1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nell'ultima assemblea (in cui ero assente) è stato approvato il consuntivo, comprese le spese legali (circa 13.000 euro) relative ad una causa (persa) intentata dall'amministratore (4 anni fa) al vecchio amministratore (senza preavvisare i condomini, neanche negli anni successivi) . Nel verbale si afferma che alla domanda "perchè non si è utilizzata l'assicurazione per le spese legali" l'amministratore ha dichiarato che questa assicurazione è stata fatta DOPO l'inizio della causa. Avendo verificato che questa assicurazione è stata fatta nel 1997 e sempre rinnovata (e quindi l'approvazione era stata inficiata da questa falsa dichiarazione), ho inviato all'amministratore una A.R. (entro i 30 gg. dalla ricezione del verbale) per chiedere l'annullamento dell'assemblea. Dopo 12 gg. non ho ricevuto nessuna risposta. Nel frattempo sono arrivate le richieste di pagamento delle spese condominiali decise nell'assemblea. Cosa devo fare? Se pago accetto le decisioni dell'assemblea, se non pago dovrò pagare gli interessi di tardato pagamento?
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    L' annullamento dell' assemblea la devi chiedere al tribunale iniziando un' apposita causa legale.
    La raccomandata che hai spedito non ha valore giuridico.

    Prova a consultare un avvocato, e spera di essere ancora in tempo.
     
  3. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao,
    secondo me questa assemblea è da ritenersi NULLA e pertanto impugnabile senza limiti di tempo, quindi non nei 30 gg da quando ti è stato recapitato il verbale, ma sempre, perchè ha leso i diritti dei condomini sulle cose comuni, ovvero se c'è un'assicurazione attiva, le spese legali, le dovrebbe risarcire questa, mentre l'assemblea basata su una informazione falsa data dall'amministartore ha approvato il riparto di spesa di tasca propria.
    La nullità produce l'effetto che quell'assemblea non sia mai esistita.
    È altresì legittimato a far valere la nullità di una delibera, il condomino che, pur avendo votato conformemente, dimostri di avere interesse a far valere la nullità, in quanto leso dalla delibera [cass. 3232/82 e 1511/97].

    Affidati subito ad un legale. ;-
     
    A GianfrancoElly piace questo elemento.
  4. paolo ferraris

    paolo ferraris Nuovo Iscritto

    ma perchè la causa al vecchio amministratore?...e perchè non ne sono stati resi edotti i condomini...fra parentesi per una causa attiva deve essere autorizzato dal condominio...o mi sbaglio?
     
  5. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Si, l'amministratore deve usare la diligenza del buon pater familia ed indire in via d'urgenza un'assemblea straordinaria con all'ordine del giorno la richiesta di autorizzazione a procedere alla causa contro il precedente amministratore, ove i termini fossero stati in avvicinamento di prescrizione. Quello che ha fatto è puro arbitrio! Troppo spesso gli amministratori dimenticano di essere dei nuncius, in quanto la volontà sovrana appartiene alla maggioranza dei condomini. Infatti sono essi gravati delle spese per errori da lui compiuti, come nel caso in esame. Avendo perso la causa significa che ha operato su presupposti giuridici privi di sussistenza, il che aggrava ulteriormente la sua responsabilità.
    Il Condominio, ove ricorrono i presupposti, può avanzare la richiesta di risarcimento danni nei confronti dell'amministratore.
    Per quanto concerne i termini per l'impugnativa della delibera assembleare, ove ricorri la nullità, concordo con Alexia.
     
    A Alessia Buschi e paolo ferraris piace questo messaggio.
  6. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La causa fu intentata dall'attuale amministratore al vecchio per presunte irregolarità amministrative. La causa è proseguita a nostra insaputa fino alla conclusione: pagamento di circa 17.000 euro al vecchio amministratore e 13.000 euro per spese legali. Purtroppo un'assemblea indetta per discutere se ricorrere in appello (in cui ero assente) ha deciso di non ricorrere ed ha ottenuto almeno di ... non pagare all'attuale amministratore il suo onorario per questa attività !!! Infatti lui aveva richiesto 1.800 euro per questo lavoro. Non ci crederete ma questo amministratore è ancora in carica perchè è stato riconfermato nell'ultima assemblea. Ecco perchè vorrei almeno non pagare le spese legali visto che lui non ha nemmeno attivato a suo tempo l'assicurazione che avevamo ed ha mentito durante l'assemblea, come ho detto nel mio primo messaggio
     
  7. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Mi scusi, ma le irregolarità non possono essere presunte. Ritengo che prima d'intentare causa, l'attuale amministratore, abbia, in via preliminare e bonaria, chiesto spiegazioni e documentazione in merito al suo sospetto di irregolarità. E' certo che l'amministratore abbia agito senza preventiva autorizzazione della maggioranza dei Condomini?
    Se è certo di ciò, non comprendo come i condomini subiscano passivamente 30.000,00 € di ingiuste spese.
    Vede, sig.a GianfrancoElly, l'amministratore oltre a doversi assumere tutte le responsabilità per avere dato impulso ad un'azione gidiziaria illegittima, in quanto non rappresentativa di una delibera condominiale, ha violato il diritto che ogni condomino ha di astenersi da una causa anche se decisa con regolare maggioranza.
    Un altro aspetto che andrebbe approfondito è l'approfittamento che emerge dall'avvocato nominato dall'amministratore che senza pudore ha rimesso una notula di € 13.000,00 su una condanna d'importo di € 17.000,00.
    Ciò premesso, ricapitolando:
    1) promuovere azione di responsabilità nei confronti dell'amministratore affinchè venga condannato a rifondervi tutti i danni patiti;
    2) fatevi produrre copia della notula dell'avvocato e fatela tassare dall'ordine, in quanto sproporzionata al valore della causa.
    Il Condominio non può essere solo una "vacca da mungere."
     
    A paolo ferraris piace questo elemento.
  8. paolo ferraris

    paolo ferraris Nuovo Iscritto

    ecco...appunto...mi sembra tutto assai nebuloso...una nuvola di 30.000 euro!....i miei amministrati mi impalerebbero credo!....ehehe
     
  9. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Caro Ferraris, il mio condominio è composto da 40 condomini e NESSUNO, tranne me, impala l'amministratore. Spero di eliminare la nebbia:
    somma richiesta dal nuovo al vecchio amministratore: 15.755,35 €
    costo "nostro avvocato": richiesti 7.300, concessi da assemblea 6.000 €
    costo per "attività" amministratore: richiesti 1.800 €, non concessi da assemblea
    costi legali imposti dal tribunale: 8.353,49 €
    Questi sono i fatti. Io, non essendo presente all'assemblea e non avendo dato delega, avendo letto nel verbale che, a domanda perchè non si era utilizzata l'assicurazione per spese legali, la risposta (FALSA) è stata "perchè tale assicurazione era stata stipulata successivamente all'inizio della causa" e in base a tale affermazione l'assemblea ha approvato il consuntivo in cui erano comprese le suddette spese, ho inviato la A.R. all'amministratore per richiedere l'annullamento dell'assemblea.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina