• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mandarino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
#1
Ciao a tutti!
Un Vostro parere:Tizio sta leggendo alcune mail sulla sua posta privata.E'sul posto di lavoro ma fuori dall'orario di ufficio.Un collega legge tali mail e ne divulga il contenut:shock:ra denuncia penale a mio avviso ci sono tutti gli estremi.sono però più propenso con il partire con una diffida civile con la quale ammonirlo dal divulgare notizie.
ora a vostro avviso nessun problema se tizio stava leggendo mail personali sul posto di lavoro fuori orario ufficio?
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#2
Meglio che Tizio stia più attento, e non lasci acceso e visibile l’apparato (po, tablet o cellulare che sia), con cui leggeva le mail.
Così nessuno potrà più leggerle “inavvertitamente”.
Cosa ci faceva sul posto di lavoro dopo l’orario ?
P c o cell privato o aziendale ?
 

mandarino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
#3
Pc aziendale.....Tizio erroneamente ha lasciato aperto la propria pagina ma questo non toglie che il collega non doveva permettersi di spiare e divulgare....si tratta di un posto di lavoro dove si può sostare fuori orario lavorativo
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#4
Io se fossi Tizio mi darei del cretino, e starei più attento.
Altro che denuncia penale...

Il collega sarà anche nel torto, ma neanche intasare i tribunali perché si è distratti...
 

Gianni38

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#7
A mio modesto avviso, ci si può trattenere in ufficio anche fuori dell'orario previsto, e magari sbrigare qualche piccola incombenza della vita quotidiana, purché non sia continuativa, abitudinaria, e non si utilizzino strumenti che comportino un onere di spesa alla Ditta (telefonate private, fotocopie, ecc...). Il datore di lavoro dovrebbe chiudere un occhio, anche perché non si tratterebbe di lavoro straordinario retribuito.
Per quanto riguarda invece il fatto di aver lasciato aperto un documento qualsiasi sul proprio tavolo di lavoro, qualunque esso sia, email o lettera privata, nessuno ha il diritto di curiosare, sbirciare, e tanto meno diffondere ciò che ha visto.
Se non si tratta di un fatto grave, credo che la miglior cosa da fare sia quella di lasciar cadere nel nulla la questione, magari parlando soltanto con la persona che ha violato la privacy.
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
#8
Riassumo a modo mio, la privacy è una delle cose che fanno ridere, siamo visti e controllati anche quando dormiamo, quindi posso dirti che ti devi guardare tutti i momenti intorno a te, ma se lasci la "porta" aperta e uno ci passa davanti, non puoi prendertela se guarda che mobili hai all'ingresso, quindi, certamente puoi guardare la tua posta e qualsiasi cosa che ti interessi, devi darti una martellata in quel posto se non chiudi la porta, (chiudere il PC), è chiaro che l'altro doveva tenersi per se le notizie sgraffignate a te, ma se il danno è solo la malalingua, mandalo a quel paese e fai sapere a chi ti interessa che è un chiacchierone, ma da qui a pensare di portare la questione in un tribunale ne corre e parecchio, Tizio è stato un "pirlotto" e Caio un quaqquaraqua.
 

mandarino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
#10
Comunque a ben vedere art.615 ter cp e cassazione 52572 del 2017 affermano che leggere mail altrui anche se inserita la password è reato di accesso abusivo al sistema informatico.pertanto non vedo infondata spedire una bella diffida a tale persona facendogli presente e segnalando di non curiosare più ….considerato che è reato….
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
#11
Comunque a ben vedere art.615 ter cp e cassazione 52572 del 2017 affermano che leggere mail altrui anche se inserita la password è reato di accesso abusivo al sistema informatico.......
Sì, vero, ma in questo caso Caio, non è passibile di nulla, non ha nemmeno toccato il PC di Tizio, (nessuno lo ha visto armeggiare,) Caio invece ha lasciato deliberatamente aperto il suo PC alla vista di Caio, Sempronio e tutta la comunità degli antichi romani, quindi è lo stesso Tizio che ha permesso che la curiosità generasse un "reato" e da attore diventerebbe l'indagato per aver procurato l'azione che sfocia in un reato, ovviamente la mettiamo sulla farsa, e resto dell'idea che se Tizio si vede danneggiato dalla divulgazione di sue informazioni personali, la colpa di tutto ciò è solo sua..... le mail che nessuno dovrebbe vedere si leggono a casa propria e/o al parco sul cellulare dove nessuno ti può vedere, le mail normali le lascio leggere a tutti, ricordando che tutti sarebbero curiosi di sapere cosa fa Tizio con la mail, e Tizio stesso leggerebbe una mail se trovasse un PC sguarnito e aperto sulle mail, sappiamo che la curiosità non è solo femmina e poter scoprire che un collega, amico, vicino di casa, ha delle tresche con qualche tribù delle filippine fa sempre costume, Tizio, furbescamente dovrebbe prendere Caio e chiedergli semplicemente se ha letto anche la mail della sua donna fra quelle che ha trovato......
 

mandarino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
#12
Troppo forte Luciano….
Il punto è che Tizio ha visto con i propri occhi Caio frugare….
Io qui il reato lo vedo eccome...poi ti dirò nessuno vuole sporgere denuncia verso questo imbecille ficcanaso ma scrivere 2 richine ove gli si dice di farsi gli affaracci suoi perché curiosare è retao questo lovedo
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
#15
Troppo forte Luciano….
Il punto è che Tizio ha visto con i propri occhi Caio frugare….
Io qui il reato lo vedo eccome...poi ti dirò nessuno vuole sporgere denuncia verso questo imbecille ficcanaso ma scrivere 2 richine ove gli si dice di farsi gli affaracci suoi perché curiosare è retao questo lovedo
Ora stai modificando la "stesura" iniziale...quindi non si capisce perché Tizio non abbia direttamente richiamato all'ordine Caio colto con le mani sulla marmellata.
Se fosse capitato a me che qualcuno mi guarda, non il PC, ma anche un semplice appunto e lo "becco" la figura dell'imbecille la fa in mezzo all'ufficio al completo, e avviserei a voce alta i miei colleghi che non è la prima volta che un "cretino curioso" si prende la libertà di guardare cose non sue, poi che si difenda .......
 

mandarino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
#16
….l'ha beccato con le mani nella marmellata e questo ha detto stavo chiudendo la tua mail….e tizio ha detto no stavi curiosando ...il punto è:deve smettere di ficcanasare quindi una bella diffida se la becca così un pochino di spavento lo prende
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
#17
….l'ha beccato con le mani nella marmellata e questo ha detto stavo chiudendo la tua mail….e tizio ha detto no stavi curiosando ...il punto è:deve smettere di ficcanasare quindi una bella diffida se la becca così un pochino di spavento lo prende
@mandarino con questa tua insistenza sembrerebbe che "Tizio" sia tu, e comunque, nessun collega o vicino di scrivania che sia può spegnere il PC di "Tizio", il PC è sterttamente personale e anche quelli aziendali sono in carico a chi li usa, che ne risponde in caso di mancata protezione e che risponde anche di navigazioni in rete dove sia infettato da eventuali virus informatici, ho lavorato in campo grafico e stampa e le ultime macchine da stampa avevano solo comandi informatici, "nemmeno il datore di lavoro" poteva accedere senza la presenza dell'operatore, quindi, sarebbe poco serio continuare a giustificare Tizio, ha sbagliato lui ...punto e basta, non credi?
Una diffida? su che cosa, rischia una controdiffida che pagherebbe salata, un buon avvocato, (ma anche uno mediocre) ti butterebbe addosso tanto di quel letame che puzzeresti per mesi interi, Tizio abbia più cura del suo posto di lavoro, ...poi cose personali... tollerate fin che vuoi ma siamo fuori orario di lavoro e ti fai i fatti tuoi?
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
#19
...e allora il reato 615 ter cp accesso abusivo a sistema informatico…..
Se accedo a un pc, che sia sotto password o a chiave aperta, anche solo vedendo il desktop commetto un reato, ma il PC in questione era, acceso, con la finestra della mail aperta, alla visione di chiunque passa, (non c'è effrazione ne forzatura) io, che a 70anni sono curioso più di una meretrice stradale, leggo quello che vedo, sta a te mettere in sicurezza le tue cose personali, nessun avvocato applicherebbe l'articolo che citi, salvo che l'avvocato non trovi il pollo nevrastenico e voglia riempirsi le tasche fino alla prima udienza dove il giudice lo guarderebbe ironicamente e chiude la pratica, NON C'E' NESSUN REATO, e se come dici in seguito, lo ha visto personalmente, lo doveva bloccare subito, magari con testimoni, avrebbe sentito quattro XXXXXX e sarebbe comunque finita li, se uso il tuo cellulare per dire a una persona che è un cretino, non sarò io ad essere responsabile ma, il proprietario del cellulare.... comunque Tizio è "padrone di fare anche una causa penale" se trova qualcuno che lo assiste...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto