1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ClaKat

    ClaKat Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti,
    siamo nuovi del forum e sperando di avere indovinato l'area di discussione, chiediamo agli esperti a quali spese e/o sanzioni possiamo andare incontro per trasformare un locale C/2 (sottotetto) in A/2 (abitazione civile) con le problematiche che ora espongo.
    Il locale in questione , di esclusiva proprietà e pertinenza dell'appartamento sottostante sempre di nostra proprietà , è posto all'ultimo piano di una palazzina a Partinico (PA) , si estende per 105mq ed ha un'altezza max di 2,95metri e min di 55cm , con accesso è indipendente tramite le scale condominiali.
    Premesso che l'intera palazzina in questione nasce come successiva ad un altra affianco ,( quindi alla stessa altezza e con le stesse problematiche) , al momento del rogito nella mappatura catastale abbiamo trovato altre misure indicate ed esattamente : alt. max 220 cm min 30 cm.
    Non avendo esperienza in merito e "giustificati" dal comportamento di altri proprietari che , come poi noi , hanno suddiviso l'interno ricavandone altri ambienti, io e mia moglie (comproprietari) non abbiamo fatto caso alla cosa.
    Male , direte, perchè la "Legge non ammette ignoranza"....
    Ed è per questo che ci rivolgiamo a voi sperando di capire come possiamo regolarizzare la cosa. Sappiamo benissimo che lo Stato e i Comuni non distinguono chi non può da chi non vuo' , per cui speriamo di andare incontro a spese che ci permettano di agire in base alle nostre disponibilità.
    Se siete quindi a conoscenza di normative , decreti o leggi relative alle nostre zone , quali adempimenti dobbiamo attuare ?
    E viste le nuove normative sulla sanatoria catastale , se dovessimo vendere l'immobile saremmo obbligati a regolarizzarlo? E cosa consigliate di fare per ottenere i prerequisiti adatti a tale trasformazione ? Ovviamente siamo interessati ai costi...........
    Scusate se ci siamo dilungati così ma riteniamo il Vs sito un validissimo aiuto. Ringraziamo anticipatamente per il vostro contributo.
     
  2. ClaKat

    ClaKat Nuovo Iscritto

    Siamo stati troppo prolissi, o non c'è nessuno che conosca le normative delle nostre zone ??
    :triste:
     
  3. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro dello Staff

    Professionista
    per sanare il sottotetto come , (che si possa o non si possa fare) bisogna avere sempre almeno il locale legittimo o legittimato! ergo, se le altezze non coincidono con gli elaborati progettuali non si può fare niente.

    saluti
     
    A ClaKat piace questo elemento.
  4. ClaKat

    ClaKat Nuovo Iscritto

    La ringraziamo Geometra per la risposta, ma , perdoni la nostra ignoranza , il niente è categorico o si potrebbe regolamentare con una DIA in sanatoria ? Ancora grazie.

    Saluti
     
  5. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro dello Staff

    Professionista
    la sanatoria per un sottotetto più alto è preclusa dalla disponibilità della volumetria residua.

    Spiego meglio, altezza da 2,20m a 0,00m = non va in cubatura

    sopra i 2,20 va in cubatura. il problema è che l'altezza non è 2,25 o 2,30, (il che potrebbe essere passabile) ma addirittura 2,95!!!

    Quindi per una sanatoria è indispensabile la volumetria residua....altrimenti un condono!

    saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina