1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. millina

    millina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    la copertura del mio condominio è terrazzata e all'inizio - 40 anni fa, l'impresa ha costruito un piccolo locale con accesso dall'appartamento sottostante. negli anni molti proprietari, in tutto sono sedici, hanno ampliato aggiungendo locali e anche servizi oltre a collegare i radiatori all'impianto centralizzato. Le mie richieste di revisione tabella mm di proprietà non hanno mai avuto riscontro da parte dell'amministratore fino all'assemblea del 2011 quando è stato deliberato di procedere alla revisione. gli anni passano e la tabella resta uguale.
    A quanto pare su 176 proprietari sono l'unica a richiedere di regolarizzare la tabella di proprietà perché ormai quella del riscaldamento dovrebbe sanarsi con la contabilizzazione.
    L'amministratore, all'ennesima mia richiesta, ha risposto di aver incaricato un architetto ma occorre per avere le planimetrie dal catasto una delega del proprietario.
    E' vero? L'amministratore in caso di una irregolarità di tale portata non ha il dirittto/dovere di richiedere le piantine al catasto?
    grazie millina
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'amministratore non è uno "sceriffo"
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ma dove hanno attaccato i radiatori aggiunti? Forse intendevi dire che hanno SOSTITUITO i radiatori con altri con più elementi. O no? Ad ogni modo secondo me occorre mettere all'odg della prima assemblea utile questa problematica.
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    se gli ampliamenti sono stati fatti abusivamente, a catasto non si trovano, comunque è evidente che nessuno può imporre una revisine delle tabelle millesimali e nel caso vi fosse un acordo vi sarebbe anche l'autorizzazione dei proprietari ad estrarre copia delle planimetrie da catasto, planimetrie ch eperò ognuno dovrebbe avere in allagato all'atto di compravendita o all'atto di aggiornamento successivo
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Beh...la Legge impone la revisione delle tabelle se anche una sola delle unità abbia avuto aumenti di 1/5 del valore (cubatura/superficie)...quindi qualsiasi condòmino potrebbe ricorrere al Giudice per far ricalcolare il tutto a spese dell' abusivo.

    Ovviamente dal web diventa difficile valutare la scarna descrizione fornita.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' un rapporto? Grazie.
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No.
    La / in questo caso vale solo come elemento di separazione... poteva anche essere: valore-millesimi-cubatura-superficie
     
  8. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Infatti, se fosse stato un rapporto sarebbe stata una costante: 2,70 metri, l'altezza (media) dell'appartamento.
     
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    1/5 del valore è parecchio e come fai rilevare, va dimostrato
     
  10. millina

    millina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    comprendo che fare lo sceriffo non rientra nei compiti dll'amministratore ma sicuramente c'è quello di far rispettare le leggi ancor prima del regolamento condominiale. per rispondere invece alla domanda su dove hanno attaccato i radiatori in più so per certo che alla costruzione il localino sul terrazzo aveva gli attacchi...
     
  11. millina

    millina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    al giocatore chiedo che valore possa avere un'altra delibera assembleare quando la prima, nel 2011, non è stata perseguita
     
  12. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo è quanto prevede la Legge all' Art. 69 delle DACC.

    Art. 69

    I valori proporzionali delle singole unità immobiliari espressi nella tabella millesimale di cui all’articolo 68 possono essere rettificati o modificati all’unanimità. Tali valori possono essere rettificati o modificati, anche nell’interesse di un solo condomino, con la maggioranza prevista dall’articolo 1136, secondo comma, del codice, nei seguenti casi:
    1) quando risulta che sono conseguenza di un errore;
    2) quando, per le mutate condizioni di una parte dell’edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino. In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.
    Ai soli fini della revisione dei valori proporzionali espressi nella tabella millesimale allegata al regolamento di condominio ai sensi dell’articolo 68, può essere convenuto in giudizio unicamente il condominio in persona dell’amministratore. Questi è tenuto a darne senza indugio notizia all’assemblea dei condomini. L’amministratore che non adempie a quest’obbligo può essere revocato ed è tenuto al risarcimento degli eventuali danni.
    Le norme di cui al presente articolo si applicano per la rettifica o la revisione delle tabelle per la ripartizione delle spese redatte in applicazione dei criteri legali o convenzionali.


    1/5= una differenza del 20% (in aumento o in diminuzione)...ovvio che non si possa dirlo dal web ma solo misurando in loco.
     
  13. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    d'accordo ma rimane il fatto che il postante a quanto pare si ail solo a veolere l'adeguamento, a quanto pare il condominio è grosso, è miopia degli altri o è puntiglio del nostro?
     
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se in uno o più appartamenti si apportano modifiche nei radiatori (aumento di elementi) la vecchia tabella non vale più e occorre quindi modificarla. Un tecnico deve rifare i calcoli.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina