• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Gianco

Membro Storico
Professionista
@stemav, per evitare problemi ti conviene realizzare l'antibagno in cartongesso, applicando una porta a soffietto, facilmente da realizzare e affrontando una spesa limitata. Poi sarà l'acquirente a decidere come comportarsi nel proseguo.
Un consiglio, una volta realizzato l'antibagno, fai alcune foto, non si sa mai! Potrebbero servirti nel caso l'acquirente volesse fare il "furbo".
 

stemav

Membro Attivo
@stemav, per evitare problemi ti conviene realizzare l'antibagno in cartongesso, applicando una porta a soffietto, facilmente da realizzare e affrontando una spesa limitata. Poi sarà l'acquirente a decidere come comportarsi nel proseguo.
Un consiglio, una volta realizzato l'antibagno, fai alcune foto, non si sa mai! Potrebbero servirti nel caso l'acquirente volesse fare il "furbo".
Come minimo però devo dirglielo che devo adempiere a questa mancanza e che quindi l'immobile non sarà più esattamente come l'ha visto. Ma tra pochi giorni mi porterà la scrittura privata e la caparra. Potrò sanare il problema dopo aver ricevuto la caparra se lui è d'accordo?
 

stemav

Membro Attivo
È inutile che nomini ancora il vecchio proprietario come se tu non fossi l'attuale. Sono rogne altro che, io non mi azzarderei a vendere un immobile così. È più abusivo di una baraccopoli
Nomino il vecchio proprietario perché è lui che non ha completato i lavori obbligatori. E poi mi pare un po' troppo esagerato quello che dici.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Ma tra pochi giorni mi porterà la scrittura privata e la caparra. Potrò sanare il problema dopo aver ricevuto la caparra se lui è d'accordo?
La scrittura privata dove essere un contratto preliminare di compravendita; ma spero che prima di firmarlo , fidandoti ciecamente dell'acquirente, tu ti faccia seguire da qualcuno di tua fiducia. Non stai vendendo noccioline...
Prima ti accordi su tutto , poi scrivete gli accordi, poi li firmate e prendi la caparra.
 

gattaccia

Membro Assiduo
Proprietario Casa
ma pensare di ricavare l'antibagno nel bagno, se possibile?
se le misure lo consentono, mi pare che basterebbe separare con una porta, interna al locale bagno, il lavandino dal resto dei sanitari
poi ovviamente andrebbe corretta la planimetria
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Se vogliamo trovare il pelo nell'uovo l'art. 71 dell ISTRUZIONI MINISTERIALI 20 GIUGNO 1896 non centr niente con i servizi igienici o più comunemente detto bagno/gabinetto perché la cosiddetta LATRINA è un bagno pubblico non credo che uno in casa abbia un bagno pubblico, vi allego dal dizionario TRECANI la definizione:latrina s. f. [dal lat. latrina, contratto da lavatrina, der. di lavare «lavare»]. – 1. Locale con impianto igienico per il soddisfacimento dei bisogni corporali; è in genere sinon. di ritirata, gabinetto, usato spec. in passato per indicare i locali igienici di uso pubblico o disposti in edifici di abitazione collettiva: l. pubbliche; le l. del collegio, della stazione, della caserma. 2. fig. Luogo sporco, lurido: questa stanza è una latrina; anche riferito, talvolta, a persona spregevole, turpe.
Ma poi l'accordo con l'acquirente una volta scritto quello è.
 

gattaccia

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Ministero della Sanità Decreto ministeriale 05.07.1975 (Gazzetta Ufficiale 18 luglio 1975, n. 190) Modificazioni alle istruzioni ministeriali 20 giugno 1896 relativamente all'altezza minima ed ai requisiti igienico-sanitari principali dei locali d'abitazione.

Articolo 7 - [Stanza da bagno] La stanza da bagno deve essere fornita di apertura all'esterno per il ricambio dell'aria o dotata di impianto di aspirazione meccanica. Nelle stanze da bagno sprovviste di apertura all'esterno è proibita l'installazione di apparecchi a fiamma libera. Per ciascuno alloggio, almeno una stanza da bagno deve essere dotata dei seguenti impianti igienici: vaso, bidet, vasca da bagno o doccia, lavabo

Articolo 9 - [Disposizioni abrogate] Tutta la parte delle istruzioni ministeriali 20 giugno 1896 incompatibile o, comunque, in contrasto con le presenti disposizioni deve ritenersi abrogata.


pare che l'antibagno non sia un requisito igienico sanitario principale, ma introdotto dai regolamenti comunali
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
ma pensare di ricavare l'antibagno nel bagno, se possibile?
se le misure lo consentono, mi pare che basterebbe separare con una porta, interna al locale bagno, il lavandino dal resto dei sanitari
poi ovviamente andrebbe corretta la planimetria
Qui in zona dove opero abbiamo visto spesso bagni su carta disegnati con antibagno ma poi nati direttamente dal costruttore senza una separazione interna. E anche in caso di mutui sono cose cui i periti non guardano granché.
Comunque una soluzione poco invasiva potrebbe essere questa che vi posto. Porta scorrevole trasparente. Come si vede, dopo l'antibagno ci sono doccia e sanitari, mentre prima dell'antibagno il lavabo -qui ancora non era montato-. ViaRom3.jpg
 

gattaccia

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Qui in zona dove opero abbiamo visto spesso bagni su carta disegnati con antibagno ma poi nati direttamente dal costruttore senza una separazione interna. E anche in caso di mutui sono cose cui i periti non guardano granché.
Comunque una soluzione poco invasiva potrebbe essere questa che vi posto. Porta scorrevole trasparente. Come si vede, dopo l'antibagno ci sono doccia e sanitari, mentre prima dell'antibagno il lavabo -qui ancora non era montato-. Vedi l'allegato 6346
non so se sia a norma questa soluzione, dato che la porta sembra essere di larghezza minore di 70 cm e, se dietro c'è la doccia, che io sappia la doccia dovrebbe avere due pareti in muro, tuttavia forse passa come ristrutturazione con creazione di antibagno, boh
(siamo sempre lì, e cioè se lo fai a casa tua e te lo tieni o se lo fai per vendere a norma)

comunque sia è molto carino
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Si stava parlando di cavilli e pertanto capello per capello diciamola tutta.
Aidualc
bella idea mi piace la realizzerò a casa mia solo perché mi piace e non perché qualcuno che non ha dormito bene la notte quando si è svegliato ha generato una legge e/o un regolamento senza avere una necessità concreta, invece di fare gli antibagni perché non fare tante piccole isole ecologiche per i nostri amici animali che non sanno dove fare i loro bisogni e tanti padroncini non si degnano neanche della paletta per i bisogni grandi, per non parlare dei bisogni piccoli, cosi a casa abbiamo gli antibagni e le strade sono tante latrine puzzolenti, ma come siamo intelligenti e puzzolenti.
 

Aidualc

Membro Attivo
Professionista
non so se sia a norma questa soluzione, dato che la porta sembra essere di larghezza minore di 70 cm e, se dietro c'è la doccia, che io sappia la doccia dovrebbe avere due pareti in muro, tuttavia forse passa come ristrutturazione con creazione di antibagno, boh
(siamo sempre lì, e cioè se lo fai a casa tua e te lo tieni o se lo fai per vendere a norma)

comunque sia è molto carino
Dalla foto non si capisce bene, però il bagno si allarga quel tanto che basta da raggiungere la "luce" da 70 cm e la doccia arriva fino in fondo alla stanza, quindi ha 2 pareti di muratura, una corta e una lunga. Si tratta di un signor costruttore (altri invece... lasciamo perdere!).
 

gattaccia

Membro Assiduo
Proprietario Casa
i regolamenti d'igiene sono regionali che comunque si adeguano a norme nazionali
Che io sappia i regolamenti comunali possono essere più restrittivi, tipo cappa della cucina con evacuazione all'aperto obbligatoria anche se il piano cottura è elettrico
il mio comune comunque salva le costruzioni già in essere prima dell'emanazione del regolamento (salvo ordinanza del sindaco)
in pratica se ristrutturi devi farlo a norma, altrimenti puoi tenere l'esistente (a norma con i regolamenti dell'epoca in cui è stato costruito)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
Alto