• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

#1
Siamo un'edificio di tre piani con tre scale con ingressi indipendenti che servono 6 appartamenti ( tot. 18 app. ) . Con l'intento di migliorare l'aspetto dell'entrata e vano scale i 6 proprietari di una scala hanno deciso in autonomia senza interpellare l'Amministratore di cambiare il modello , preventivamente concordato, delle placche per interruttori luce scale , apertura portoncini ingresso, suonerie appartamenti, prese di corrente. Il lavoro è stato pagato dai sei proprietari. Ora gli altri condomini ci accusano di avere agito scorrettamente e senza avere chiesto il permesso all'Assemblea . C'è da dire tutte le modifiche sono all'interno dell ' ingresso e scale ( all'esterno non è stato modificato nulla ) e che , ad esempio , alle pareti delle tre scale sono stati messi nel tempo quadri di ogni tipo e soggetto , vasi x piante etc.. Vi chiedo se è giustificata la contestazione e se ci sono gli estremi di un'azione legale..
Grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
#2
A fare "cause" non servono nemmeno "pretesti"...poi la maggior parte di quelle basate sui presupposti che descrivi diventano un boomerang.

Prossima volta consiglio il "senso civico" di informare di tale iniziativa.
 

Gianco

Membro Storico
#3
Il buon senso mi porta a pensare, confermando il parere di Dimaraz, che tutti i fruitori della scala di comune accordo, se vogliono abbellire e migliorare il bene comune senza gravare sugli altri condomini delle altre due scale, lo possono a fare senza dover ottenere il benestare dell'intero condominio in assemblea.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
x uva ---finalmente finita con sentenza tribunale milano dato che la nostra inquilina aveva fatto 2 finanziarie …???? il 29 novmbre tribunale milano ci ha messo primi creditori sul quinto dello stipendio ...tutto specificato debiti avvocato 4 anni affitto mai pagato ….la tipa si e' presentata urlando ...la giudice ci ha inserito primi creditori prenderemo tutto da subito con quinto dello stipendo .finita bene kiss
Alto