1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Mario ferro

    Mario ferro Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    L'Eni ha piombato il contatore della caldaia non permettendoci così di attaccare il riscaldamento. Abbiamo scoperto che l amministratore non ha pagato le rate, sembra dal 2009. Io ho acquistato l appartamento solo 1 anno fa ed ho versato le quote da me dovute. Cosa dobbiamo fare io e gli altri proprietari??? Grazie.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E ve ne accorgete dopo 7 anni che l'amministratore non paga le bollette del gas per il riscaldamento ?
    Ieir è iniziata la stagione invernale per l'accensione dei termosifoni: occasione giusta per prendere l'amministratore e appenderlo, legato per i piedi, alla ringhiera del balcone finché non tira fuori i soldi per pagare l'arretrato e riallacciare il gas, Se non sblocca la situazione, ricorso immediato alla magistratura.
    Convocate un'Assemblea straordinaria e decidete in merito con urgenza. Quest'anno si prevede una stagione invernale molto rigida e lunga e tergiversare può costare caro e rischi di influenza e malanni vari.
    Auguri.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  3. Mario ferro

    Mario ferro Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Fino a quando l eni non ha bloccato il contatore tutto sembrava regolare
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si, ma voi avete il dovere, e tutto l'interesse, a controllare i conti, a farvi rilasciare copia dell'estratto conto bancario per verificare se le fatture sono state pagate.
    Non dovete fidarvi delle sole chiacchiere dell'amministratore e di prospetti, senxa giustificativi, dove si può scrivere tutto ed iol contrario di tutto. L'Amministratore ha l'obbligo di mostravi i giustificativi. Se non lo fa, lo si butta fuori a calci in c..o! Siete voi che decidete cosa fare e non lui. L'amministratore è un Vs. servitore, pagato da voi.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Primo: autoconvocare una assemblea straordinaria per esautorare il vecchio amministratore e incaricarne un altro più affifabile.
    Secondo: mettere mano al portafoglio
    Terzo: cercare di ricostruire la contabilità e quantizzare il debito
    ........
    Ricorrere alla magistratura è un servizio che farete ad altri, in modo tale che non possa andare a creare danni altrove: verosimilmente dal vostro Amministratore non ricaverete un centesimo: scommetto che risulterà nullatenente.
     
    A Marinarita e alberto bianchi piace questo messaggio.
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Prima di sputare sentenze e comminare pene...va verificata la Contabilità.

    Difficile pensare che siano insoluti 7 anni di forniture...e non si è precisato se esistano morosità e di quanti.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Comunque un amministratore che non paga le bollette delle utenze ed in particolare quelle gas che fa funzionare l'impianto di riscaldamento non "lascia sigillare il contatore".
    Se ci sono dei condomini che non pagano le rate, l'amministratore ha tutti i mezzi legali per prendere provvedimenti, per esempio con delle ingiunzioni di pagamento. ...e poi, visto che Torino si trova a Nord, e fa abbastanza freddo in inverno, ed è anche probabile che nel condominio ci vivano anche degli anziani, l'amministratore (se vuole chiamarsi tale) non può permettere lo spegnimento dei termosifoni.
    Comunque, la colpa però, a dire il vero, è soprattutto dovuta all'inerzia dei condomini che si disinteressano totalmente della gestione, non presentandosi alle assemblee, e approvando, quando partecipano, tutto ciò che viene proposto. Posso capire un Preventivo, ma è assurdo non controllare i Consuntivi.
    Chi è causa dei suoi mal, pianga se stesso !
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Condivido il pensiero...ma trovavo "affrettate" le conclusioni vista la scarna descrizione che ha riportato solamente gli effetti e non le premesse che hanno portato alla sigillatura.

    Se si tratta di amministratrore disonesto (che ha rubato)...sarebbe sato anche stupido non essersi volatilizzato ben prima di arrivare ad un "distacco".
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    in effetti non è facile scoprire la truffa nei confronti di Eni, lo dice uno che ha avuto una simile avventura. Perché ovviamente i bilanci cartacei sono a posto anche la contabilità della banca. DA noi tutto è incominciato in occasione di lavori di manutenzione della facciata: l'amministratore nonostante i versamenti dei condomini non rispettava i SAL. Alla fine pressato dall' impresa ha pagato con assegni personali ed assegni provenienti da altri condomìni. Il fatto è stato scoperto ed ovviamente sostituito. Il nuovo amministratore la prima cosa che ha fatto è stato un giro di telefonate presso i fornitori ed abbiamo scoperto un buco di 19.000 € con Eni; nel frattempo però il vecchio amministratore aveva cambiato fornitore così l' Eni non ha potuto sigillare il contatore. L'Eni aveva mandato delle ingiunzioni di pagamento e tuttora non sa chi è il nuovo amministratore. Probabilmente gli manda delle notifiche come quelle che lo hanno spinto a cambiare fornitore. Dalla scoperta del fatto sono trascorsi 4 anni che però si trascinava da almeno altri 2 anni. Abbiamo scoperto che l'amministratore se la intendeva con un impiegato di Eni incaricato di gestire la riscossione dai condomìni: praticamente questo faceva figurare dei versamenti che però lui distraeva e la parte non versata veniva suddivisa tra i due. Ovviamente l'impiegato infedele è stato licenziato.
     
    A Marinarita e basty piace questo messaggio.
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'entità (rilevante) dell'insoluto ha poco rilievo (se il consumo è elevato facile aspettarsi grandi cifre)...personalmente mi insospettisce il tempo.
    Trovo difficile pensare che un qualsiasi "erogatore" attenda più di un lustro di mancati pagamenti prima di sospendere una fornitura.
    Si corre il rischio alla prescrizione.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    paghiamo a gestione circa 9.000 € per il consumo di gas. Ma non tutto l'importo non veniva versato, anche perché l'impiegato infedele di Eni aveva altri amministratori con i quali aveva allacciato il giro sporco. Comunque ci sono i bilanci approvati dove figurano le uscite; mancano le ricevute che l'impiegato firmava formalmente che l'amministratore ha distrutto (lui ha sostenuto che erano nel carteggio per cambiare fornitore e che il carteggio è andato smarrito). Le ricevute rilasciate dall'impiegato erano rilasciate dietro pagamento in assegno. Non so come poi questo facesse a distrarre i soldi.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  12. Mario ferro

    Mario ferro Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Io non sputo sentenze sta di fatto che nonostante da consuntivo tutto gli inquilini abbiano pagato le rate dovute ci troviamo con il contatore piombato e l 'amministratore confessa di non aver pagato le ultime tre rate. Se poi sono di più come dice l'Eni qualcuno ne risponderà.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  13. Hug

    Hug Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Le casse con cui scappano gli amministratori sono sempre sature di metano. Gli amministratori ladri pare che rifuggano gli edifici condominiali che non hanno impianti termici centralizzati: non si fa 'cassa'.
    L'amministratrice, di nome A. Maria G., del condominio di un edifico ove c'è un appartamento di mia madre, fuggì così. Fece anche sparire le prove (originali delle ricevute di pagamento dei condòmini) in tribunale.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  14. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Meno male che ho il riscaldamento autonomo ed il condominio è composto da solo 4 famiglie.
     
    A Marinarita e basty piace questo messaggio.
  15. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sei il solito fortunato !!!!
     
    A Marinarita e alberto bianchi piace questo messaggio.
  16. Marinarita

    Marinarita Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Alberto, anch'io mi ritengo fortunata ad avere il riscaldamento autonomo, però il nostro condominio è composto di diciotto condomini, sedici dei quali, hanno le fette di salame davanti agli occhi e non riescono o non vogliono capire, che abbiamo a che fare, con un amministratore incompetente o per meglio con un azzeccagarbugli!!!:disappunto:
     
  17. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo è dare spiegazione completa...prima i dubbi erano leciti.

    Par evidente che siamo nel "penale"...se le colpe saranno accertate.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Allora si spiega il "ritardo"...altreimtni dopo il primo, o massimo al secondo, insoluto i provvedimenti scattano.
     
  19. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Presumo di si, sarebbe logico.
    Ma con quel gestore mi risultano anche altre situazioni che possono aver favorito questa situazione.

    Quando è entrata sul mercato delle utenze domestiche, ad alcuni conoscenti è capitato che per un paio di anni abbiano effettuato fatturazioni "stimate": le bollette quindi apparivano particolarmente vantaggiose ed i nuovi clienti... felici e contenti.
    Situazione replicata anche per utenze condominiali nonostante i solleciti e le richieste di rettifica dell'amministratore.

    Poi è arrivata la bolletta a conguaglio ...... e son stati dolori!
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  20. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Chi passa dal mercato "a tutela" al mercato "libero"...ha inevitabilmente amare sorprese.
     
    A basty e Marinarita piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina