• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Oronzo Crescenzio

Membro dello Staff
In materia di condominio, è valida la disposizione del regolamento condominiale, di natura contrattuale, secondo cui le spese generali e di manutenzione delle parti comuni dell'edificio vanno ripartite in quote uguali tra i condomini, giacchè di diverso e legale criterio di ripartizione di dette spese in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascun condomino (art. 1123 C.C) è liberamente derogabile per convenzione (quale, appunto il regolamento contrattuale di condominio), nè siffatta deroga può avere può avere alcuna effettiva incidenza sulla disposizione inderogabile dell'art. 1136 C.C. ovvero su quella dell'art. 69 disp.att. del C.C., in quanto, seppure riguardo alla stessa materia del condominio negli edifici, queste disciplinano segnatamente i diversi temi della costituzione dell'assemblea, della validità delle deliberazioni e delle tabelle millesimali.
 

00luna

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buongiorno
Nel cercare :"" RIPARTIZIONE DELLE SPESE DEGLI SPAZI COMUNI " ho trovato la sua risposta , mi scusi ma non ho capito bene.
In realtà io vorrei sapere questo:
noi abbiamo 1 cortile che comprende 6 palazzine, 2 locali autoclave, cancello elettrico, illuminazione cortile, giardino, pompe sommerse per acque piovane e liquami, ed altre voci.
Quello che vorrei sapere è questo: TUTTE LE SPESE ORDINARIE E STRAORDINARIE PER QUANTO DETTO SOPRA COME DEVONO ESSERE RIPARTITE PER OGNI CONDOMINO? Come anche le spese addebitate ai box quali possono essere? premetto che sono a livello strada nel cortile stesso, anche qui le spese ordinarie vengono ripartite per millessimi, capisco le staordinarie se fanno dei lavori al palazzo di appartenenza, ma le ordinarie non riesco a comprenderle.
A parte quello che c'è scritto nel regolamento la legge che dice?
Il mio quesito nasce perchè da noi le ripartiscono per millessimi, e la nostra palazzina essendo più alta delle altre e isolata dal gruppo paga sempre molto di più, ed occupiamo 1/5 del cortile.
Come la questione dei posti auto non assegnati che è 1 continuo bisticciare tra noi, con l'abuso di persone che parcheggiano in maniera stabile da mesi, o chi ne parcheggia 2 o 3 di auto.
Spero che almeno Lei mi possa chiarire e darmi indicazioni di cosa si può fare per cambiare questo stato di cose, almeno per il punto 1 ossia le spese degli spazi comuni.
La prego di illuminarmi mi sto facendo 1 malattia di tutto questo e purtroppo non ho soldi per rivogermi ad 1 Avvocato, l'amministratore fa il sordo e risponde:"" è così"", e sono stanca di questi modi che hanno coloro che sanno, approfittando della nostra ignoranza.
Le invio Distinti saluti:
fiore::fiore::occhi_al_cielo:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto