1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. barbara77

    barbara77 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ho un quesito. sono proprietario da un anno di un appartamento e sul rogito è stato indicato dal costruttore che per gli appartamenti invenduti e inutilizzati le spese condominiali sono a carico dei condomini.
    Purtroppo però il costruttore ha pattuito al momento del rogito con ogni condomino condizioni diverse ovvero alcuni non devono pagare niente delle spese condominiali degli appartamenti invendunti altri devono pagare per tre mesi altri per sei mesi altri per un anno e altri per due anni.
    Quello che volevo capire è chi deve pagare al posto dei condomini che ad esempio devono pagare solo 3 mesi e con quale criterio.
    Spero il costruttore e non che tale spesa debba essere ripratita tra i condomini restanti, anche perchè questo è un accordo che il costruttore ha preso con lo specifico acquirente e non con i condomini.

    Io ho l'appartamento più grande rispetto agli altri condomini, ma non è che abbia un beneficio maggiore sugli appartamenti invenduti. quindi riterrei ingiusto pagare in base a millesimi.
     
  2. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Temo che gli altri neo-proprietari siano stati più “saggi” , e non abbiano firmato un rogito come il tuo, dove praticamente ti accolli, senza un termine, gli oneri condominiali dell’invenduto.
    Se gli altri si sono presi l’onero solo per alcuni mesi, sicuramente non saranno tenuti a contribuire oltre tale data. È possibile che il costruttore addossi tutto a te e a chi è nella stessa situazione.
    Bisognerebbe leggere bene cosa avete firmato, e quali rogiti sono stati firmati per primi.

    Temo anche che avrete molte discussioni in merito, e c’è da sperare che vendano in fretta tutti gli appartamenti, e che le spese non siano troppo alte.
     
    A Lbcondominium piace questo elemento.
  3. barbara77

    barbara77 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    io non ho firmato un rogito dove mi accollo le spese condiminiali senza un termine. Io ho il termine di un anno e mi pare ovvio che i conodmini che hanno termini più brevi pagheranno fino al loro termine. Quello che chiedevo è altro:
    "Quello che volevo capire è chi deve pagare al posto dei condomini che ad esempio devono pagare solo 3 mesi e con quale criterio.
    Spero il costruttore e non che tale spesa debba essere ripratita tra i condomini restanti, anche perchè questo è un accordo che il costruttore ha preso con lo specifico acquirente e non con i condomini.

    Io ho l'appartamento più grande rispetto agli altri condomini, ma non è che abbia un beneficio maggiore sugli appartamenti invenduti. quindi riterrei ingiusto pagare in base a millesimi"
     
  4. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti ho già risposto come la penso:
    Adesso che hai spiegato che il tuo termine è di un anno, cambia poco.
    Alcuni contribuiranno alle spese relative all’invenduto per tre mesi, alcuni per sei, e gli altri (tra cui tu) si divideranno tutte quelle spese fino al termine dell’anno .
    Sempre che abbiate firmato qualcosa che possa indicare diversamente.
    Di solito i costruttori sanno difendere bene i propri interessi.

    Poi spero per te che non sarà così...
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Posto che un immobile con più unità diventa Condominio non appena il costruttore vende ad 1 acquirente giurisprudenzialmente si è stabilito che l'eventuale clausola di esenzione dalle quote condominiali, seppur inserita in RdC contrattuale, per le unità invendute non possa superare il termine di 24 mesi (qualora sia una esenzione senza termine indicato).

    Ora tu parli non di RdC ma di clausola inserita al rogito con specifica scadenza (seppir difforme da acquirente ad acquirente).
    Esisterebbe la possibilità di contestare si tratti di clausola vessatoria...ma la vedo strada ardua stante la scadenza ravvicinata.
     
  6. barbara77

    barbara77 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    C'è qualcuno che è competente in materia che può rispondere al mio quesito?
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Oh bella...ti ha risposto il re degli ignoranti ed una "luminare in Legge"...problemi di comprensione dell'Italiano corrente?
    Avessimo scritto in "legalese" avresti di che lamentarti.

    Ti serve una risposta sintetica e "brutale"?

    Chi paga quelle che chiami "quote degli esentati"? Tu e quanti hanno accettato firmando una clausola discutibile.
    E ti suggerisco di evitare decisioni arbitrarie di saltare i pagamenti altrimenti amministratore, o chi per esso, potrà agire anche con Decreto Ingiuntivo nei tuoi confronti.

    Alternativa già suggerita: intenti causa legale obbiettando clausola vessatoria...e sperando che un Giudice fra qualche mese ti dia ragione.

    Ad majora.
     
  8. Franci63

    Franci63 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In linea di massima la giurisprudenza ritiene che , quando il contratto sia stato redatto in forma pubblica, le clausole nello stesso contenute o richiamate non sono qualificabili come predisposte solo da una delle due parti, per cui, ancorché vessatorie, non hanno bisogno di specifica approvazione per iscritto.(c’è qualche perplessità solo per i contratti di mutuo, predisposti dalle banche in maniera “standard”).

    Quindi temo che questa strada, come hai detto comunque antieconomica, non sia facilmente perseguibile.

    A pagamento , tutti gli avvocati che trovi sulle pagine gialle.
    Qui ti accontenti di noi , (anche se @Dimaraz fa il modesto ne sa quanto me, poco o tanto che sia ) che cerchiamo di dare spunti sulla base delle nostre conoscenze .
    Se poi si pretende senza un “per cortesia”...
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Giuridicamente ( e confermato giuriprudenzialmente anche da recenti senenze di Cassazione) è persino peggio: un costruttore può benissimo limitarsi a redigere un RdC dove fissa quote palesemente sproporzionate ed inique e richiamandolo sui rogiti lo renderebbe "contrattuale".

    Ma...nell'ambiguo resoconto di @barbara77 vi è una questione che va verificata e che potrebbe invalidare tutto il "disposto".
    Scrive di termini di "esenzione" dalle spese condominiali per il costruttore...poi spiega che ad ogni nuovo acquirente sono state riservate condizioni diverse tali "differenze" sarebbero valide solo ove i termini rientrassero nella scadenza massima che il costruttore si era riservato.

    Trascuro, per il momento, l'incongruenza del resoconto in cui pure tu sei caduta:
    Penso ad un refuso perché tradotto in pratica alcuni sarebbero tenuti a "corrispondere" per un certo tempo fissato piuttosto che essere "esenti"
     
  10. barbara77

    barbara77 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    @Franci63 non credo di essere stata stata sgarbata nei confronti di nessuno..ho solo chiesto se mi sa rispondere qualcuno che possa essere competente..perché non ho trovato risposta alla mie domande..io non sono competente in materia...quindi ho chiesto, ma so benissimo che ho la possibilità di rivolgermi ad un avvocato, non necessito di tale risposta, ma ti ringrazio per cortesia...se questo altrimenti ti offende..@diamaraz ..grazie per il bella, ma non sono qui per fare polemiche o parlare in legalese.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dipende da cosa intendi per "competente"...ma le risposte ti sono state fornite e sono "corrette" in rapporto al tuo resoconto (ripeto impreciso ed ambiguo).

    Non puoi pretendere di più in un forum ...ma lo spunto ti serve come pietra di paragone con quello che ti dirà un legale cui affidarti qualora tu intenda dimostrare un sopruso ai tuoi diritti.
    Solo chi ha visione di tutta la documentazione può essere più preciso (sperando non sia un indegno della professione).
     
    A Lbcondominium piace questo elemento.
  12. Creatt67

    Creatt67 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao, interessante questa discussione.

    Un costruttore può legalmente attribbuire le spese di un condomine per un tempi x ad un'altro condomine?

    Esempio, una palazzina di 6 unità, il primo acquirente concorda con il costruttore di non pagare le quote per un anno, dopo una settima entra il secondo acquirente che concorda di non pagare le quote per sei mesi.

    Il secondo acquirente paga per sei mesi le spese condominiali anche del primo aquirente?
     
  13. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ti sei fatto fuorviare dalla descrizione errata.
    I costruttore nonché unico proprietario originale può:
    -fornire un RdC che contiene una clausola che lo dispensa dal partecipare alle spese condominiali per le unità invendute con il limite di 24 mesi dal momento che diventa Condominio (primo acquirente che formalizza).
    Può anche fissare un criterio di ripartizione non proporzionale agli effettivi valori millesimali a vantaggio di una o più unità e tale "vantaggio" resterebbe fino a modifica votata all'unanimità (1000/1000)
    Tale RdC dovrà essere citato in atto e depositato o sottoscritto da tutti gli acquirenti.
    -oppure inserire tale "dispensa a tempo" in ogni rogito.

    Ho spiegato che, per quel che si intuisce dal resoconto, vi sono fondati motivi di illeicita'.
     
  14. Creatt67

    Creatt67 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ok, grazie Dimaraz.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi