• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basilico

Membro Attivo
buongiorno a tutti , chiedo aiuto
sono stati approvati dei lavori straordinari e l'amministratore ha redatto una ripartizione spese.
Alla fine però non ha presentato un rendiconto delle spese straordinarie sostenute . ora domando è tenuto a presentarlo?
nel caso non fosse tenuto potrebbe richiedere un compenso extra per elaborarlo?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
I "fondi" per lavori straordinari vanno accantonati prima di dare inizio ai lavori.
Se qualcuno non li avesse versati l'amministratore si troverebbe senza i denari per saldare il conto... e scoprireste presto il problema.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
I "fondi" per lavori straordinari vanno accantonati prima di dare inizio ai lavori.
E non è neanche vero al 100%. Guarda cosa si sono inventati i miei condomini per un lavoro straordinario (da verbale di assemblea):
"Dal momento che XXXXXXXXXX non funzionano bene, per una questione di sicurezza, viene chiesto di incaricare immediatamente l’intervento anche se il fondo speciale non fosse completamente costituito."
Quindi, come vedi, se l'assemblea - indottrinata dall'amministratore - acconsente, si possono fare lavori straordinari anche senza costituire il fondo speciale.
Anche perché - come ben sai - da me c'è un simpaticone che sta "sotto zero" di 10.000 Euro, ed il bello è che è uno dei tanti che ha approvato la spesa.
Io modificherei il regolamento di condominio nazionale stabilendo che chi è in debito perde il diritto di voto in assemblea!! Vota a favore di una spesa, e fa pagare gli altri! Inaudito. Il problema di fondo è che abbiamo un amministratore scemo. Pensa che gli ho chiesto via PEC di avvisarmi per i lavori, visto che sto in un'altra città, e ho appreso stamane (!!) che i lavori iniziano martedì: nonostante le mie raccomandazioni di mandarmi una PEC in tempo utile per farmi chiedere le ferie, si è limitato a far affiggere un cartello all'impresa nel palazzo interessato, ben sapendo che c'è gente che non ci sta (ci vanno alcuni miei familiari ogni tanto, ma non è garantito).
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
e l'amministratore non l'ha ancora perseguito con un decreto ingiuntivo?
Vecchia storia, ha fatto il decreto ingiuntivo nel 2014 e poi più nulla, perché subito dopo il simpaticone, d'accordo con la ex moglie, si è fatto fare un pignoramento (da lei) cautelativo su prima e seconda casa. Ora il simpaticone paga ogni tanto quando gli va, e all'amministratore (e agli altri condomini) sta bene così. Io dico che sono tutti fuori di testa. Ti dico solo che l'esercizio si è chiuso il 31-12-2018, e ancora non ho consuntivo 2018 e preventivo 2019. Però da inizio anno, hanno fatto questa assemblea straordinaria per approvare una sostituzione assolutamente infondata (i dispositivi funzionano benissimo), trascurando invece l'ascensore che è del 1970 e fa dei rumori spaventosi.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
"Dal momento che XXXXXXXXXX non funzionano bene, per una questione di sicurezza, viene chiesto di incaricare immediatamente l’intervento anche se il fondo speciale non fosse completamente costituito."
bisogna vedere se l'impresa accetta. Se c'è un problema per la sicurezza i condomini non dormono al calduccio ma mettono velocemente le mani al portafoglio per pagare cash*.
* Cioè fare bonifici immediati i pagare immediatamente con i bollettini postali. Per pagare almeno il costo di tutti materiali necessari per i lavori, per la richiesta di permessi ed almeno il 35% del costo della manodopera.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
bisogna vedere se l'impresa accetta. Se c'è un problema per la sicurezza i condomini non dormono al calduccio ma mettono velocemente le mani al portafoglio per pagare cash*.
* Cioè fare bonifici immediati i pagare immediatamente con i bollettini postali. Per pagare almeno il costo di tutti materiali necessari per i lavori, per la richiesta di permessi ed almeno il 35% del costo della manodopera.
L'impresa ha accettato e i lavori partono martedì prossimo, è un lavoro del cavolo, assolutamente inutile, uno sfizio che una vicina "in" si è messa in testa di proporre ogni anno finché, per sfinimento, non le hanno dato retta.
Il vero problema è la manutenzione degli ascensori, io onestamente spero che qualcuno ci rimanga secco dentro, così magari capiscono.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
ma la casa allora è sella moglie. Non credo che questi tizi abbiano trovato il sistema per vivere a sbafo della comunità.
La casa è sua ma pignorata dalla moglie. L'amministratore dice che comunque viene prima la moglie e anche mettendo all'asta la casa al condominio non arriverebbe nulla. Con questa scusa, l'amministratore resta inerte e si accontenta di quel poco che il furbone gli dà; sono sicuro che ha azzerato i suoi conti correnti e, con 2 case (prima e seconda casa) pignorata, l'amministratore fa melina, è alla fine d'accordo pure lui.
Un bel giorno ci chiederanno di pagare a noialtri il conto suo, e mi arriveranno 2000 euro da pagare (la mia quota su base millesimale), andrà a finire così.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
comunque Luigi grazie per l'interessamento ma mi rendo conto che siamo off topic.

Io volevo solo dire che l'assemblea, SE VUOLE, può DEROGARE l'amministratore dal compito di raccogliere i fondi prima di iniziare i lavori.

da me siamo giunti al paradosso che approva i lavori chi non paga il condominio da qualche anno.

sarebbe necessaria una riforma del regolamento di condominio nazionale che toglie automaticamente il diritto di voto in assemblea a chi non è in pari col pagamento dei contributi condominiali, sennò così è assurdo, lui approva (ha i millesimi più elevati di tutti), e noi paghiamo
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
e anche mettendo all'asta la casa al condominio non arriverebbe nulla.
questo lo dice l'amministratore perché non ha voglia di infilarsi tra i creditori del pignorato. La casa va messa all'asta chi la compre saprà che è gravata dei debiti. Così ci andrà di mezzo anche la moglie che gli tiene bordone.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
questo lo dice l'amministratore perché non ha voglia di infilarsi tra i creditori del pignorato. La casa va messa all'asta chi la compre saprà che è gravata dei debiti. Così ci andrà di mezzo anche la moglie che gli tiene bordone.
Infatti per l'amministratore questa è solo una grossa gatta da pelare, e lui dice, "Chi me lo fa fare?".

La casa può essere messa all'asta ma è l'assemblea che deve deciderlo.

Ci provarono un paio d'anni fa, il furbone si presentò in assemblea dicendo che aveva concordato con la società recupero crediti un piano di rientro del debito, e dimostrando che aveva pagato 2 o 3 rate di questo piano di rientro, sospesero la messa all'asta. Poi ovviamente ha preso in giro tutti smettendo di pagare. Sono sicuro che se ancora non ho in mano il consuntivo 2018 (al 31-12-2018), è perché l'amministratore non ha ancora il coraggio di esporci la situazione.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Tra l'altro la casa può essere messa all'asta ma se si presenta la madre del furbone e la compra lei (attualmente ci vive la madre in questo appartamento, sebbene sia intestata al furbone e pignorata dalla ex moglie del furbone, sicuramente per accordo fra i due), siamo da capo a 12.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
L'amministratore dice che comunque viene prima la moglie...
L'amministratore dice tiante cose... ma voi accettate supinamente tutto.
Intanto se sono anni che "suona 'sta musica" significa che quelli della moglie è solo un pretesto.
Se agite la affiancate nel pignoramento e la casa va in vendita.
Se diventa lei la proprietaria si becca in carico gli ultimi 2 anni di spesa e poi tutto ciò che viene.
I "furbi" esistono finché glielo si permette.

Quanto a quello che si sono inventati sulla precostituzione dei fondi... la Legge è precisa e tranquillo che all'amministratore lo farei sudare freddo...salvo abbia i "santi in paradiso".
 

basilico

Membro Attivo
I "fondi" per lavori straordinari vanno accantonati prima di dare inizio ai lavori.
Se qualcuno non li avesse versati l'amministratore si troverebbe senza i denari per saldare il conto... e scoprireste presto il problema.
ammettendo che i fondi vanno accantonati prima ma allo stesso tempo se si tratta di un lavoro urgente che necessita di essere eseguito subito per incolumità risulta pressochè impossibile costituirlo ed è per quello che chiedo se l'amministratore è obbligato o meno a presentare un rendiconto delle spese straordinarie
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
se si tratta di un lavoro urgente che necessita di essere eseguito subito per incolumità risulta pressochè impossibile costituirlo ed è per quello che chiedo se l'amministratore è obbligato o meno a presentare un rendiconto delle spese straordinarie
Se è un lavoro urgente e l'amministratore decide in autonomia significa che poi l'operazione dovrà essere ratificata previa spiegazione dettagliata.

Ma tu hai descritto che il lavoro è stato eseguito dopo delibera in cui sono stati precisati i costi.
All'amministratore non serve altro potendo chiedere il pagamento sulla base della delibera (il riparto è automatico secondo tabella).

Per sapere se tutti hanno pagato o aspetti la presentazione del Bilancio Consuntivo (in cui si riportano anche tutte le questioni "straordinarie") o vai a consultare la contabilità condominiale chiedendo e pagando copia dell'estratto conto bancario.
 

basilico

Membro Attivo
Per sapere se tutti hanno pagato o aspetti la presentazione del Bilancio Consuntivo (in cui si riportano anche tutte le questioni "straordinarie")
ecco è proprio questo il punto . Nel consuntivo annuale non vengono mai riportate le questioni straordinarie e quindi non si puo' sapere se uno ha pagato , se ha pagato meno ecc ecc. Ora la domanda è : questa cosa rientra nelle mansioni dell'amministratore oppure essendo straordinaria potrebbe rientrarci ma solo dietro ulteriore compenso per l'amministratore?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Come faccio a leggere una risposta al quesito sottoposto
Alto