• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Cioè bisognerebbe pagare un professionista per fare qualche somma? Perchè l'unica variazione si ha per le unità accorpate, mentre per le altre non cambierà nulla e i millesimi resteranno gli stessi. La legge di riforma del condominio ha definito esattamente quando si devono o possono rivedere le tabelle millesimali e l'accorpamento o il frazionamento non rientrano tra questi casi, a meno che non ci sia una ampliamento della superficie o comunque modifiche che mutino sostanzialmente il valore (per più di 1/5).
Al posto di due righe ce ne sarà una sola che porterà la somma delle due precedenti. In questo io non vedo una variazione delle tabelle millesimali.
Seguendo la tua logica, anche se gli appartamenti fusi sono 3 anziché 2, non bisognerebbe fare alcuna variazione della tabella millesimale.
Il professionista va pagato perché non è che io mi sveglio la mattina, cambio la tabella, e non lo dico a nessuno: la tabella va cambiata in modo ufficiale notificandolo a tutti in modo che i futuri rogiti notarili di compravendita (che notoriamente allegano le tabelle millesimali) ne tengano conto, al fine di non generare pasticci immobiliari e situazioni del tipo "non sapevo, non credevo".
Comunque apprezzo il tuo originale punto di vista, "all'italiana", diciamo.
Se poi pensi che fondendo due appartamenti il valore non aumenti di più di 1/5, e lo pensi in generale, posso solo sorridere.
Prova a fondere i due appartamenti dell'attico trasformandoli in un unico appartamento, e poi vienimi a dire se il valore è aumentato di più del 20% oppure no.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Il professionista va pagato perché non è che io mi sveglio la mattina, cambio la tabella, e non lo dico a nessuno:
Unire due appartamenti non significa cambiare i millesimi.
Se un appartamento ne aveva , ad esempio, 120, e l’altro 70, il proprietario dell’immobile unito ne avrà 190.
Anche secondo me non è necessario modificare le tabelle; inoltre l’eventuale modifica “ufficiale” sarebbe semplice (la somma).
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi permetto educatamente di dissentire. La tabella millesimale andrà variata in quanto al posto di due righe ve ne dovrà apparire una. La variazione va fatta fare da un professionista
Dissentire educatamente è sempre consentito ...ma resta il fatto che, nel caso specifico, hai torto.

Non vi è alcun obbligo di "rifare" la Tabella Millesimale dando incarico ad un professionista.

L'unione di 2 unità comporta semplicemente una correzione relativamente al numero di "partecipanti" al Condominio ed alla sommatoria del valore originario delle 2 unità.

Quello che vale per l'unione vale anche per la divisione.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Rispetto i Vostri pareri, seppur ribadendo che io non sono d'accordo.
La tabella millesimale è un documento ufficiale che si allega ai rogiti notarili di compravendita.
Qualunque variazione che la modifichi va pagata da chi ne è causa (da tutti in caso di decisione assembleare), e trascritta notificandola ufficialmente agli aventi diritto (o forse pensate che siccome chi ha fatto la modifica somma i millesimi, tutti lo debbano sapere?).
Poi, se Voi pensate che fondere due unità significhi fondere i millesimi, e che la tabella millesimale possa essere rifatta senza ufficializzarla legalmente e senza farla redigere da un professionista abilitato allo scopo, è inutile che stiamo a discuterne.
Vi do ragione e la chiudiamo qui.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
La tabella millesimale è un documento ufficiale che si allega ai rogiti notarili di compravendita.
15 anni da agente immobiliare, presenziato a tutti i rogiti di immobili che ho venduto (nessuno di nuova costruzione), e mai visto allegare tabelle millesimali; che , al massimo, sono richiamate.
o forse pensate che siccome chi ha fatto la modifica somma i millesimi, tutti lo debbano sapere?)
Non importa che lo sappiano in tempo reale, per loro non cambia nulla.
Il proprietario di A paga x, il proprietario di B paga y.
Se diventa proprietario di A e B una stessa persona, pagherà x +y, e tutti lo potranno sapere dai preventivi e consuntivi.
 

meri56

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Se poi pensi che fondendo due appartamenti il valore non aumenti di più di 1/5, e lo pensi in generale, posso solo sorridere.
Può aumentare o, in certi casi, diminuire il valore commerciale che con le tabelle millesimali non ci azzecca niente. Nel calcolo delle tabelle millesimali si tiene conto della superficie dell'immobile, dell'esposizione, del piano, della veduta in certi casi (vedere un muro non è come vedere una pineta). Sono comunque fattori che non cambiano accorpando due unità. Così come l'appartamento ristrutturato con materiali di pregio muta il suo valore commerciale ma non quello millesimale.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Sono @Gianco, sto cercando di collegarmi con un altro computer, ma non ci riesco. Potete mandarmi un messaggio che leggerò con l'altro computer. Grazie.
dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto