1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    Ho un contratto in cedolare 4+4 registrato telematicamente, non ancora scaduto, e' intestato a due persone ora uno dei due se ne vuole andare, come devo fare per mantenere in piedi il contratto intestato solo a uno dei due? Bisogna chiudere il contratto e rifarne uno nuovo? Oppure come si puo' comunicare all'agenzia la variazione?
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, a meno che chi resta non intenda farsi carico dell'intero importo del canone stabilito dal contratto. Se il contratto è cointestato c'è solidarietà dei conduttori per l'adempimento degli obblighi contrattuali.
     
  3. Magnus Ansegar

    Magnus Ansegar Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Tramite cessione con Rli, in modalità cartacea, però, in quanto la via telematica, nel caso proposto, è preclusa (il file spedito, nella successiva fase di controllo viene scartato) e F24 Elide.
     
  4. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    IL contratto rimane invariato per qunto riguarda canoni, cedolare, durata cambia il conduttore che da due ne rimane solo uno non si puo mandare una raccomandata nella sede dell'Agenzia dove era stato registrato il contrtto comunicando la variazione?
     
  5. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se nulla cambia, nulla devi fare, anche perché la registrazione di una variazione al contratto costerebbe 200 Euro...
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eh? L'imposta di registro per la cessione del contratto di locazione è di 67 euro (la cedolare secca non sostituisce anche l’imposta di registro per la cessione del contratto di locazione).
     
  7. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    Confermo contratto in cedolare nessuna imposta da pagare per la cessazione,
    Non credo si possa parlare nemmeno di subentro in quanto uno dei due conduttori rimane.
    Dove sta scritto chela variazione di un contratto costa 200 euro?
     
  8. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per la cessazione non c'è nulla da pagare (cedolare secca), ma per registrare una variazione al contratto l'imposta è di 200 Euro, con o senza cedolare secca, in quanto si tratta di un ulteriore atto.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No.
    Se "l'atto" (redatto nella forma della scrittura privata non autenticata) non rientrasse nelle fattispecie contemplate dall'art. 17 del TUR (per cui vige l'obbligo della registrazione) in quanto non si concretizzerebbe un'ipotesi di cessione, risoluzione o proroga dell'originario contratto di locazione (*), né nella previsione dettata dall'art. 19 che impone di assoggettare a registrazione qualsiasi evento successivo alla registrazione che dia luogo a un'ulteriore liquidazione dell'imposta, ricadrebbe nell'ipotesi di registrazione volontaria, ex art. 8 del TUR.
    Per la quantificazione dell’imposta relativa alla registrazione dell’atto, il punto II) della nota posta in calce all’art. 5 della Tariffa allegata al TUR, stabilisce che "… l’ammontare dell’imposta, per le locazioni e gli affitti di beni immobili, non può essere inferiore alla misura fissa di euro 67".
    Tenuto conto che l’atto in esame non concretizza un'ipotesi contrattuale autonoma, ma accede a un contratto di locazione già regolarmente registrato, deve ritenersi che la previsione dettata dal citato art. 5 della Tariffa trovi applicazione anche con riferimento alla registrazione volontaria di detto atto che sconterà, pertanto, l’imposta in misura pari a 67 euro e l'imposta di bollo di 16 euro per ogni foglio.
    (*) ma vi rientra, poiché le parti contrattuali, che intendano risolvere il contratto prima della naturale scadenza o che, pur mantenendo in vita il contratto originario, ne modifichino alcuni elementi, come i soggetti o il termine finale di efficacia, sono obbligate a darne comunicazione all’Agenzia delle entrate pagando la relativa imposta (salvo quanto previsto dalle norme sulla cedolare secca).
     
    Ultima modifica: 10 Settembre 2015
  10. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Passa all'AdE e poi mi dici.
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quanto si pagava per la registrazione dell'accordo di riduzione del canone (che secondo la tua dizione è anch'esso un "ulteriore atto"), prima che l'art. 19 del D.L. n. 133/2014 ne stabilisse l'esenzione dalle imposte di registro e di bollo? Secondo la tua teoria, 200 euro (più l'imposta di bollo). Secondo l'AdE, dove "dovrei passare", 67 euro (più l'imposta di bollo).
     
    Ultima modifica: 10 Settembre 2015
  12. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    All'AdE per modificare i conduttori mi hanno detto che avrei dovuto pagare 200 Euro di imposta. Fine.
     
  13. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    A carico di chi sono i 200 euro? Del conduttore o del locatore?
     
  14. Magnus Ansegar

    Magnus Ansegar Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Non esiste, fiscalmente parlando, il "recesso parziale": tale termine non lo trovate nel Testo unico del Registro,tuttavia la locuzione (impropria) "recesso parziale" è rinvenibile sulle pagine dei quotidiani economici, nei testi che si occupano degli aspetti fiscali della locazione, e perfino sulla rivista tributaria telematica della stessa Agenzia delle Entrate.

    Non esiste il recesso parziale o totale. Esiste la risoluzione, e la risoluzione è sul contratto, non sui soggetti giuridici. Lo stesso vale per la cessione. Non esiste la cessione parziale o totale. Esiste la cessione, e la cessione è sul contratto, non sui soggetti giuridici. Risoluzione e cessione governate dal modello Rli.

    Pertanto l'uscita di uno dei componenti di una pluralità di conduttori (nel nostro caso formata da due soggetti) deve passare attraverso le suindicate fattispecie regolate dal TUR. Nel caso di più inquilini, il recesso di uno viene inquadrato in genere come cessione di contratto (il contratto originario viene ricomposto in capo a chi rimane) e fatto transitare attraverso i modelli di registrazione Rli e di pagamento F24 Elide (codice tributo = 1502). Il costo di tale operazione ammonta a € 67,00, anche in regime di cedolare secca. Si veda al proposito: Recesso da locazione con pluralità di conduttori FiscoOggi.it

    Tuttavia, può capitare che l'ufficio competente legga l'atto non come cessione/subentro (nel caso descritto, al conduttore uscente non subentra un altro conduttore), ma lo interpreti come mutamento di titolarità e pretenda un atto formale (scrittura privata autonoma), facendolo transitare attraverso il modello di registrazione 69 (utilizzato ancora in via residuale) e il correlativo modello di pagamento F23 (codice tributo = 109T). In tal caso, le modifiche, le integrazioni, le variazioni su atti locativi a contenuto patrimoniale (ad esempio, le locazioni immobiliari) scontano l'imposta di registro in misura fissa.

    La norma, però, lascia alcuni dubbi sull'applicazione della tassazione. Permangono criteri di tassazione disuniformi: alcuni uffici, più frequentemente, nei casi in cui la variazione contrattuale non vada a modificare gli elementi essenziali del negozio locativo (ad esempio l'oggetto della prestazione), propendono per l'applicazione di una imposta minima pari a € 67,00, sancita dall'articolo 5, nota II, Tariffa, Parte prima, TUR, in quanto ritengono che la misura fissa prevista dall'articolo 11, Tariffa, Parte prima, TUR, ossia € 200,00, si applichi a tutti gli atti modificativi volontari, ad eccezione, però, degli atti locativi, che scontano l'imposta in termine fisso pari a € 67,00, mentre altri uffici (come è probabile sia capitato a tovrm) applicano indifferentemente un'imposta in misura fissa pari a € 200,00 a tutti gli atti modificativi, compresi quelli locativi a contenuto patrimoniale.

    Non esiste una regola codificata. E' evidente che chi se ne va, senza che nessuno prenda il suo posto, gode di un innegabile vantaggio rispetto a chi rimane, che deve farsi carico di tutti gli obblighi contrattuali, compreso l'intero canone, quindi, riterrei che sia il cedente che deve sopportare i costi della sua fuoriuscita anticipata dal contratto, salvo diversamente disposto a contratto.
     
    Ultima modifica: 11 Settembre 2015
  15. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    Ma se il contratto e' in cedolare secca non conviene fare una risoluzione a costo zero e riregistrare un nuovo contratto a nome del l'inquilino rimasto anche questo in cedolare e quindi a costo zero?
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Conviene se il ripartire della durata contrattuale non è ritenuto importante.
     
  17. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    Risposta dal call center dell'ADE......
    le soluzioni applicabili sono due: -comunicare la variazione del contratto presso l'ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate dove l'ha registrato, attraverso il modello 69, con il pagamento dell'imposta di registro di euro 67; oppure, -risolvere il vecchio contratto e registrarne uno nuovo con un solo conduttore. Non pagherà imposta di registro per la risoluzione e, mantenendo l'opzione per la cedolare secca, neanche quella per la registrazione del nuovo contratto.
    Cordiali saluti


    Questa risposta è resa a titolo di assistenza al contribuente ai sensi della Circolare n.42/E del 5 agosto 2011 e non a titolo di interpello ordinario ai sensi dell'art.11 della legge n.212 del 2000.

    Agenzia delle Entrate
    Centro di Assistenza Multicanale
    Contact Center
    IL DIRETTORE
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ὅπερ ἔδει δεῖξαι
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina