• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dianella

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buongiorno. Ho affittato un negozio all'interno del quale é stato spostato il bagno e l'antibagno dall'inquilino senza mia autorizzazione. Nel corso della locazione il locale é stato messo sotto sequestro dall'autorità giudiziaria per problemi legali personali dell'inquilino e io non ho potuto accedervi per oltre un anno.
Quando il giudice ha chiuso la pratica e mi sono state riconsegnate le chiavi, ho scoperto le variazioni interne nel locale e appurato che sono state eseguite senza alcuna comunicazione né al comune né al catasto.
Non ho alcun modo di recuperare soldi dall'inquilino neppure per gli affitti non pagati e vorrei sapere come posso regolarizzare la situazione, ovviamente a mie spese. Qualcuno mi ha detto che essendo trascorsi più di 5 anni dall'abuso non é dovuta alcuna sanzione pecuniaria in quanto caduto in prescrizione. E' vero ? Ora dovrei riaffittare il locale ma non sono come regolarizzare il tutto o sia meglio rimettere il bagno dove stava prima senza fare nessuna pratica. Mi potete aiutare per favore ? Grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Quando il giudice ha chiuso la pratica e mi sono state riconsegnate le chiavi, ho scoperto le variazioni interne nel locale e appurato che sono state eseguite senza alcuna comunicazione né al comune né al catasto
Probabilmente si riferiva alla prescrizione dopo la notifica della sanzione.
Non specifica le date (i 5 anni sono forse trascorsi dalla data dell'abuso ma non è chiaro quando lo stesso sia stato rilevato e contestato)...ma resta il fatto che il proprietario è correspondabile degli abusi e deve ripristinare lo stato di fatto.
La prescrizione, per quanto mi risulta, vale solo per le sanzioni penali.
 

dianella

Membro Ordinario
Proprietario Casa
E' stato da me rilevato dopo oltre 5 anni dall'esecuzione.
Non é stato contestato formalmente poiché l'inquilino che lo aveva commesso non era reperibile. Ho però inviato una comunicazione con richiesta danni al giudice che aveva operato il sequestro e che, nel frattempo, aveva assegnato la gestione del locale a persona di sua fiducia e, incredibile ma vero, senza mettermi al corrente di nulla. Solo dopo qualche mese sono stata informata di avere un nuovo inquilino che non conoscevo e che secondo il tribunale avrebbe provveduto a pagare l'affitto da quel momento in poi. (cosa che tra l'altro si é avverata solo per qualche mese...) Solo quando sono andata a conoscere il mio nuovo inquilino mi sono resa conto delle modifiche apportate al locale ma ho pensato che per poter presentare la scia di apertura attività, il precedente inquilino avesse per forza dovuto allegare la planimetria aggiornata quindi non me ne sono preoccupata più di tanto. Anche il secondo inquilino é stato sfrattato dal tribunale che ha risposto di non essere responsabile dei danni fatti in precedenza e io mi ritrovo con questo pasticcio che non so come risolvere, senza spenderci una bella somma.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Dovrai consultare un tecnico che presenterà la pratica a spese tue.
Non vedo altre soluzioni
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Poiché non sei in grado di capire chi è il responsabile dei diversi abusi dovrai contestarli all'attuale inquilino.
 

dianella

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Purtroppo finché non regolarizzo la situazione non potrò avere nuovi inquilini e infatti il locale per ora non é affittato. Il responsabile dell'abuso edilizio é il primo inquilino cioé quello che ha subito il sequestro e che é irreperibile....
Sto cercando una soluzione che mi costi il meno possibile visto che ho già perso molti soldi per mancati affitti e spese legali.

Secondo voi se volessi ripristinare il locale come era in origine, cioé come é ancora attualmente accatastato, lo posso fare senza chiedere permessi e pagare tasse varie ?
 

griz

Membro Storico
Professionista
Secondo voi se volessi ripristinare il locale come era in origine, cioé come é ancora attualmente accatastato, lo posso fare senza chiedere permessi e pagare tasse varie ?
se sono solo modifiche interne e regolarizzabili, la sanzione ha un costo molto basso: secondo la pratica che presenterai € 1.000 o 516, secondo la tipologia di pratica che presenterai, senti un tecnico esperto che ti saprà consigliare
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
In teoria lo potresti fare perché ripristineresti lo stato indicato nel progetto approvato corrispondente quella ripartizione indicata nella planimetria catastale. Ovviamente, l'esecuzione di opere senza comunicazione o autorizzazione è un abuso edilizio.
Mentre scrivevo è arrivato il messaggio di @griz, che condivido.
 

dianella

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Ma allora é edilizia libera che non necessita di permessi oppure no ? io non ci capisco più nulla..scusate ma non vorrei buttare altri soldi con pratiche e tecnici se si potesse farne a meno. Chi mi può chiarire bene per favore come mi devo comportare per non incorrere in errori e spendere il meno possibile vista la disgraziata avventura di questo locale ? Grazie per la gentile collaborazione.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Scusa: se fosse edilizia libera, che abuso sarebbe?
Quanto meno è necessaria la comunicazione dell'esecuzione dei lavori.
Inoltre, leggi qua:
 

griz

Membro Storico
Professionista
Ma allora é edilizia libera che non necessita di permessi oppure no ?
edilizia libera si, ma se modifichi la distribuzione interna devi verificare le ampiezze dei locali ed i rapporti aeroilluminanti, e questo lo fa un tecnico abilitato, quindi: libera ma....
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, sono nuova di qui, e devo capire come entrare nel Forum
Buongiorno. Dopo aver messo in vendita la casa scopro che esiste una scrittura privata fatta tra mio padre e mio zio (quest'ultimo defunto) per la vendita di due spazi divenuti poi terrazzi i quali sono stati accatastati ma il documento in questione non è stato autenticato quindi c'è il catasto c'è la provenienza ma non la SCIA. Come risolvo?
Alto