• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.
    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Fabiola Gianni

Membro Junior
Proprietario Casa
I condomini si autoconvocano (secondo le normative) per revoca /nomina amministratore. Viene inviata a tutti la convocazione , meno che ad un condomino che ha la proprietà , ma abita altrove.
Non vi sto a spiegare tutta la faccenda, ma è certo che la sua improvvisa sparizione sia legata al fatto che voglia annullare quanto verrà deliberato all'assemblea, sulla base del fatto che non ha ricevuto la convocazione. Come possiamo fare? Abbiamo inviato una mail ,ma non abbiamo conferma di ricezione messaggio. Se dovessimo trovare l'indirizzo per inviare una raccomandata e questa non viene ritirata, cosa possiamo ancora fare?
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
la convocazione assembleare va spedita a tutti gli aventi diritto deve essere comunicato a mezzo di posta raccomandata, posta elettronica certificata (di entrambi: mittente e destinatario), fax o tramite consegna a mano (con firma di ricevuta su formulario).
Se il destinatario respinge la raccomandata il postino registra il rifiuto al ritiro o se il destinatario è assente e non ritira la raccomanda giacente in posta, la comunicazione della assemblea si considera ugualmente valida, con ogni effetto legale conseguente. Nel secondo caso, siccome la raccomandata rimane giacente per un mese e poi rispedita al mittente, occorre che la data dell'assemblea sia posteriore alla data di finita giacenza.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
siccome la raccomandata rimane giacente per un mese e poi rispedita al mittente, occorre che la data dell'assemblea sia posteriore alla data di finita giacenza.
No. La raccomandata si considera ricevuta nel momento dell’immissione dell’avviso nella cassetta delle lettere.
Quindi basta che la raccomandata pervenga al destinatario con almeno cinque giorni di anticipo rispetto alla data fissata per la prima convocazione. Se, in quell'occasione, l'avente diritto è assente, l'avviso di giacenza sarà sufficiente ad affermare che è stato tempestivamente e ritualmente convocato.
Al massimo, secondo giurisprudenza minoritaria, la comunicazione a mezzo raccomandata “si ha per eseguita, in caso di mancato reperimento del destinatario da parte dell’agente postale, decorsi dieci giorni dalla data di rilascio dell’avviso di giacenza ovvero, se anteriore, da quella di ritiro del piego“.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
La raccomandata si considera ricevuta nel momento dell’immissione dell’avviso nella cassetta delle lettere.
Oppure la raccomandata non ritirata dal destinatario si considera ricevuta decorsi 10 giorni dalla data di immissione avviso di giacenza nella cassetta delle lettere?
(Questa è l'interpretazione dell'amministratore di un condominio dove gestisco le locazioni di alcuni appartamenti).

E' un argomento che avevamo trattato in una discussione relativa agli atti recettizi:
Data di decorrenza disdetta locazione | propit.it - Forum per la Casa
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Viene inviata a tutti la convocazione, meno che ad un condomino che ha la proprietà , ma abita altrove.
Non essendo stato convocato, detto condomino potrebbe annullare l'esito dell'assemblea.
Comunque se abita altrove, probabilmente ha trasferito la residenza. Quindi per conoscere il suo ultimo indirizzo basta richiedere un certificato di residenza del condomino al vostro comune.
 

Nautilus

Membro Attivo
Proprietario Casa
Sbaglierò, ma ritengo sia sufficiente mandare la raccomandata all'indirizzo comunicato nell'autocertificazione per l'anagrafe condominiale.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
OH! ragazzi per primo stiamo parlando di una auto convocazione pertanto l'amministratore non centra poi ricordate che comunque quello che decide la riunine condominiale che ci sia un condomino che fa il furbetto o l'amministratore! la decisione è valida, resta a carico di chi non è d'accordo di rivolgersi in tribunale ecc. per annullare la decisione.
Fate attenzione solo ad avere un amministratore pronto e che già vi siete messi d'accordo di eleggerlo altrimenti che voi destituite quello che è in carica non serve perché resterebbe in carica ad interim ossia fino a quando non subentrerebbe il nuovo con regolare assemblea ecc. pertanto il nuovo vi potrà aiutare a comportarvi come si deve altrimenti non è idoneo a partire con il piede giusto
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
stiamo parlando di una auto convocazione pertanto l'amministratore non centra
L'amministratore c'entra.
Perché tutti i condomini devono essere ritualmente convocati, con avviso comunicato a mezzo di posta raccomandata, posta elettronica certificata, fax o tramite consegna a mano. E se occorre inviare l'avviso via posta raccomandata, la residenza o domicilio è un dato contenuto nel registro di anagrafe condominiale, la cui tenuta è curata dall'amministratore.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
ragazzi per primo stiamo parlando di una auto convocazione pertanto l'amministratore non centra
è stato già ribadito .....ma ripeto sotto altre forme > è l'amministratore che conosce i recapiti di tutti i condòmini.
poi ricordate che comunque quello che decide la riunine condominiale che ci sia un condomino che fa il furbetto o l'amministratore! la decisione è valida, resta a carico di chi non è d'accordo di rivolgersi in tribunale ecc. per annullare la decisione.
è no! se i condòmini non sono regolarmente convocati/avvisati (anche se fosse solo 1) l'assemblea non è regolarmente o legittimamente costituita ed ogni decisione approvata è nulla.
Il soggetto che si rende irreperibile lo sa perfettamente e lo mette in pratica volutamente
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
se i condòmini non sono regolarmente convocati/avvisati (anche se fosse solo 1) l'assemblea non è regolarmente o legittimamente costituita ed ogni decisione approvata è nulla.
No. La deliberazione è annullabile. Quindi occorre che sia impugnata: ogni condomino assente, dissenziente o astenuto può adire l'autorità giudiziaria chiedendone l'annullamento nel termine perentorio di trenta giorni, che decorre dalla data della deliberazione per i dissenzienti o astenuti e dalla data di comunicazione della deliberazione per gli assenti.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
L'amministratore c'entra.
Scusa ma non sono d'accordo sull'affermzione netta, con questo non dico che hai torto ma se i condomini sono a conoscenza dell'indirizzo che il condomino ha dichiarato all'amministratore l'amministratore non serve, per una forma di educazione si preferisce comunicare l'autoconvocazione anche all'amministratore ma non è necessario perché ci si autoconvoca solo dopo aver chiesto all'amministratore di farne una straordinaria, elencando i motivi, entro un tot di tempo e lo si avvisa che nel caso lui non provvede ci si autoconvoca. Poi ci sono tutti i cavilli degli avvisi dei tempi di attesa ecc. ecco perché ho detto: trovate prima il nuovo amministratore spiegategli la situazione lui in forma ufficiosa accetta e vi dirà come fare, altrimenti potrebbe anche capitare che fate la riunione non ragiungete il cuorum o che l'amministratore non accetti l'incarico e voi vi trovate con un pugno di mosche in mano, come anche ricordate che il nuovo amministratore deve presentarsi con un preventivo dove viene specificato analiticamente anche il suo compenso altrimenti li qualcuno potrebbe fregarvi e ricorrere in tribunale affermando che l'amministratore non è stato chiaro nella sua descrizione delle competenze.
Vi dico queste cose perché le ho provate sulla mia pelle e il ricordo brucia ancora a distanza di anni per delle sciocchezze.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni simili a questa...

Ultimi Messaggi sui Profili

AlbertoMG ha scritto sul profilo di Daniele 78.
ciao , in una risposta ad un quesito sui parcheggi per attività commerciali hai scritto che, se non ci sono, è necessario prevedere parcheggi in progetto anche in caso di completa ristrutturazione, nel caso particolare da magazzino a mostra mobili. Per favore potresti darmi un riferimento normatvo? Grazie , un saluto
Buonasera a tutti,se viene rifatta la facciata ,130.000 euro,,con maggioranza,ma non viene istituito il fondo cassa lavori straordinari, stabilito un rimborso di 5000 euro circa tra marzo e novembre......ma è normale...tutto a norma?
Grazie a chi mi può rispondere
Alto