• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

happysmileone

Oggi è il mio Compleanno!
Proprietario Casa
... se non puo' tenerlo in casa, se non c'e' possibilita' di certificarne la proprieta', non esiste che possa vagare libero a fare danni. Va preso e portato in una comunita' felina che provvedera' in merito, al limite trovando una adozione.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Tanti anni fa ho conosciuto un collaboratore di mio padre che abitava in un paese nel circondario di Cagliari, che raccontava che era stato emigrato a Torino tanti anni. Raccontava che nel periodo di Natale, Capodanno, quando i gatti erano belli grassi, nel circondario questi felini sparivano e li trasformava in magnifici arrosti. Posso confermare che saputi trattare sono eccellenti perché alcune volte ce li ha fatti assaggiare. Comunque nel mio paese, notoriamente, era consuetudine fra i ragazzi della mia generazione organizzare cene dedicate in quel periodo.
Con questo non ti sto dicendo di risolverlo in questo modo, ma potrebbe abitare nel circondario un "buongustaio".
 

nut

Membro Attivo
Proprietario Casa
ma allora perché lo ha preso?
Eh, perché lo ha preso io non lo so... Se avesse voluto prenderlo da un'associazione, non gliel'avrebbero dato, visto che chiedono di tenerli in casa senza possibilità di andare in giro.

ma i maschi marcano il territorio con uno schizzo che ha un odore caratteristico e non proprio piacevole per le nostre narici.
È una femmina e troviamo le feci.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
È una femmina e troviamo le feci.
va bene ma è stata sterilizzata? perché altrimenti il problema del marcamento del territorio da parte dei maschi è solo rimandato. Inoltre una volta ingravidata ci sarà il problema della prole.
Io sarei molto categorico: o si tiene il gatto in casa o lo porta in un centro di raccolta di gatti.
 

nut

Membro Attivo
Proprietario Casa
va bene ma è stata sterilizzata? perché altrimenti il problema del marcamento del territorio da parte dei maschi è solo rimandato. Inoltre una volta ingravidata ci sarà il problema della prole.
Io sarei molto categorico: o si tiene il gatto in casa o lo porta in un centro di raccolta di gatti.
Non me ho idea. Sinceramente questo problema non l'avevo considerato. In ogni caso, possiamo agire solo in base a ciò che dice la normativa, perché altrimenti non si può obbligarli. Mi pare di aver capito che la normativa sulla libera circolazione dei gatti riguardi solo le colonie feline, non i gatti di proprietà, per i quali sono responsabili i padroni, che devono anche controllare che non sporchino in giro e, nel caso, pulire o accollarsi le spese di pulizia straordinaria.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Sinceramente questo problema non l'avevo considerato
mi fai venire in mente un fatto successo più di una ventina di anni fa. Una sera verso le 22 stavo rincasando e nella piazza prospiciente la via dove abito sentivo la voce di una signora che chiamava insistentemente "Emily!!! Emilyyyy" ad un certo punto la signora sbottò in un "Emily; ma insomma perché non mi ascolti??" . Mi avvicino e vedo una signora sulla cinquantina tutta arrabbiata: in pratica stava seguendo il proprio cane femmina, non sterilizzato, che all'inizio dell'estro, stava seguendo, odorando, le tracce dei maschi. A parte il fatto di chiamare una animale con il nome di una persona, mi sono sentito il dovere di avvicinare la signora e gli ho detto: "la sua cagnetta mi ha detto di non preoccuparsi, va a fare una scopatina, ma torna prima di mezzanotte."
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Io non voglio impedire di tenere animali, sarebbe crudele! Io voglio solo sapere se possono andare in giro a sporcare liberamente. In questo caso si tratta di gatti, che sono di proprietà e non appartengono a colonie feline.
Da quando si andare in giro a sporcare? sia esso cane, gatto a 4 gambe che a 2
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
...e infatti la gatta Emily incontrata da @Luigi Criscuolo andava in giro con la ramazza e dava una scopatina qua e là.
in pratica stava seguendo il proprio cane femmina
A parte la svista sul tipo di animale, qualsiasi essere vivente quando va in calore..., tranne noi umani che normalmente siamo schizzinosi anche se ai miei tempi da ragazzo si diceva: "basta che respiri"! Poi con il tempo, l'esperienza e la maturità ti fanno apprezzare tanti particolari che prima non notavi: l'importante era raggiungere lo scopo o la scopa...
Reminiscenze giovanili.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se ti concentri, ti impegni ed usi una pillolina miracolosa, potrai fare un "ripasso" ovviamente avendo a portata la materia prima gradita.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Ho trovato una sentenza della cassazione che invalida la norma anche se si tratta di regolamento contrattuale, indipendentemente dalla data in cui sia stato redatto
Una sentenza della Cassazione non fa legge. E' valida la sentenza SOLO per il condominio a cui essa si riferisce. Può servire da SPUNTO per altre controversie SIMILI. Ma la sentenza non fa legge.
 
  • Mi Piace
Reazioni: nut

nut

Membro Attivo
Proprietario Casa
Una sentenza della Cassazione non fa legge. E' valida la sentenza SOLO per il condominio a cui essa si riferisce. Può servire da SPUNTO per altre controversie SIMILI. Ma la sentenza non fa legge.
Certo, non fa legge, ma viene presa in considerazione. Ho saputo da un condòmino che vive nel condominio da più tempo di me, che molti anni fa fu indetta un'assemblea proprio per poter tenere un cane, e il permesso fu accordato. Può essere un precedente? Adesso è proprio la persona che aveva il cane a voler far rispettare il regolamento.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
fu indetta un'assemblea proprio per poter tenere un cane, e il permesso fu accordato. Può essere un precedente?
Si tratta di una variazione del regolamento di condominio CONTRATTUALE.
E' valida solo se votata FAVOREVOLMENTE dal 100% degli aventi diritto.
Quindi anche chi era assente avrebbe dovuto esprimere, magari per iscritto, il proprio voto.

  • per modificare una parte o tutto il regolamento contrattuale è necessaria l’unanimità;
FONTE: Quale maggioranza per la modifica del regolamento condominiale?


Statisticamente sono certo che quella volta, nel tuo caso, non c'è stato assolutamente il 100% di condomini favorevoli sia oralmente (presenti in assemblea) che per iscritto, quindi la delibera, seppure considerata valida a suo tempo, è assolutamente non regolare e quindi nulla.

La consuetudine consolidata può essere facilmente rimossa invocando tali principii.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
molti anni fa fu indetta un'assemblea proprio per poter tenere un cane, e il permesso fu accordato. Può essere un precedente? Adesso è proprio la persona che aveva il cane a voler far rispettare il regolamento.
è senz'altro un precedente ma non è detto che diventi una regola: l'assemblea, affrontando caso per caso, potrebbe negare l'autorizzazione.
Comunque qui i problema di detenere il gatto o meno è secondario: certo se si impedisce al condomino la detenzione il problema sparisce. Perché il problema è che il gatto ha preso l'abitudine di sporcare, e marcare, con le proprie feci le scale che sono una parte comune del condominio. La proprietaria dovrebbe essere sollecita a rimuovere, e pulire in modo impeccabile la zona lordata se non lo fa glielo si mette per iscritto: quando verrà fatta la prossima assemblea si mette all'ordine del giorno anche questo argomento: si deliberi che, visto il perdurare del problema degli escrementi lasciati sulla scala dal gatto della condomina XXX , che si ostina a lasciare libero di vagare nelle parti comuni, escrementi mal rimossi dalla condomina stessa e delle scale insufficientemente pulite dagli escrementi, si addebiti la spesa di 300.,00 € al mese (10,00 € al giorno per 1 ora di lavoro) per la pulizia straordinaria della parte di scala sporcata.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
si addebiti la spesa di 300.,00 € al mese (10,00 € al giorno per 1 ora di lavoro) per la pulizia straordinaria della parte di scala sporcata.
Con un addebito simile, la proprietaria come minimo fa il gatto arrosto :)
Comunque è giusto così (non l'arrosto; è giusto l'addebito): chi tiene un animale domestico deve averne cura e soprattutto deve impedirgli di lordare le parti comuni condominiali.
 

nut

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie a tutti. Il nostro regolamento, evidentemente anomalo, prevede che si possano cambiare le regole con una maggioranza diversa. Ne sono certa, ma adesso non ricordo con quali numeri. Ora vedremo cosa fare.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto