• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

FROST

Membro Attivo
Proprietario Casa
Un mio carissimo amico nel 1999 ha acquistato un appartamento in Sardegna, sempre pagato gli oneri seconda casa ecc. Ora lo vuole vendere e scopre che pur avendo effettuato regolare rogito all' acquisto, nei pubblici registri (tavolare ) risulta ancora il nome del precedente proprietario e il notaio presso il quale ha rogitato è in pensione. Ora ha paura di perdere la proprietà. Cosa può fare. Grazie a chi ci aiuta. PS. Rivoltosi ad altro notaio gli ha detto che non si può fare nulla!
 

FROST

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ok. Sono di Bolzano e ne sono al corrente, allora in Sardegna, come avvengono le registrazioni immobiliari?
 

BJMAKER

Nuovo Iscritto
Professionista
Un mio carissimo amico nel 1999 ha acquistato un appartamento in Sardegna, sempre pagato gli oneri seconda casa ecc. Ora lo vuole vendere e scopre che pur avendo effettuato regolare rogito all' acquisto, nei pubblici registri (tavolare ) risulta ancora il nome del precedente proprietario e il notaio presso il quale ha rogitato è in pensione. Ora ha paura di perdere la proprietà. Cosa può fare. Grazie a chi ci aiuta. PS. Rivoltosi ad altro notaio gli ha detto che non si può fare nulla!
Parè che il notaio, più titolato di un forum, abbia già detto al tuo carissimo amico come stanno le cose
 

griz

Membro Storico
Professionista
devi presentare al catasto una domanda di voltura allegando copia dell'atto, può farlo anche il proprietario, si utilizza il software dedicato dell'Agenzia delle Entrate, è necessario però compilare correttamente la domanda
 

FROST

Membro Attivo
Proprietario Casa
Mi ripeto ,evidentemente non è stata fatta la voltura catastale e/o alla conservatoria. Come porvi rimedio dopo tanti anni?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Da:
risulta:
In Sardegna, istituto giuridico per il quale il proprietario di greggi è autorizzato dall'autorità a godere, dietro pagamento, di un suolo pubblico destinato a pascolo: un terreno dato in cussorgia.
Ancora:

Livello (contratto) - Wikipedia
Risulta:
Il livello è un contratto agrario in uso nel Medioevo, che consisteva nella concessione di una terra dietro il pagamento di un fitto. Il diritto, cosiddetto dominio utile, col tempo divenne alienabile. Il livello (etimologicamente livello deriva da libellus, vale a dire il documento che incartava il contratto, nel quale erano previsti e specificati gli obblighi gravanti sul livellario), o precario, figura appartenente al diritto intermedio, traeva vita da una stipulazione in forza della quale un bene immobile, per lo più un fondo, veniva concesso per un certo termine verso il corrispettivo di un canone livellario (anche detto censo). Alla scadenza prevista il contratto era rinnovabile, in esito al versamento di un ulteriore canone livellario. Erano concessi a livello molti beni della Chiesa che in questo modo, da un lato, aderiva alla richiesta di concessione del temporaneo godimento (allo scopo di coltivazione, di abitazione) da parte dei singoli, dall'altro, evitava di perdere la proprietà del bene.

Il livello veniva stipulato tra il proprietario (spesso un nobile, un monastero, una chiesa) e il livellario. Il livello rimase in uso fino agli inizi dell'Ottocento. La forma di contratto vigente più rispondente alle caratteristiche sopra richiamate è l'enfiteusi.
Questi sono vincoli ancora presenti in alcune zone della Sardegna. Le Cussorgie si trovano nella zona montuosa di Sinnai, sud-est della Sardegna. Mentre il livello è tuttora presente nel Sulcis.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Mi ripeto ,evidentemente non è stata fatta la voltura catastale e/o alla conservatoria. Come porvi rimedio dopo tanti anni?
Hai le idee poco chiare, sopra dicevi che interpellato il notaio 2 diceva che non si può fare nulla.....ora si scopre che è una banale voltura catastale.
Ma se si trattava di banali voltura catastale non penso che il notaio 2 diceva. "non si può fare nulla" ....presumo che il notaio conosca la differenza tra trascrizione e voltura.

Una esclamazione del genere escludo che sia di un notaio......
te la sei inventata tu ?
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
ma se c'è un rogito di cosa ha paura? il notaio può anche essere morto i documenti restano e non si perdono, che la cosa va regolarizzata si.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
....presumo che il notaio conosca la differenza tra trascrizione e voltura.
E quindi?
Ammesso che non sia stata fatta ne trascrizione ne voltura, pare buon segno che per ora il bene appaia ancora intestato all’originario proprietario. Significa (Potrebbe significare) che nel frattempo non è stato alienato e trascritto a terzi: quindi dovrebbe essere ancora possibile risolvere la questione trascrivendo l’atto dell’amico.
Bisogna quindi chiedere al notaio 2 perché non ci sarebbero soluzioni
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non verrei che si stia facendo confusione fra trascrizione e voltura. La trascrizione deve essere effettuata a cura del notaio rogante entro 30 gg. La voltura sovente veniva dimenticata dal rogante, perché avveniva su richiesta e comportava la corresponsione dei diritti che erano già stati corrisposti al momento del rogito. Oggi avviene contemporaneamente alla trascrizione.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Che qualcuno abbia frainteso tra trascrizione e voltura può essere: ma rimaniamo al caso raccontato.
Cosa può significare la risposta di notaio2?
Ammesso che non sia stata fraintesa e mal riportata, mi immagino solo una risposta.
Non certo una voltura dimenticata, che si risolve facilmente. Più probabile una mancata trascrizione, che se sopravanzata da una altra trascrizione .....
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma allora non comparirebbe il proprietario, diciamo, vecchio. Quindi va messo in conto anche questa ipotesi che tanto insensata non è
Certo: non avrebbe senso mettere a confronto una risposta notarile con ipotesi raccolte in un forum. La spiegazione va richiesta al notaio2: le ipotesi che ho fatto volevano solo evidenziare i possibili risvolti. Certo, se il tutto risultasse effettivamente in capo al vecchio proprietario la cosa si sistemerebbe velocemente. Salvo si ipotizzi una seconda mancata voltura relativa alla ipotetica trascrizione subentrata.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se il notaio omettesse di eseguire la trascrizione nei termini, potrebbe arrecare danni considerevoli alla parte "a favore" perché la trascrizione precedente ad un atto successivo, avrebbe il vantaggio della pubblicità, rispetto all'altro atto che, sebbene stipulato precedentemente, venga trascritto successivamente.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Certo. (Non so se è più chiara la tua esposizione o la mia...)
Ma se così fosse successo, essendo il notaio responsabile, defunto....., non so se si potrebbe parlare di indennizzo danni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto