1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GratisCasa

    GratisCasa Nuovo Iscritto

    I metri quadri catastali in cosa consistono?
     
  2. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro dello Staff

    Professionista
    in genere consistono nella metratura lorda dell'edificio con aggiunti in percentuale dovuta le metrature degli accessori indiretti.

    saluti
     
  3. GratisCasa

    GratisCasa Nuovo Iscritto

    Dovrebbero coincidere quindi con i mq commerciali?
     
  4. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    sono delle superfici convenzionali che in futuro dovrebbero sostituire la stupida attribuzione delle rendite con i vani.
     
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    I mq. quadrati catastali rappresentano le dimensioni risultanti dallo sviluppo delle planimetrie depositate in catasto. Spesso sono approssimativi ; motivo per cui in un eventuale acquisto per stabilire le metrature effettive occorre fare dei rilievi fisici avvalendosi di un geometra, cosafra l'altro ocnsigliabile; solo in Italia si ha la pessima abitudine di vendere a "Corpo" . Anche nella tanto vituperata Romania o Ungheria ( ho esperienze dirette) si dichiarano in atto i metri effettivi
    www.realessandro.it
     
  6. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Aggiungo all'argomento che sarebbe anche commercialmente auspicabile un modo comune a tutta l'italia per definire i mq.vendibili, a tutela dell'acquirente consumatore. Infatti può capitare che non solo tra provincie e regioni diverse si calcoli la metratura vendibile in maniera differente ma a volte anche nella stessa città, parlo di agenzie immobiliari ed imprese di costruzione. E' quindi naturale pensare che ognuno la racconta come più gli fa comodo,l'impresa dice che vende x al metro,poi con un calcolo astruso ti ritrovi a pagare anche il vano scale :disappunto:
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Personalmente non vedo cosa ci sia di negativo nel vendere "a corpo" un immobile già esistente di cui l'eventuale compratore potrà rilevarne, se lo desidera, le misure esatte. Lo vedo, se soddisfa le mie esigenze e se ritengo il prezzo "giusto" lo compro.
    Diverso è un acquisto "sulla carta", cioè prima che un immobile sia edificato, e l'unico modo per "vederlo" è la planimetria od un modello plastico. In questo caso, ritengo che la conoscenza della metratura dell'immobile e dei vari ambienti sia fondamentale (altrimenti come faccio a capire se può soddisfare le mie esigenze).
     
  8. Allen

    Allen Nuovo Iscritto

    Mi pare di ricordare che si usino anche per quantificare la rata della nettezza urbana, o sbaglio? Questo il motivo per cui i proprietari difficilmente richiederanno la variazione, spesso i mq. sono inferiori al reale.

    Ovviamente, come accade spesso, la legge è sbagliata, una signora anziana in un appartamento di 150 mq. che butterà si e no un pò di insalata e qualche busta di pasta vuota, pagherà come una famiglia di 6 persone.
    Senza contare che si paga la N.U. anche alla casa al mare dove ci andrai si e no 1 o 2 mesi l'anno.
     
  9. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    I parametri di superficie commerciale, vendita a corpo, superficie calpestabile, sono in vigore ed in genere hanno ognuno uno scopo.
    Chi sostiene che non si dovrebbe vendere a corpo ha guardato solo un lato della medaglia. Molte compravendite si fanno a corpo e spesso si compra ancora la semplice superficie dell'abitazione proprio perchè in molte persone non c'è la cultura della superficie commerciale che di regola supera di un 20-25% la superficie netta. Da cui si deduce che acquistare a corpo, alle volte, potrebbe convenire. Chiaro che il prezzo a corpo misura un gradimento onnicomprensivo di accessori, arredamenti, finiture. Poi per parametrarsi al mercato circostante, spesso si riconduce la cifra ad un valore a metro quadro, quasi a verificare il valore di un prodotto di riferimento del mercato. Naturalmente, come tutti i paragoni, vanno fatti tra entità omogenee e quindi si dovrebbe tener conto della superficie comm.le della casa, e non la superficie netta, come normalmente una impresa chiede per la vendita di unità nuove. Cosa concorre a fare una superficie commerciale? ovviamente la vera e propria unità immobiliare comprensiva i muri divisori e i muri perimetrali, secondo norme specifiche, ma in quota variabili, rientreranno terrazze, cantine, vani ascensore, scale, zone condominiali di pertinenza e zone scoperte condominiali, zone manovra nei garages, deposito spazzatura ecc...
    Adriano Giacomelli
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina