1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Ciao a tutti, eccomi con un nuovo quesito da sottoporvi.
    Se nello stabile viene venduto un appartamento, il nuovo condomino (oppure l'ex condomino) è tenuto a comunicarlo all’amministratore? Qual è la giusta prassi?
    Se il nuovo proprietario inoltre, intende trasformare l’alloggio acquistato in 2 mini-appartamenti, non è necessario chiedere prima l’autorizzazione agli altri condomini?
    Grazie a tutti.
    Fiorefeifellafa
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    secondo me ilcondomino che vuoledividere l'appartamento in due deve chiedere le autorizzazioni al massimo al comune. agli altri condomini cosa cambia? ci sono molte sentenze che attestano il diritto di aprire un'altra porta sul ballatoio condominiale perchè ciò non altera l'uso a cui esso è destinato. al massimo a chi fa tale operazione si potrà addebitare il rifacimento delle tabelle millesimali.
     
    A gcava e Much More piace questo messaggio.
  3. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Concordo con quanto scritto da Arianna.
    Aggiungo solo che quando un condomino vende, generalmente lo comunica all'amministratore il quale provvederà :)?:) a cambiare il nominativo con il nuovo proprietario, sia sul citofono che su i suoi dati contabili.
     
  4. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    In questo caso però il regolamento di condominio obbliga ad ottenere la preventiva autorizzazione da parte dell'amministratore. Significa che si deve fare una assemblea? e se gli altri condomini non sono favorevoli cosa capita?

    Il Comune (purtroppo) ti rilascia qualunque autorizzazione "salvo opposizione di terzi" vale a dire del Condominio.
     
  5. avettor

    avettor Nuovo Iscritto

    Il nuovo proprietario (oppure il vecchio per lui) è tenuto a comunicare all'Amministratore i propri dati.
    Per quanto riguarda la trasformazione dell'alloggio in due appartamenti è necessario ottenere il permesso da comune.
    Avvisare l'amministratore (una volta ottenuto il permesso oppure addirittura prima) è buona prassi ma non è obbligatorio a meno che il regolamento di condominio non lo preveda esplicitamente o non preveda specifiche limitazioni in tal senso.
    In altre parole, il condominio non può impedire quanto il comune ha approvato, a meno che il regolamento di condominio non contenga specifiche norme rispetto a questo.
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    preventiva autorizzazione per cosa? per cambiare il nome sul campanello o per trasformare l'appartamento in due monolocali? nel primo caso secondo me sconfiniamo nell'assurdo..


    L'opposizione di terzi deve però esser fatta valere di fronte ad un giudice. non basta dire io non sono d'accordo. bisogna trovare un giudice che dice se, e per quale motivo, non psso farlo.
     
  7. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    :ok:
     
    A avettor piace questo elemento.
  8. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    sul regolamento di condominio c'è un apposito articolo relativo a tutte le innovazioni da apportare all'immobile che obbliga il condomino che intendesse eseguire lavori di qualsiasi specie nei suoi locali ad ottenere la preventiva autorizzazione ecc. ecc.
     
  9. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    questo secondo me non cambia troppo le cose. sarebbe come dire che il condominio può impedirmi di tinteggiare casa, mettere i condizionatori etc se il condomino s'impunta potete fargli caUSA MA TEMO VINCEREBBE LUI. COSì MESSA è CHIARAMENTE UNA CLAUSOLA VESSATORIA CHE LIMITA IN MODO ASSURDO E Soprattutto immotivato la mia libertà di proprietario. dunque è nulla.
     
  10. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Perdonami, ma sei sicura? Potresti scriverci esattamente cosa riporta quell'articolo sul RdC?
    A me sembra strano.
     
  11. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Sono sicura. Pare sia stato fatto proprio con l'intento di preservare la natura stessa del condominio ( esempio: i negozi non possono diventare abitazioni i garage non possono essere trasformati in loft ecc). L’obiezione è che se tutti trasformassero il proprio alloggio ne sarebbe gravata la staticità le condutture sarebbero insufficienti ecc. Purtroppo c'è da dire che già ora hanno dei problemi con le fognature e agli ultimi piani arriva meno acqua.
     
  12. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Quindi ricapitolando, il RdC impone che, come in questo caso, la trasformazione di un appartamento in due mini appartamenti sia decisa dall'assemblea. Ma comunque anche se l'assemblea decide in senso favorevole, il proprietario che intende fare la trasformazione deve comunque chiedere l'autorizzazione al Comune tramite un tecnico abilitato.
     
    A Fiorefeifellafa piace questo elemento.
  13. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Grazie a tutti per le risposte, staremo a vedere!:daccordo:

    Aggiunto dopo 9 minuti :

    Mi piacerebbe tu avessi ragione, ma nutro dei dubbi poichè l'RdC è originale dai tempi di costruzione della casa (1900) è non è stato mai modificato. Di conseguenza è stato ampiamente accettato e condiviso da tutti i suoi proprietari.
    Ad ogni modo grazie anche a te per i consigli.
     
  14. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    Facci sapere, mi raccomando. Io almeno sono curioso di capire bene cosa succede in questi casi.
     
  15. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa

    Questo non significa che debba essere accettato anche in futuro. Non esistono situazioni immutabili.
     
  16. studiopk

    studiopk Membro Attivo

    Professionista
    Salve,
    il fatto che l'appartamento debba essere diviso in due monolocali potrebbe non implicare un maggior carico urbanistico nella zona. Mi spiego meglio...questo significa che se prima avevo un singolo alloggio con la capacità di ospitare 4 persone, dividendolo potrei avere due monolocali con la capacità di ospitare 2 persone ciascuno (o anche meno a seconda della superficie).

    Concordo comunque sul fatto (vedi arianna 26) che pur essendo presente una clausola di tal genere nel regolamento di condominio e non trattandosi di fabbricati di particolare pregio o similari da preservare anche planimetricamente, non si possa impedire qualsiasi intervento che limiti il diritto di proprietà.

    Per qualsiasi necessità sono a disposizione
     
  17. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Ringrazio per le ulteriori precisazioni, sono anche io in attesa di ulteriori sviluppi dall'assemblea che si terrà a settembre. So già per certo che più della metà degli aventi diritto si è opposta al frazionamento, in prima analisi perchè i lavori erano iniziati senza i permessi, poi perchè non vogliono aumentare il numero degli appartamenti ecc:fiore:.
    Vi farò sapere.
    Buone vacanze a tutti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina