1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti i propisti. Per rimediare alla conclamata inerzia di un amministratore vorrei, in qualità di condomino, procedere all'autoconvocazione di un'assemblea condominiale. Qualcuno sa come e quando si fa? Grazie a tutti delle risposte.
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Art. 66 Disp.Att Cc. 1° comma (dato che avete un amministratore):

    "L'assemblea, oltre che annualmente in via ordinaria per le deliberazioni indicate dall'articolo 1135 del codice, può esser convocata in via straordinaria dall'amministratore quando questi lo ritiene necessario o quando ne è fatta richiesta da almeno due condomini che rappresentino un sesto del valore dell'edificio. Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione"
     
  3. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Visto che parla di inerzia dell'amministratore sarà poi importante seguendo la procedura dell'art. 66 disp. att. che venga redatto un ordine del giorno opportuno.
     
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ossia?
     
  5. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Ovviamente in base a quanto sta accadendo nel suo condominio e che per l'inerzia di cui parla non viene gestito a dovere.... la palla di vetro non è dotazione di chi scrive.:^^:
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero, ma i casi sono pochi, li può elencare?
     
  7. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    è un argomento già piu volte discusso nel forum, vedi il RdC o il C.C. e segui la prassi
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    anche il singolo condòmino può agire senza partecipazione dell'assemblea per ottenere la fine anticipata del mandato dell'amministratore. E' il caso in cui la revoca avvenga per giusta causa. Si tratta di casi in cui l'amministratore non è più in possesso dei requisiti di legge per svolgere l'incarico oppure ha commesso gravi irregolarità nel corso del suo mandato.
    La legge, secondo l'articolo 1129c.c., individua una serie di "giuste cause" per le quali si può revocare l'incarico:
    1. l'omessa convocazione dell'assemblea per l'approvazione del rendiconto condominiale, il ripetuto rifiuto di convocare l'assemblea per la revoca e per la nomina del nuovo amministratore o negli altri casi previsti dalla legge
    2. la mancata esecuzione di provvedimenti giudiziari e amministrativi, nonché di deliberazioni dell'assemblea
    3. la mancata apertura ed utilizzazione del conto di corrente condominale
    4. la gestione secondo modalità che possono generare possibilità di confusione tra il patrimonio del condominio e il patrimonio personale dell'amministratore o di altri condomini; l'aver acconsentito, per un credito insoddisfatto, alla cancellazione delle formalità eseguite nei registri immobiliari a tutela dei diritti del condominio;
    5. qualora sia stata promossa azione giudiziaria per la riscossione delle somme dovute al condominio, l'aver omesso di curare diligentemente l'azione e la conseguente esecuzione coattiva;
    6. l'inottemperanza agli obblighi circa la tenuta dei registri condominiali: anagrafe, contabilità, nomina/revoca amministratore e verbali.
    7. l'omessa, incompleta o inesatta comunicazione dei dati circa i propri dati anagrafici, professionali e del codice fiscale
    Questo elenco non esaurisce la totalità dei casi possibili ma è solo esemplificativo.
    Tenete presente, che prima di procedere per vie legali bisogna convocare l'assemblea.
     
  9. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo vale in caso di class action condominiale.
    Ossia qualora un condomino agisca da solo l'assemblea non serve. Giusto?
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se è vera una delle due affermazioni, l'altra è necessariamente falsa.
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    certo. Chi fa da se fa per tre.
     
  12. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' come dire "Prima di uccidermi dovrai passare sopra il mio cadavere", vero Nemesis?
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ...e ha spese legali per C, ove C è il numero dei condòmini.
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non sono certamente direttamente proporzionali al numero dei condomini.
     
  15. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero, sostiene spese legali NON divise per C (ipotesi di ripartizione in parti uguali), ove C è il numero dei condòmini
     
  16. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ragazzi non scherzate, per fare qualche piccola leggerezza per la fretta o l'entusiasmo, abbiamo impiegato un anno per cacciare l'amministratore pure se eravamo 620 millesimi.
    Pertanto Giocatore fai una richiesta scritta per raccomandata con ricevuta di ritorno all'amministratore dove elenchi cosa chiedi che si discuta nella riunione,( e questo sarà l'ordine del giorno) se l'amministratore trascorsi 10 gg. dalla ricezione della ricevuta di ritorno ( meglio qualche giorno in più) non si fa sentire in quel caso puoi fare l'autoconvocazione, ma attenzione quanti siete della stessa idea, cosa volete discutere? sono cose che vanno programmate e controllate prima altrimenti ti ritrovi solo a roderti il fegato.
     
  17. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'amministratore non voleva rispettare la vostra delibera, vero?
     
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Mi permetto di dissentire il singolo condomino può prendere l'iniziativa di revocare il mandato per giusta causa all'amministratore e quindi farlo decadere lasciarlo in prorogratio fino alla nomina di un amministratore nuovo.
    La seconda frase si riferiva al caso in cui, dopo il primo passo di un singolo per la rimozione dell'amministratore, nell' eventualità che l'atteggiamento dell' amministratore abbia provocato danni al condominio e che altri condomini si decidano ad intraprendere a nome del condominio una azione legale per il risarcimento dei danni provocati.
    In sostanza il singolo non può chiedere il risarcimento dei danni provocati al condominio: ci vuole una assemblea che deliberi, l'azione giudiziaria nei confronti dell'amministratore, con la maggioranza dei presenti che abbia almeno la metà dei m/m di proprieta del condominio.
     
  19. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le tue due precedenti affermazioni erano contraddittorie. Avresti dovuto scrivere prima quello che hai scritto ora
     
  20. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Può chiedere:
    - il risarcimento dei danni provocati alla sua u.i.
    - il risarcimento dei danni provocati alle parti comuni, per la parte (m/m) di sua competenza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina