenti, il notaio dovrebbe provvedere, anche se il rogito prima di essere sottoscritto dalle parti viene letto dal rogante.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
In questi casi basta andare al catasto e chiedere la variazione della metratura da mq a mq, se trovi un volonterosa te lo fa compilare sul posto e ti accompagna dal funzionario responsabile e inserisce all'atto la variazione all'istante, questo mi è successo con un nome non trascritto unitamente
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non ci dovrebbero essere problemi se l'errore è solo relativo alla superficie indicata nell'atto, visto che dalla visura utilizzata per il rogito, quindi presente negli archivi catastali, dovrebbe essere quella esatta. In tal caso l'errore, non determinante, non dovrebbe avere dato seguito.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Disapprovo ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.
Buonasera. Avrei una domanda. Sono nuda proprietaria di una casa di cui mia madre detiene l'usufrutto ma che mia madre non utilizza in quanto é in campagna. É rimasta vuota x dieci anni ed ora che mi sono separata ho portato la residenza. É ugualmente dovuto l'IMU che in questi anni ha pagato mia madre visto che non ha ricevuto bollettino come gli altri anni?
Alto