• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

david81

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti,

due coniugi in separazione dei beni acquistano insieme una casa, con una quota del 50% a testa. Per il marito si tratta della seconda casa, per la moglie della prima casa. Sarà poi adibita ad abitazione principale della famiglia. E' possibile aprire un piccolo mutuo solo sulla parte della moglie, beneficiando quindi - per il mutuo - delle condizioni agevolate dell'acquisto prima casa?
La mia filiale sostiene che sul mutuo debba per forza esserci il nome di entrambi i coniugi. Facciamo lo stesso lavoro quindi non è questione di reddito. La banca dice che la regola è questa. A me sembra assurdo
Grazie a chi vorrà rispondermi
D.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Facciamo lo stesso lavoro quindi non è questione di reddito. La banca dice che la regola è questa. A me sembra assurdo
Che abbiate lo stesso lavoro/impiego non significa nulla e visto che diventa prima casa per entrambi potete godere delle agevolazioni (è quella che già possiedi a diventare "seconda").

Ma ogni hanca può mettere le sue clausole... se non ti garbano sentine altre.
 

griz

Membro Storico
Professionista
la banca fa il suo lavoro: due soggetti che garantiscano sono meglio di uno solo
 

gattosofia

Membro Junior
Proprietario Casa
Io ho una situazione simile, acquistato casa al 50% col mio compagno, per me prima casa per lui seconda; io pago in contanti la mia quota lui accende mutuo intestato solo a lui. La mia banca non ha fatto nessun problema.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Io ho una situazione simile, acquistato casa al 50% col mio compagno, per me prima casa per lui seconda; io pago in contanti la mia quota lui accende mutuo intestato solo a lui. La mia banca non ha fatto nessun problema.
scusa entrambe voi due avete pagato l'intera cifra: tu hai attinto ai tuoi risparmi, il tuo compagno ha ottenuto un mutuo per acquistare la sua parte di proprietà. Mi spieghi quali problemi doveva fare la tua banca se hai prelevato dei tuoi soldi dal tuo c/c? Diverso è il discorso se il c/c dal quale hai prelevato i soldi è un c/c cointestato a firma disgiunta per cui non è "la mia banca" ma "la nostra banca".
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
La mia filiale sostiene che sul mutuo debba per forza esserci il nome di entrambi i coniugi.
Dopo rilettura mi sorge dubbio interpretativo:
intendi che entrambi volete detrarre gli interessi sul mutuo?
Ha ragione la banca... il mutuo deve essere cointestato.
 

gattosofia

Membro Junior
Proprietario Casa
scusa entrambe voi due avete pagato l'intera cifra: tu hai attinto ai tuoi risparmi, il tuo compagno ha ottenuto un mutuo per acquistare la sua parte di proprietà. Mi spieghi quali problemi doveva fare la tua banca se hai prelevato dei tuoi soldi dal tuo c/c? Diverso è il discorso se il c/c dal quale hai prelevato i soldi è un c/c cointestato a firma disgiunta per cui non è "la mia banca" ma "la nostra banca".
Mi correggo, intendevo la banca di mio marito. Era solo la mia testimonianza a David81, lui non dice se hanno un conto cointestato o meno, solo che la banca chiede di intestare il mutuo ad entrambi mentre il marito vorrebbe essere l’unico intestarario.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Ciao amici, pongo questo quesito:.
Siccome n° 5 condomini su un totale di 8, sono favorevoli che rappresentano 625 millesimi della scala, alla sostituzione del portoncino d'ingresso scala, quindi basta questa maggioranza o il consenso deve essere unanime? Spero di avere risposte a questo quesito al più presto.
Ciao Sammarco M.
Alto