1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Utente2016

    Utente2016 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, ho scoperto questo forum dopo tante ricerche online, e dando un occhiata a qualche discussione mi sono reso conto che non sono l'unico proprietario di casa che ha problematiche con conduttori veramente disonesti e vili.
    Vi spiego subito il breve il mio problema, ho un piccolo monolocale in affitto ad un signore con un figlio minore (che sembravano essere brava gente inizialmente ma che poi con il tempo si sono riscontrati farabutti e disonesti).
    La questione è la seguente, abbiamo sottoscritto un regolare contratto di locazione ad uso abitativo 4+4, dopo esserci stati dei problemi con i vicini e con l'amministrazione il conduttore ha iniziato a non pagare più, perché dopo aver effettuato degli accertamenti pagava 20€ in più al mese di condominio per un servizio di pulizia che non c'era, fatto chiarezza sul fatto ho deciso di risarcire per intero la somma che si aggirava intorno ai 600€, ma dilazionate in diversi mesi scalandoglieli dall'affitto, cioè ad esempio invece che darmi 250€ di affitto al mese me ne avrebbe dati 150€ al mese fino al saldo del debito che gli sarebbe spettato.
    Lui si è rifiutato dicendomi che non mi avrebbe più pagato, che tanto lui è in italia da tanto e che conoscendo la burocrazia non l'avrei potuto cacciare prima della scadenza del primo rinnovo dei 4 anni.
    Tra l'altro all'interno dell'appartamento (davvero piccolo) vivono con l'oro altri parenti, con il quale molto probabilmente divideva i soldi dell'affitto e gli guardavano il figlio mentre lui va a lavorare, ma diceva che erano solo "ospiti" (cosa che negano anche i vicini). Ora mi chiedo, leggendo il contratto c'è una clausola che dice espressamente Art.6 il pagamento del canone o di quant'altro dovuto anche per gli oneri accessori non potrà essere sospeso o ritardato da pretese o eccezioni del conduttore, qualunque ne sia il titolo. Il mancato puntuale pagamento del canone, ovvero il mancato puntuale pagamento degli oneri accessori quando l'importo non pagato superi quello di due mensilità del canone, costituirà motivo di risoluzione del contratto, fatto salvo quanto previsto dall'art. 55 della L.27 luglio 1978 N392

    1. Cavilli contrattuali sfruttabili?

    • Art.3: Se all’interno ha la mamma e il papà che vivono con lei e il bambino, possiamo recidere il contratto se abbiamo come testimone il vicino di casa che conferma che loro non sono ospiti ma vivono li dentro?


    • Esiste una normativa che determina in un appartamento di Tot. Mq quante persone possono viverci dentro? Quindi se in determinati Mq possono abitarti 2 persone ma ne abitano 4 il locatore (io) come può tutelarsi visto che disturbano anche la quiete del vicino?


    • Art 6: Dato che ha sospeso a tempo indefinito il pagamento dell’amministrazione, e dell’affitto mensile, con la pretesa che lui era stata “truffato”, quando in realtà ho le registrazioni che gli ho chiesto scusa e che gli ho portato un foglio con conti alla mano dell’errore e che sarebbe stato risarcito, ma dilazionando il risarcimento in 2 parti scalate dall’affitto perché altrimenti anche io non ci stavo nelle spese, ma lui ha trovato la scusa che paga troppo di affitto perché non ci sono i caloriferi, ma la scusante va in conflitto con Art.9 del contratto dove dichiara di aver preso visione della casa e che ritirando le chiavi era d’accordo del contratto su quella casa. Si può recidere il contratto? Dato che come previsto dall’Art 55 della L. 27 luglio 1978 N° 392 lui non è in condizioni economiche gravi perché lavora e vive con la mamma che molto probabilmente l’aiuta


    • Art 12: io come specificato nel seguente articolo, dopo avermi detto che il vicino gli aveva detto che pagava lui la luce in via privata, ho provveduto subito a fare una verifica dall’amministratore e riscontrato l’errore ho provveduto a rettificare per rimborsarla in maniera dilazionata di 3 volte in 3 affitti, ma lei si è rifiutata e non mi ha più pagato dicendo che tanto in italia prima che butti fuori uno straniero puoi aspettare la fine del contratto nel 2017


    Domande Varie:
    1. Può minacciarmi che lei pagava in nero quando in realtà ha sempre pagato quanto dovuto dal contratto e come prova ci sono le ricevute?
    1. È violazione della privacy se uso come prove in sede legale (e quindi non divulgando immagini online ecc…) delle riprese audio\video fatte con una telecamera nascosta per tutelarmi da eventuali eresie, diffamazioni ed estorsioni che mi fa il conduttore in privato?
    2. Con l’allerta del terrorismo, posso fare un esposto alla polizia per quanto riguarda che gli ospiti stranieri che la conduttrice dice di “ospitare” e i vicini dicono di sentire preghiere strane e hanno paura che sono terroristi?
    3. Se a causa della signora (che ha amicizie poco raccomandate) il mio appartamento subisce dei danni, come un vetro rotto causato da qualche malintenzionato, della porta rotta a causa di un furto ecc… la ripartizione spetta al proprietario o al conduttore?
    4. Se si lamenta per la muffa a causa del tetto da riparare che noi abbiamo già provveduto a sollecitare al condominio e all’amministrazione e che stiamo aspettando ora l’amministrazione, può fare leva su di me in via legale?
    5. Se si rompe qualcosa in casa al quale spetterebbe a me proprietario la riparazione, posso rifiutarmi visto che non percepisco l’affitto?
    6. Andando per via legale, posso fare in modo che tutte le spese legali, processuali e del mio avvocato (che dovrò avanzare io) debbano pagarle loro? Perché immagino che il mio conduttore farà richiesta di un avvocato di gratuito patrocinio, quindi anche nel caso decidesse in via legale di "risarcirmi" degli affitti dovuti, facendo cosi decadere la procedura di sfratto, non intendo spendere i soldi presi per pagare l'avvocato.

    Chiedo scusa per la lunghissima lista di domande, ma voglio capire un attimo come uscirne.
    Una cosa è certa, uscito sto Bast***o la casa la vendo, perché sangue marcio non voglio più farmene con nessuno. Lo stato tutela solo sta gente di mer*a e noi proprietari ci fa subire queste violenze psicologiche da sta gente vile
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dato che probabilmente non usciranno neppure alla scadenza del contratto meglio non aspettare. Quando l'inquilino avrà compensato il suo credito con il mancato pagamento dell'affitto e delle spese condominiali se continuerà a non pagare sarà meglio dare subito lo sfratto per morosità. Dovrai pagare il tuo avvocato e dubito che riuscirai a recuperare tale spesa ma forse aspettando ci rimetti di più. Non farti spaventare dalle minacce, dire che hai ricevuto affitti in nero è una cosa, dimostrarlo un'altra. Prima di fare qualunque cosa (denuncia alla polizia, uso delle registrazioni ecc.) senti comunque un avvocato e sceglilo con cura, non ti serve un luminare del foro ma un avvocato pratico della materia locativa. In bocca al lupo.
     
  3. Utente2016

    Utente2016 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie mille per il consiglio sei stato gentilissimo, la cosa che mi fa davvero rabbia è che devo spendere 100/150€ solo per una consulenza di un avvocato, più 2000/3000€ di avvocato, assurdo veramente.
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    c'è il regolamento di Igiene ed il Regolamento Edilizio della tua città che potresti trovare in Internet.
    Se sei stato accorto nella stesura del contratto d'affitto dovresti aver inserito il divieto di ospitare persone, compreso i parenti stretti, il cui numero superi il massimo consentito dai regolamenti pocanzi citati.
     
  5. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Da noi le consulenze non costano così tanto:shock:, l'importante è seguirle correttamente
     
  6. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo con i consigli precedenti e aggiungo quanto segue per quanto riguarda gli "ospiti" del conduttore.
    Mi sono trovata in una situazione analoga: il conduttore, che pagava regolarmente l'affitto, ospitava a tempo indeterminato delle persone a me sconosciute ed estranee al contratto di locazione che creavano problemi in condominio (rumori molesti, viavai di persone a tutte le ore, sporcizia).
    Mi sono rivolta alla Pubblica Sicurezza dove avevo denunciato il conduttore, trattandosi di cittadino extracomunitario, e ho presentato un esposto scritto descrivendo la situazione indicando come testimoni dei condòmini. E' intervenuto un poliziotto e gli "ospiti", che evidentemente erano persone poco raccomandabili, nel giro di una settimana se ne sono andati.
    Quindi, per rispondere alla tua domanda n. 2: se ci sono le condizioni un esposto si può sempre fare.

    Per tutto il resto, penso sia opportuno iniziare una pratica di sfratto per morosità anche se purtroppo sarà lunga e costosa.

    Le eventuali affermazioni del conduttore che sostiene di aver pagato parte dell'affitto in nero non contano nulla se non le può dimostrare.
     
  7. Utente2016

    Utente2016 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Bella dritta questa ora provvedo subito a cercarlo su internet grazie mille
    A dire il vero sul contratto è presente ma non è specificato parenti stretti ecc, quindi diciamo che è più generale.
    Comunqu grazie davvero a tutti per queste dritte, comunque è assurdo che non esista associazione/ente che tuteli i nostri diritti di proprietari verso inquilini disonesti. Addirittura ho letto qui su questo forum che in rete circola "il manuale su come vivere a scrocco senza pagare l'affitto" il quale elenca tutti i vari lunghissimi passaggi prima che possano sfrattarti (che dura 3 anni) è assurdo.
    Io vi dico con tutta onestà che dopo questa esperienza sono più propenso a vendere, perché aver fatto sacrifici per una vita per poi farmi il sangue marcio con gente del genere è assurdo.
    Non mi sento tutelato davvero in nessuna maniera in questa situazione, l'unica cosa che mi ha fatto sentire un po' meno perso è stato trovare i vostri consigli qui sul forum, per il resto a partire dagli avvocati che per una consulenza ti chiedono 150€ Praticamente i soldi che dovrei recuperare devo darli all'avvocato
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina