• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

elena72

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,
avrei un quesito da porre :
io e mio marito 8 anni fa abbiamo costruito casa su un terreno ereditato che prima era bosco, passato poi edificabile, a fianco vi era già una casa costruita a fine anni 70.
Dove c'è il confine ( muretto con rete di cinta proprietà della vicina) vi è un pollaio in cemento che finisce attaccato al muro di cinta con tetto in eternit malconcio ( si sta sgretolando).
La mia domanda è : posso chiedere alla vicina la rimozione del pollaio con tetto eternit (malconcio) essendo attaccato al confine ? oppure quanto è stato costruito non essendoci nessuna proprietà a fianco (la nostra) non esistevano distanze di confine? e se parlando con la vicina si rifiuta di rimuovere il pollaio e l'eternit sfaldato la legge cosa dice a tal proposito? Cosa mi consigliate di fare?
Attendo i vostri preziosi consigli e ringrazio anticipatamente quanti mi risponderanno.
Saluti
Elena
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il pollaio non è ammissibile nel centro urbano per normative sanitarie. Ancor di più se la copertura, precaria è in lastre di cemento amianto deteriorate. Non può essere considerato un fabbricato per cui non potrà neanche usucapire la distanza dal confine che probabilmente non potrà essere inferiore a 5 m.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Posto che:
-spiega boschetto diventato area edificabile ...e non che sia centro urbano
-non indica da quanti anni esista tale struttura (che è comunque un "fabbricato") ne se sia stata costruita regolarmente

direi che l'unica "certezza" sia quella di chiedere la sostituzione della copertura in eternit sgretolato con le buone al proprietario...o con le "cattive" denunciando il fatto a chi di competenza (asl, vigili urbani e/o ufficio ambiente del Comune).
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se è un pollaio di quelli realizzati con rete metallica, blocchetti di cls, e copertura in eternit, il tutto a carattere provvisorio nelle aree edificabili non possono esistere. Tuttalpiù sono tollerati. Comunque se dovesse essere una struttura stabile, eventualmente liberata dai polli, potrebbe restare se avesse più di vent'anni, mentre, se più recente, dovrà realizzare il fabbricato alla distanza legale prevista dal PUC.
 

elena72

Membro Junior
Proprietario Casa
Se è un pollaio di quelli realizzati con rete metallica, blocchetti di cls, e copertura in eternit, il tutto a carattere provvisorio nelle aree edificabili non possono esistere. Tuttalpiù sono tollerati. Comunque se dovesse essere una struttura stabile, eventualmente liberata dai polli, potrebbe restare se avesse più di vent'anni, mentre, se più recente, dovrà realizzare il fabbricato alla distanza legale prevista dal PUC.
 

elena72

Membro Junior
Proprietario Casa
Se è un pollaio di quelli realizzati con rete metallica, blocchetti di cls, e copertura in eternit, il tutto a carattere provvisorio nelle aree edificabili non possono esistere. Tuttalpiù sono tollerati. Comunque se dovesse essere una struttura stabile, eventualmente liberata dai polli, potrebbe restare se avesse più di vent'anni, mentre, se più recente, dovrà realizzare il fabbricato alla distanza legale prevista dal PUC.
 

elena72

Membro Junior
Proprietario Casa
Buonasera,
Il terreno sul quale abbiamo costruito casa era un bosco già edificabile non siamo in zona centrale del paese. Il pollaio è in cemento armato quindi stabile. Ci risulta essere stato costruito inizi anni 80 non sappiamo se ha autorizzazione ma quello che ci preoccupa è la eternit deteriorato ......
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Quindi quel che si può fare l'ho già scritto.

Ps.
L'eternit deteriorato è spesso un allarme "esagerato".
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il pollaio è in cemento armato quindi stabile.
Più che pollaio lo chiamerei rifugio atomico. Mai visto un pollaio con muratura o struttura in cemento armato.
Se è un fabbricato stabile, come sembra, fai un accesso agli atti presso l'ufficio tecnico comunale e verifica la sua regolarità, se non lo è puoi fargli notare che lo dovrebbe demolire altrimenti può intervenire il comune.
 
Ultima modifica:

griz

Membro Storico
Professionista
ho dubbi che il pollaio sia stato autorizzato, se è abusivo puoi denunciare ma ti creeresti un nemico, si tratta di capire quale problema ti crea, se è l'eternit, già Dimaraz ti ha scritto che non è un grosso problema, infatti, nonostante sia considerato come la peste, la cosa non è così drammatica, il pericolo viene dalla respirazione delle fibre di amianto pure che difficilmente possono liberarsi dall'eternit. e' un problema reale ma che nel caso è praticamente inesistente
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Per la distanza non vedo il problema, se non supera i 3 mt. in h deve essere eretto e costruito a confine se non si vuol perdere l'area a favore del vicino, per il resto tutte le risposte sono valide, tutto dipende da come e cosa è stato costruito
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
o con le "cattive" denunciando il fatto a chi di competenza (asl, vigili urbani e/o ufficio ambiente del Comune).
Può anche denunciare la presenza di eternit: il che non cambierà le cose.

Mi risulta che il termine per la rimozione dell'eternit continui ad essere prorogato; l'unica azione messa in atto dai comuni è stata quella di fare il "censimento" della presenza di eternit e acquisire l'autocertificazione sullo stato dello stesso.

Il pollaio non è ammissibile nel centro urbano per normative sanitarie. Ancor di più se la copertura, precaria è in lastre di cemento amianto deteriorate. Non può essere considerato un fabbricato per cui non potrà neanche usucapire la distanza dal confine che probabilmente non potrà essere inferiore a 5 m.
Nota 1: sbaglio o dette costruzioni vengono definite "basso fabbricato" e possono (o potevano) essere costruite a confine purché di altezza inferiore a 3 mt?

Nota 2: Non era una casa nel centro storico, ma sicuramente poteva dirsi ormai all'interno del centro abitato, con a fianco villette, condomini e alcuni vecchi cascinali convertiti: si trattava di una villetta con ambio giardino/orto. Il proprietario oltre all'orto, disegnato e tenuto come se fosse stato un giardino all'italiana, aveva posto una ampia serra/pollaio, che attirava la curiosità dei bambini dell'isolato....
Mai nessuno ha avuto da dire ..
Aggiungo che al fondo del terreno aveva pure un ampio basso fabbricato, dove teneva gli attrezzi, se non ricordo male allevava anche qualche coniglio....

Sia l'orto, che il pollaio ed il casotto erano ordinatissimi: certo più di molte abitazioni (compresa quella del proprietario, visto che passava l'intera giornata a trafficare all'aria aperta....)
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Può anche denunciare la presenza di eternit: il che non cambierà le cose.
Infatti ho scritto "chiedere"...l'ultima (eventuale) parola spetterà alle autorità competenti.

Eternit "sgretolato " è un filino diverso da lastre integre...che coprono ancora tanti edifici usati da persone.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Il pollaio è vietato nei centri urbani per norme sanitarie.
Non ne dubito. Ma volevo far rilevare che a volte si passa da una esagerazione all'altra.
Meglio vedere certi pollai, che i sacchi dell'immondizia del servizio di raccolta porta-porta, che rimangono in strada ore, ed a volte giorni, alla mercè di topi, ratti e corvi con conseguente spandimento di immondizia.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto